Torna alle linee guida

5.1.2   Linee-Guida : La fragilit diviene frequente soprattutto al di sopra dei 75 anni. Unelevata percentuale degli ultrasettantacinquenni entra in contatto con il medico di famiglia una o pi volte ogni anno. E' verosimile, pertanto, che una VMD di screening eseguita in tali occasioni sia sufficiente ad identificare gran parte degli anziani a rischio (B).

 

5.2.2    Le Evidenze : Gli studi epidemiologici su campioni rappresentativi della popolazione anziana generale hanno messo in evidenza che le caratteristiche tipiche della fragilit et-dipendente(comorbilit14;15 ; riduzione delle prestazioni nei test di cammino ed equilibrio 16 ; perdita di autonomia nelle attivit della vita quotidiana 17;18 ; deterioramento cognitivo 19; trattamenti farmacologici multipli 20 ; disagio sociale 21;22 diventano pi frequenti allaumentare dellet, con valori di prevalenza che si impennano dopo i 75 anni (III). La longevit estrema , infatti, quasi costantemente associata alla fragilit (III) 23-26 . Da studi osservazionali condotti in Italia, in aree sia urbane che rurali, risulta inoltre che oltre l80% degli anziani vede il proprio medico almeno una volta allanno(III) 27;28 .

 

5.3.2   Raccomandazioni per l'implementazione locale : Nellambito delle attivit del Distretto potrebbe essere utile che tutti gli assistiti anziani, a scadenze minime programmate, vengano valutati mediante una VMD di screening. I risultati dovrebbero essere registrati in un apposito database. Lo strumento per la VMD di screening dovrebbe essere standardizzato a livello regionale e, possibilmente, per tutto il SSN. In questo senso, dovrebbero essere finanziati programmi di screening almeno una volta ogni due anni di tutti i soggetti al di sopra dei 75 anni di et (nel corso di un contatto ambulatoriale spontaneo o di una visita programmata), ed almeno una volta allanno di tutti gli ultra-ottantenni.

 

Bibliografia

14. Fillenbaum GG, Pieper CF, Cohen HJ, Cornoni-Huntley JC, Guralnik JM. Comorbidity of five chronic health conditions in elderly community residents: determinants and impact on mortality. J.Gerontol.A Biol.Sci.Med.Sci. 2000;55:M84-M89.

15. Seeman TE, Guralnik JM, Kaplan GA, Knudson L, Cohen R. The health consequences of multiple morbidity in the elderly. The Alameda County study. J.Aging Health 1989;1:50-66.

16. Guralnik JM, Simonsick EM, Ferrucci L, Glynn RJ, Berkman LF, Blazer DG et al. A short physical performance battery assessing lower extremity function: association with self-reported disability and prediction of mortality and nursing home admission. J.Gerontol. 1994;49:M85-M94.

17. Ferrucci L, Guralnik JM, Baroni A, Tesi G, Antonini E, Marchionni N. Value of combined assessment of physical health and functional status in community-dwelling aged: a prospective study in Florence, Italy. J.Gerontol. 1991;46:M52-M56.

18. Ostchega Y, Harris TB, Hirsch R, Parsons VL, Kington R. The prevalence of functional limitations and disability in older persons in the US: data from the National Health and Nutrition Examination Survey III. J Am.Geriatr.Soc. 2000;48:1132-5.

19. Kawas C, Gray S, Brookmeyer R, Fozard J, Zonderman A. Age-specific incidence rates of Alzheimer's disease: the Baltimore Longitudinal Study of Aging. Neurology 2000;54:2072-7.

20. Beyth RJ,.Shorr RI. Epidemiology of adverse drug reactions in the elderly by drug class. Drugs Aging 1999; 14:231-9.

21. Giori D. Longevity and social conditions in the aging process. Minerva Med 1981;72:2129-50.

22. Restrepo HE,.Rozental M. The social impact of aging populations: some major issues. Soc.Sci Med 1994;39:1323-38.

23. Ravaglia G, Forti P, de Ronchi D, Maioli F, Nesi B, Cucinotta D et al. Prevalence and severity of dementia among northern Italian centenarians. Neurology 1999;53:416-8.

26. Fries BE, Morris JN, Skarupski KA, Blaum CS, Galecki A, Bookstein F et al. Accelerated dysfunction among the very oldest-old in nursing homes. J Gerontol A Biol Sci Med Sci 2000;55:M336-M341.

27. Woodwell DA. National Ambulatory Medical Care Survey: 1996 summary. Adv.Data 1997;1-25.

28. Ferrucci, L. Accessi al Medico di Medicina Generale: dati dal progetto InCHIANTI.  2001.