Societá

Attivitá SIGG

Bollettino SIGG: Numero 6, Giugno 2006


Direttore Responsabile
Nicola Ferrara

A cura di
Vincenzo Canonico
Tel. e fax 081 7464297
e-mail: vcanonic@unina.it

Scarica il bollettino:

Editoriale

Lunedí e martedí 19 e 20 giugno abbiamo riunito la giunta ed il consiglio direttivo allargato della Societá. In giunta si é deciso di procedere alla costituzione di una Srl che affianchi la SIGG nella gestione corrente (la SIGG in quanto semplice "associazione" ha molte limitazioni nelle possibili attivitá da intraprendere ed il suo rappresentante legale -il presidente pro tempore- ha responsabilitá "in solido" per eventuali problemi patrimoniali...) mentre nel consiglio direttivo allargato si sono ridisegnate le aree. Perché? Perché, ho argomentato nell´introduzione (le dia sono disponibili sul sito della Societá o a richiesta in segreteria), é in atto una curiosa e pericolosa manovra. Da una parte, e lo vedrete nell´estratto della proposta di ristrutturazione del Servizio Sanitario Nazionale dello Studio Ambrosetti (ci sará un "evento" dove la proposta verrá portata alla presenza dei ministri di settore ad ottobre a Cernobbio), siamo riusciti ad essere definitivamente citati per la gestione dell´anziano fragile e comorbido mentre dall´altra internisti di qualsiasi provenienza (accademica, ospedaliera e territoriale) sostengono di vedere gli stessi pazienti che vediamo noi -ultrasettantacinquenni comorbidi, in politerapia, con problemi cognitivi, incontinenti etc etc, insomma i fragili- e quindi sostengono anche in buona fede che facciamo lo stesso mestiere...e -forse, sotto sotto- che bisogno c´é di questi geriatri???
Allora sia al COLMED, il collegio che rappresenta gli oltre 300 cattedratici di Medicina Interna italiani (contro la ventina di ordinari di Geriatria...) che nelle riunioni dello Studio Ambrosetti ho sostenuto che é certo vero che anche gli internisti vedono pazienti sovrapponibili ai nostri. Peró:
1) noi vediamo solo i vecchi e coloro che vogliono percorrere un cammino di invecchiamento di successo;
2) che anche se alcuni internisti cominciano a parlare di valutazione multidimensionale, noi abbiamo la tecnologia della VMD sviluppata a tal punto che, facendo un esempio radiologico, il loro approccio ha il livello della lastra tradizionale contro il nostro che corrisponde alla risonanza magnetica! Per capirci, e ho insistito molto nel consiglio direttivo allargato, quando al COLMED e allo studio Ambrosetti ho fatto vedere (calmo calmo, come ovvietá) il VAOR (lo strumento di VMD piú avanzato disponibile e a cui abbiamo dato un contributo massivo di elaborazione) gli internisti hanno percepito una distanza culturale incolmabile tra noi e loro. Ma se gli avessi fatto vedere un pó di ADL o di mini mental...questa distanza l´avrebbero intesa come immediatamente colmabile.
Quindi, amici, la strada della valutazione multidimensionale con gli strumenti tipo VAOR é l´unica che vi permette di smarcarvi da questa pericolosa aria di "uguaglianza". Ed é strada che paga perché accredita e produce dati che interessano colleghi, amministratori e politici. E vado alla ragione per cui le aree vengono ridisegnate: perché abbiamo la necessitá di produrre dati, numeri, confronti che dimostrino la nostra indubbia capacitá di curare e gestire l´anziano. Altrimenti rischiamo di essere autoreferenziali e basta. Io con altri 5 gruppi italiani partiró nel prossimo autunno-inverno con un trial clinico dove si compari una continuitá assistenziale fornita da sei Divisioni di Geriatria e dai Day Hospital nel follow up contro il tradizionale ricovero dello stesso anziano fragile in Medicina e poi negli ambulatori dei medici di medicina generale.  L´area della  Ricerca Scientifica (responsabile: Patrizia MECOCCI) si concentrerá sulla continuazione del Progetto Regal e quindi sulla produzione di dati sulla demenza che, non a caso, ci vede protagonisti nella realtá da "certificare" appunto con ulteriori dati. L´area Coordinamento Sezioni e attivitá regionali - rapporti istituzionali - politiche ospedaliere (responsabili: Antonio GUAITA e Gabriele NORO) si occuperá dell´implementazione, la piú vasta possibile, del sistema VAOR nel nostro grande specifico, la RSA. Scopo anche qui di evidenziare la differenza e produrre dati di intervento. Rimane poi la problematica della diffusione della cultura geriatrica soprattutto attraverso i corsi ECM (siamo provider). Chi meglio dell´area  Formazione Continua (responsabile: Nicola FERRARA) puó intraprendere questa strada?
Nel frattempo vi auguro buone ferie!

Roberto Bernabei 
R. Bernabei

Tavolo Tecnico ″Le Societá Scientifiche″

Il Presidente ha partecipato nei giorni scorsi ad uno dei tavoli tecnici organizzato da ″Meridiano Sanitá″ progettati e realizzati dal gruppo Ambrosetti-The European House, che, come é noto, é una delle Societá piú autorevoli nel settore dell´organizzazione e gestione dei servizi sanitari, punto di riferimento di numerose istituzioni tra cui il MinSal.
Obiettivo dei suddetti tavoli tecnici é la raccolta in chiave indipendente, professionale e collegiale di idee, ipotesi e prospettive per un nuovo modello di Sanitá in Italia, che consenta di ottimizzare e migliorare il Sevizio Sanitario Nazionale, per rispondere sia ad uno scenario di riferimento in continua e rapida evoluzione che alle esigenze degli utenti. I temi principali affrontati durante le riunioni riguardano:
- Centralitá del cittadino/paziente
- Sanitá vista come investimento anziché come spesa
- Riequilibrio ed integrazione tra sistema ospedaliero e territoriale
- Ruolo del medico di medicina generale sul territorio
- Valutazione di efficacia/efficienza a livello di sistema e non del singolo comparto
- Performance valutata sugli esiti (miglioramento della salute) e non solo sui risultati di cassa
- Sostenibilitá futura del sistema socio-sanitario

Insieme al Prof Bernabei il tavolo denominato ″le Societá Scientifiche″ ha riunito i responsabili delle Societá Scientifiche nazionali e precisamente:
- Eugenio Aguglia (SIP - Societá Italiana di Psichiatria)
- Antonio Ambrosini (SIGO - Societá Italiana di Ginecologia e Ostetricia)
- Achille Patrizio Caputi (SIF - Societá Italiana di Farmacologia)
- Claudio Cordiano (Sic - Societá Italiana di Chirurgia)
- Claudio Cricelli (SIMG - Societá Italiana di Medicina Generale)
- Roberto Labianca (AIOM - Associazione Italiana Oncologia Medica)
- Pier Mannuccio Mannucci (SIMI - Societá Italiana di Medicina Interna)
- Giuseppe Saggese (SIP - Societá Italiana di Pediatria)

L´intervento del Presidente SIGG é stato seguito con particolare attenzione. Le diapositive sono a disposizione di chi ne fa richiesta e sul sito http://www.sigg.it/dascaricare.asp#33. I temi principali affrontati durante il Workshop sono stati l´evoluzione demografica ed i cambiamenti della morbilitá, la fragilitá, la pluripatologia, la polifarmacoterapia e le reazioni avverse da farmaci, l´incremento delle malattie croniche e la crisi del sistema economico, la razionalizzazione e riqualificazione delle strutture sul territorio e l´integrazione dei servizi, la cura della cronicitá ed il ruolo del Case Manager, l´istituzione delle unitá valutative/geriatriche, l´adozione della valutazione multidimensionale.

Di questi argomenti, bene conosciuti dai geriatri, con tutti i risvolti piano assistenziale socio-sanitario ed economico, molti dei presenti non erano a conoscenza. Il Prof. Bernabei ha avuto l´occasione in un contesto di addetti ai lavori di alta professionalitá e di ″opinion leaders″ di far conoscere con dati, documenti e numeri, provenienti da diverse realtá nazionali ed internazionali, le ragioni di una necessitá di modificare l´organizzazione assistenziale per gli anziani in genere, ma ancora di piú per quelli che con la vecchiaia si trovano di fronte a gravi problemi di salute.
Siamo certi di una ricaduta positiva di quest´incontro per vivacizzare e far conoscere esigenze assistenziali di cui spesso si parla solo in casa nostra. 

Vincenzo Canonico
V. Canonico

51° Congresso Nazionale SIGG - 2° Corso per Psicologi

INVECCHIARE NEL TERZO MILLENNIO: VISSUTI E PSICOPATOLOGIA
Firenze, Palazzo degli Affari, 1-2 dicembre 2006

PROGRAMMA PROVVISORIO

1 dicembre 2006
Ore 14.45-15.00
Saluto del Presidente Roberto Bernabei e del Coordinatore del Corso Guido Gori

Ore 15.00-18.30
LA RICERCA DELL´ETERNA GIOVINEZZA TRA FARMACI E NUOVE TECNOLOGIE

- Estetica-cosmetica in vecchiaia: storie di narcisismo patologico alle soglie del terzo millennio
P. Beffa Negrini - D. Colombo (Milano)   
- I farmaci e la rivoluzione sessuale nella terza etá  - A. Caputo (Milano)
- L´anziano e le nuove tecnologie (televisione interattiva, internet): realtá  virtuale e interazione con il mondo reale - A. Calcaterra (Milano)

2 dicembre 2006
Ore 9.00-12.30
LE ″RIVOLUZIONI″ NELLA TERZA ETÁ

- Il divenire e il riformarsi delle relazioni nell´ultima fase della vita: vecchie e nuove convivenze, compagni e badanti - A. Belloni Sonzogni (Milano)
- Religiositá e conversioni nella terza etá - A. Bigi (Firenze)
- Psicopatologia dell´invecchiamento: l´esordio tardivo di comportamenti criminali
S. Berrettini (Montelupo Fiorentino) - S. Cecchi (Firenze)

Ore 15.00-18.30
INVECCHIAMENTO E DISAGIO PSICOLOGICO

- Il vissuto psicologico nel decadimento cognitivo: gruppi di conversazione con pazienti dementi
 P. Vigorelli (Milano)
- La richiesta di colloqui psicologici e di psicoanalisi nella terza etá - G. Gori (Firenze)
- Il divenire dei legami fraterni nell´invecchiamento - L. Mori (Firenze)


51° Congresso Nazionale SIGG - 5° Corso di Riabilitazione Cognitiva

TERAPIE NON FARMACOLOGICHE NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER
Firenze, Palazzo degli Affari, 30 novembre -1 dicembre 2006

PROGRAMMA PROVVISORIO

 
Giovedi 30 novembre 2006
Ore 14.00
Saluto del Presidente Roberto Bernabei e del Coordinatore del Corso Orazio Zanetti

Prima sessione
Ore 14.30-18.00
TECNOLOGIA PER LA RIABILITAZIONE COGNITIVA  (I parte)
Moderatori: A. Mazzucchi (Parma) - O. Zanetti (Brescia)
Lettura magistrale:
″Tecnologia e riabilitazione cognitiva″ -  S. F. Cappa (Milano)

- Il computer per la riabilitazione cognitiva - E. Talassi - A. Bianchetti (Brescia)
- Gli ausili mnesici esterni - M.C. Silveri (Roma)
- La stimolazione magnetica transcranica: implicazioni riabilitative - C. Miniussi (Brescia)

Venerdi 1 dicembre 2006
Seconda sessione
Ore 9.00-13.00
TECNOLOGIA PER LA RIABILITAZIONE COGNITIVA  (II parte )
- Intensivitá e specificitá degli stimoli cognitivi in  ambito riabilitativo - C. Gabelli (Vicenza)
- Colori, mente e cervello  - A. Bottoli (Milano)
- Razionale per la progettazione di spazio e ambiente per il paziente demente. Il punto di vista del medico - A. Cester (Dolo)
- Domotica  e decadimento cognitivo - Relatore da definire

Terza sessione
Ore 14.00-16.00
DECADIMENTO COGNITIVO, ORGANI DI SENSO E RIABILITAZIONE
- La vista - A. Guaita (Abbiategrasso)
- L´udito - L.P. De Vreese (Modena)
- L´olfatto ed il gusto - O. Zanetti (Brescia)

Quarta sessione
Ore 16.00-18.00
MUSICOTERAPIA: QUALE VALORE PER IL PAZIENTE CON MALATTIA DI ALZHEIMER?
Moderatori: L. Bartorelli (Roma) - G. Gelmini (Cremona)

- Musica e memoria - A. Tognetti (Roma)
- Relazioni sonore e strumenti "di contatto": un´esperienza significativa
 S. Ragni (Roma) -  J. Risi (Montevideo/Uruguay)
- Esperienza con software di valutazione nell´approccio musicoterapico col malato di Alzheimer 
 R. Bellavigna (Borgotaro)


51° Congresso Nazionale SIGG - 7° Corso Multiprofessionale di Nursing

IL NURSING IN GERIATRIA:
UN APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA
Firenze, Palazzo degli Affari,  30 novembre - 2 dicembre 2006

Giovedí 30 novembre 2006
Ore 9.30-9.50
Saluto del Presidente Roberto Bernabei e del Coordinatore della Sezione Nursing Damasco Donati

Ore 9.50-10.30 Simposio
APPROCCIO ONTOLOGICO CENTRATO SULLA PERSONA
Moderatori: M. Andrigo (Padova) - M. Marini (Pistoia)
- Implicazioni psico-sociali per l´assistenza - M. De Beni (Padova)
- La ricerca infermieristica nell´approccio centrato sulla persona - L. Rasero (Firenze)
- Dai bisogni della persona all´analisi del case-mix assistenziale - E. Brizioli (Roma)

Ore 14.30-17.30 Simposio
INTENSIVITÁ  E CONTINUITÁ ASSISTENZIALE NELL´ANZIANO
Moderatori: D. Donati - N. Marchionni (Firenze)
- Terapie intensive aperte: rischio od opportunitá? - N. Marchionni (Firenze)
- Il percorso dell´anziano in riabilitazione cardiologica  - L. Bondesan (Padova)
- Educazione terapeutica e stili di vita - M. Andrigo (Padova)
- Modelli assistenziali e cronicitá  - G. Monti (Firenze)
- Sperimentazione di un programma di sviluppo dell´autocura nell´anziano con patologia cronica
C. Beligni (Firenze)

Venerdí 1 dicembre 2006
Ore 9.30-12.00 Simposio
IL RISCHIO CLINICO NELL´ANZIANO
Moderatori: P. Fabris (Chioggia) - M. Pozzebon (Montebelluna)
- Le cadute in ospedale: uno studio osservazionale presso l´Azienda Ospedaliero-universitaria Careggi - A. Brandi (Firenze)
- Farmaci ed avventi avversi - M. Calabró - M. Pozzebon (Montebelluna)
- Lesioni da pressione: uno studio osservazionale sulla realtá toscana - L. Rasero (Firenze)
- Remind sul trattamento delle lesioni da pressione - A. Cester (Dolo)

Ore 12.00-14.00
Sessione poster con discussione

Ore 14.30-18.00 Simposio
LE SFIDE DEL NURSING GERIATRICO
Moderatori: M. Andrigo (Padova) - D. Donati (Firenze)
- Incident reporting e complessitá assistenziale - P. Fabris (Chioggia)
- L´anziano incontinente: aspetti generali e riabilitativi - G. Pavan (Treviso)
- Indicatori di qualitá nell´incontinenza - A. Di Falco (Padova)
- Il delirium nell´anziano ospedalizzato - M. Marini (Pistoia)
- La presa in carico del caregiver - M. Santinello (Treviso)
 
Sabato 2 dicembre 2006
Ore 9.30-11.00 Simposio
EMPATIA E ALTERITÁ NELLA RELAZIONE DI CURA
Moderatori: I. Orlando (Borgonovo V.T.) - F. Paoli (Firenze)
- L´empatia - A. Buttarelli (Verona)
- L´altro - A.Gioia (Piacenza)
- Il rispetto - A.Censi (Bergamo)
- Letture da Edith Stein e Simone Weil - I. Orlando (Borgonovo V.T.)

Ore 11.15-12.30
Comunicazioni Orali e premiazione della migliore comunicazione
Presiedono: M. Di Bari (Firenze) -  M. Marini (Pistoia)

Ore 12.30-13.30
Riunione degli iscritti alla Sezione Nursing

Ore 14.30-16.00 Simposio
INTEGRAZIONE CENTRATA SULLA PERSONA
Moderatori: L. D´Addio (Firenze), P. Fabris (Chioggia)
- Confini e sconfinamenti tra gli attori del nursing - N. Crosignani (Piacenza)
- Responsabilitá professionale: infermiere e OSS - L. D´Addio (Firenze)
- Prospettive di collaborazione in RSA, ADI, ospedale - E. Zanetti (Brescia)
- Gli strumenti della suite InterRai - G. Onder (Roma)

Ore 16.15-16.45 Lettura
COME SCRIVERE UN ABSTRACT
E. Lumini (Firenze) - Presiede: M. Marini (Pistoia)


51° Congresso Nazionale SIGG - 1° Corso per Assistenti Sociali

IL LAVORO PER PROGETTI PERSONALIZZATI CON LE PERSONE ANZIANE:
APPORTI E POTENZIALITÁ DAL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

Firenze, Palazzo degli Affari, 30 novembre -1 dicembre 2006
 
Giovedi 30 novembre 2006
Ore 9.00-9.30
Introduzione al Corso
Roberto Bernabei, Presidente SIGG - Fiorella Cava, Presidente Ordine Nazionale Assistenti Sociali

Ore 9.30-10.00 - Lettura
″Obiettivi, contenuti e metodo di lavoro″ - T. Vecchiato (Padova)

Ore 10.00-13.00
- La gestione integrata degli interventi sociosanitari per le persone anziane: evoluzione, soluzioni attuali e prospettive - A. Bavazzano (Prato)
- L´apporto dell´assistente sociale nella presa in carico integrata dei bisogni: istanze etiche e soluzioni professionali - M. Canevini (Padova)

Ore 14.00-16.30
- Strumenti e metodologie per promuovere il lavoro per progetti personalizzati di assistenza: ruolo della valutazione sociale, integrazione dei percorsi decisionali, valutazione di efficacia
M.L. Lunardelli (Parma) - A. Pompei (Verona)

Ore 16.30-18.30
- Laboratori sul tema: dalla valutazione del bisogno alla valutazione di efficacia
 Coordinatori: Maurizio Corsi - Tiziano Vecchiato (Padova)

Venerdí 1 dicembre
Ore 9.00-11.00
Tutela delle persone e accreditamento dei servizi per le persone anziane: l´apporto dell´assistente sociale nella promozione della qualitá e dell´efficacia delle risposte
G. Gioga (Padova) - A.M. Zilianti (Firenze)

Ore 11.00-13.00
Laboratorio di sintesi degli apprendimenti

Discussione e Conclusioni
T. Vecchiato


Notizie dai Soci

TRIBUNALE di BARI - (é ammissibile il rimborso delle prestazioni di lungodegenza in reparti di geriatria per acuti)

- L´art. 3, lett. F2, del D.M. 13/9/88, dopo aver sottolineato l´incongruenza e l´improprietá del ricovero in strutture per acuti di un numero considerevole di pazienti con forme croniche stabilizzate o di anziani ultrasessantacinquenni abbisognevoli di trattamenti protratti di conservazione, non esclude tout court il ricovero dei lungodegenti nelle strutture geriatriche. Ne consegue che, in difetto della realizzazione delle strutture o dell´attivazione delle forme assistenziali integrative che la Regione avrebbe dovuto approntare, la funzione di lungodegenza presso strutture di geriatria deve ritenersi consentita, sebbene in forma solo transitoria.

La sentenza mette in evidenza che la Regione Puglia, nonostante l´art. 32 della Costituzione (tutela della salute per tutti, indipendentemente dall´etá), non ha creato sufficienti strutture ospedaliere e residenziali per gli anziani; nemmeno l´ospedalizzazione domiciliare (dice il Giudice) é disponibile. La conseguenza é che in Puglia (ma non solo) i pazienti che necessitano di cure prolungate sono convogliati in strutture geriatriche destinate normalmente al trattamento delle malattie acute.  Di conseguenza l´utilizzazione impropria dei reparti per acuti per soddisfare richieste temporanee di pazienti anziani e disabili diventa legittima.

Gianfranco Salvioli



Progetti: Elderly Poetry - Aetas Poetica

É il progetto che l'associazione ″Iniziativa Europea″ avvia con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia - Assessorato alla Cultura.
Sono invitate a partecipare attivamente le persone anziane ospiti di strutture protette o case di riposo della Regione Friuli Venezia Giulia che scrivono poesie o che le hanno giá scritte. Gli operatori e i dirigenti di tali strutture sono invitati a collaborare attivamente segnalando ed inviando i componimenti poetici al nostro indirizzo.
Poetesse e poeti in etá libera anche aderenti ad associazioni della Regione Friuli Venezia Giulia possono inviare i loro componimenti alla nostra associazione.
Verrá cosí preparato un apposito libro che sará distribuito agli autori e familiari e biblioteche e strutture protette.
Ogni autore é pregato di scrivere anche una brevissima biografia che verrá ovviamente pubblicata insieme alle poesie. Alcune strutture saranno contattate direttamente con apposita nostra lettera.
Inviare a: Associazione Iniziativa Europea - Via Commerciale 26, 34134 Trieste 
email: info@iniziativaeuropea.it

CONGRESSI e CONVEGNI

SOCIETA´ ITALIANA DI URODINAMICA
CORSO MONOTEMATICO: DISFUNZIONI DEL PAVIMENTO
PELVICO IN ETA´ GERIATRICA

Trieste 7-8 luglio 2006
Segreteria Organizzativa: The Office Trieste
Tel. 040 368343 Fax 040 368808 - e-mail: urologia@theoffice.it - www.theoffice.it/siud2006

4TH CONGRESS OF THE EUROPEAN UNION GERIATRIC MEDICINE SOCIETY
Ginevra 23-26 Agosto 2006
MCI Suisse SA Ginevra
Phone +41(0)22 33 99 586 Fax +41(0)22 33 99 631
www.eugms2006.org - e-mail eugms2006@mci-group.com

BRITISH SOCIETY OF GERONTOLOGY 35TH ANNUAL SCIENTIFIC MEETING
THE AGEING JIGSAW: INTERDISCIPLINARY APPROACHES TO OLD AGE
University of Wales, Bangor 7th-9th September 2006
http://www.bangor.ac.uk/csprd/bsg2006.html

ASSOCIAZIONE FATEBENEFRATELLI PER LA RICERCA BIOMEDICA E SANITARIA
VIII CONGRESSO NAZIONALE
Brescia 14-15-16 Settembre 2006
GIORNATA MONDIALE ALZHEIMER 2006
Brescia 16 Settembre 2006
Segreteria Scientifica: Orazio Zanetti
Tel.: 030 35011 Fax.: 030 348255
E-mail: ozanetti@fatebenefratelli.it
Segreteria organizzativa: Beatrice Surrene
IRCCS ″Centro S.Giovanni di Dio-Fatebenefratelli″
Tel.: 030 3501345 Fax.: 030 348255
E-mail: bsurrente@fatebenefratelli.it

5TH EUROPEAN CONGRESS OF BIOGERONTOLOGY
Istanbul 16-20 Settembre 2006
President: Serif Akman Tel: +90 312 304 3306 Fax: +90 312 304 3300
email: sakman@gata.edu.tr - www.biogerontology2006.org

ASSOCIAZIONE ITALIANA PSICOGERIATRIA
FOURTH ANNUAL MEETING ON BRAIN AGING AND DEMENTIA.
FROM SUCCESSFUL AGING TO SEVERE DEMENTIA
Perugia 5-7 ottobre 2006
Segreteria Scientifica: Patrizia Mecocci
Segreteria Organizzativa: G&G Congressi Roma
Tel. 06 519511 - Fax 065033071 -
congressi@gegcongressi.com - www.gegcongressi.com

UNIVERSITA´ DEGLI STUDI DI MILANO
CONGRESSO ″IL FUTURO DEGLI ANZIANI″
Milano 27-28 ottobre 2006
Segreteria scientifica: Prof. Carlo Vergani
 Tel. 02 50320709 - Fax 02 50320712
e-mail: carlo.vergani@unimi.it
Segreteria organizzativa
EFFETTI Tel. 02 3343281 - Fax 02 38006761
e-mail: futuroanziani2006@effetti.it
http://www.makevent.it

SOCIETÁ ITALIANA DI GERONTOLOGIA E GERIATRIA
51° CONGRESSO NAZIONALE SIGG
Firenze 29 novembre-3 dicembre  2006
7° CORSO MULTIPROFESSIONALE DI NURSING
Firenze 30 novembre-2  dicembre  2006
5° CORSO DI RIABILITAZIONE COGNITIVA
Firenze 30 novembre-1 dicembre  2006
2° CORSO PER PSICOLOGI
Firenze 1-2 dicembre  2006
1° CORSO PER ASSISTENTI SOCIALI
Firenze 30 novembre-1 dicembre  2006

Segreteria Scientifica: SIGG -Via G.C. Vanini 5 - 50129 Firenze
Tel.055 474330 - Fax 055 461217 - e-mail: sigg@sigg.it - www.sigg.it
Segreteria Organizzativa: Zeroseicongressi - Roma
Tel. 06 8416681 - Fax 06 85352882  e-mail: info@zeroseicongressi.it

GRUPPO ITALIANO MULTIDISCIPLINARE PER LO STUDIO DELLA SINCOPE
3° CONGRESSO MULTIDISCIPLINARE SULLA SINCOPE
Firenze 22-24 Marzo 2007
Segreteria Organizzativa: Adria Congrex Bologna
Tel. 051 7457070 Fax 051 7457071
e-mail info.sincope2007@adriacongrex.it - www.adriacongrex.it

THE IAHSA 7TH INTERNATIONAL CONFERENCE
THE GLOBAL AGEING NETWORK: LEADING CHANGE, SHARING INNOVATION, ENHANCING LIFE
St. Julian´s, Malta 18 -20 June 2007
iahsa@aahsa.org - http://www.iahsa.net/

VIth EUROPEAN CONGRESS of GERONTOLOGY
Saint Petersburg, Russia July 5 - 8, 2007
Organizing Secretariat
St. Petersburg Institute of Bioregulation and Gerontology
3, Dynamo Prospect, 197110 St. Petersburg, Russia
e-mail: congress2007@gerontology.ruwww.gerontology.ru/congress2007