Facebook Twitter

Società Italiana di gerontologia e geriatria

IPOSSIEMIA E IPOSSIA NELL’ANZIANO: SIGNIFICATO AI TEMPI DEL COVID-19

L’ ipossiemia è una condizione di variabile gravità che si verifica quando  il sangue arterioso contiene una quantità di ossigeno (O2) più bassa rispetto al normale: la conseguente insufficiente ossigenazione degli organi e tessuti  può determinare  una condizione nota come  ipossia che ne compromette la funzionalità.  L’ ossigeno svolge un ruolo fondamentale nella respirazione aerobica, nel metabolismo e anche nella catena di trasporto elettronico dei  mitocondri delle cellule, sistema che produce la maggior parte dell’ ATP  necessaria al funzionamento delle cellule.

Leggi di più…