Torna alle linee guida 

5.1.3   Linee-Guida : Tuttavia, alcuni anziani fragili, per varie ragioni, non si recano mai dal medico:

-   i sintomi della fragilità possono essere larvati o attribuiti dal soggetto stesso all’età;

-   l’anziano, se isolato ed in condizioni di salute molto gravi, può non essere in grado di interpellare il medico;

-   il soggetto ha un atteggiamento fatalistico e sfiducia nella possibilità di risolvere gran parte dei problemi che si accompagnano alla vecchiaia.

Per questa categoria di anziani diventa indispensabile uno screening attivo, che presuppone l’attivazione di sistemi di monitoraggio mediante procedure specifiche (B).

     

5.2.3   Le Evidenze : Gli anziani tendono frequentemente ad attribuire all’invecchiamento “normale” sintomi quali la perdita di memoria, i dolori articolari, l’affaticamento, la dispnea, la perdita funzionale nelle attività della vita quotidiana (III) e ciò è causa frequente di un ritardo sostanziale nella diagnosi (IIa) 29-31 . Studi osservazionali hanno messo in luce che questi soggetti presentano quasi sempre malattie croniche responsabili dei sintomi o dei deficit funzionali (III) 31 . Gli anziani che non si recano dal medico per lunghi periodi sono individui sostanzialmente sani ed ancora impegnati in attività lavorative o sociali, oppure pazienti costretti a letto, spesso dementi, che non hanno un adeguato supporto sociale (III) 32;33 . Infine, alcuni anziani non si recano dal medico perché non vogliono sapere se sono malati o perché hanno una sostanziale sfiducia nella medicina (IV).

     

5.3.3   Raccomandazioni per l'implementazione locale : A livello di Comune o Distretto, dovrebbero essere implementati sistemi di sorveglianza che identifichino i soggetti che non entrano in contatto con i servizi perché troppo malati o perché non hanno una rete parentale adeguata. Dovrebbero inoltre essere attivate con regolarità campagne pubblicitarie sull’invecchiamento in buona salute e sulle possibilità di risolvere alcuni problemi tipici dell’età avanzata.

 

Bibliografia

29. Prohaska TR, Keller ML, Leventhal EA, Leventhal H. Impact of symptoms and aging attribution on emotions and coping. Health Psychol. 1987;6:495-514.

31. Williamson JD,.Fried LP. Characterization of older adults who attribute functional decrements to "old age". J Am.Geriatr.Soc. 1996;44:1429-34.

32. Johansen G. Health-care screening among the elderly--a comparison between participants and non-participants. Scand.J Caring.Sci 1994;8:169-72.

33. Launer LJ, Wind AW, Deeg DJ. Nonresponse pattern and bias in a community-based cross-sectional study of cognitive functioning among the elderly. Am.J.Epidemiol. 1994;139:803-12.