Torna alle linee guida     

6.1.5    Linee-Guida : Ogni servizio di ADI per l'anziano fragile deve avere nel suo organico personale con adeguata formazione Gerontologico-Geriatrica, in grado di utilizzare gli strumenti di VMD e di saperne interpretare i risultati (A).

 

6.2.5    Le Evidenze : La composizione dell’équipe della UVIG non è sempre la stessa, anche se il geriatra come “project leader”, l’infermiere professionale e l’assistente sociale, sono le figure più costantemente rappresentate 9 . Non esistono, tuttavia, studi che abbiano condotto una verifica di efficacia in funzione della composizione del team. I migliori risultati sono stati ottenuti con personale che ha avuto un training specifico in gerontologia e geriatria (Ib) 3;25-28 . Non esiste alcuna particolare indicazione sul tipo di operatore cui dare l’incarico di eseguire la VMD a domicilio. Nella maggioranza degli studi, si tratta dell’infermiere professionale. In ogni caso i risultati della VMD vengono portati a conoscenza dell’intera UVIG, al fine di arrivare a decisioni collegialmente condivise (IIb) 4 .

 

6.3.5    Raccomandazioni per l'implementazione locale : procedure che assicurino una soddisfacente formazione geriatrica di tutti gli operatori coinvolti nel servizio di ADI. L’affidabilità e la validità della tecniche di VMD sono infatti fortemente influenzate dalla competenza degli operatori. Per questo motivo, seminari, esercitazioni e momenti di verifica sull'uso delle tecniche di VMD dell’anziano fragile dovrebbero essere inserite anche nei corsi di formazione di MMG, Infermieri, Fisioterapisti, Assistenti Sociali e Sanitari, Operatori Tecnici alla Assistenza. La formazione dovrebbe essere affidata a docenti con provata cultura ed esperienza nel settore dell’assistenza geriatrica e della metodologia didattica, ed essere affiancata da una verifica della motivazione degli operatori coinvolti;

 

Bibliografia

3.    Bernabei R, Landi F, Gambassi G, Sgadari A, Zuccala G, Mor V et al. Randomised trial of impact of model of integrated care and case management for older people living in the community. BMJ 1998;316:1348-51.

4.    Landi F, Gambassi G, Pola R, Tabaccanti S, Cavinato T, Carbonin PU et al. Impact of integrated home care services on hospital use. J.Am.Geriatr.Soc. 1999;47:1430-4.

9.    Landi F, Sgadari A, Lattanzio F, Manigrasso L, Zuccalà G, Venturiero V. L'Assistenza Domiciliare Integrata e il modello organizzativo del "Case Management". Giornale di Gerontologia 1996;44:801-5.

25.    Rubenstein LZ, Josephson KR, Wieland GD, English PA, Sayre JA, Kane RL. Effectiveness of a geriatric evaluation unit. A randomized clinical trial. N.Engl.J.Med. 1984;311:1664-70.

28.    Nikolaus T, Specht-Leible N, Bach M, Oster P, Schlierf G. A randomized trial of comprehensive geriatric assessment and home intervention in the care of hospitalized patients. Age Ageing 1999;28:543-50.