Societá

Attivitá SIGG

Bollettino SIGG: Numero 10, Ottobre 2007


Direttore Responsabile
Nicola Ferrara

A cura di
Vincenzo Canonico
Tel. e fax 081 7464297
e-mail: vcanonic@unina.it

Scarica il bollettino:

Lettera del Presidente

Il Prof. Realdi sostiene nell´ultimo numero del Bollettino COLMED 09 (il Collegio degli Internisti universitari) che la Medicina Interna é Medicina della Complessitá..., insomma che si deve occupare dei vecchi in ospedale. Questa, in anteprima, é la risposta che il nostro Presidente  sta per inviare per la pubblicazione sul Bollettino COLMED. Eventuali suggerimenti o commenti alla risposta del Presidente sono benvenuti (NdR).

Caro Realdi,
ho letto con interesse il tuo contributo ″La Medicina Interna come Medicina Specialistica della complessitá″ uscito sull´ultimo numero del Bollettino MED 09. Tutta la prima parte ruota attorno ai principi generali del relativismo e della complessitá, propri della societá di oggi, e non puó che essere condivisibile. Ho invece alcuni spunti critici sulle successive conclusioni da te tratte nello sforzo di dare nuova identitá alla Medicina Interna.
Non sono riuscito a trovare nel tuo scritto le ragioni per le quali la Medicina Interna debba essere la sola disciplina specialistica definibile come medicina della complessitá. Solo un confronto con le altre medicine specialistiche avrebbe consentito di capire se una definizione del genere sia effettivamente corretta. Un endocrinologo od un neurologo, ad esempio, potrebbero essere non  d´accordo con la tua impostazione,  visto che l´Endocrinologia e la Neurologia sono discipline per lo meno altrettanto complesse. Basti pensare al sistema neuro-immuno-endocrino, estremamente complesso e ancora non ben conosciuto, che entrambe studiano perché decisivo nel regolare l´omeostasi dell´organismo e,quindi, tutte le sue funzioni.
Al di lá delle basi teoriche potrebbero comunque esservi delle ragioni pratiche o ″evidenti″ tali da giustificare per la Medicina Interna quella definizione. Non pare, da come hai scritto, tu abbia grande simpatia per la Medicina Basata sull´Evidenza (EBM), anche se entrambi sappiamo benissimo che, nel contesto attuale, affermazioni  non suffragate da evidenze hanno scarso o nullo valore. Mi avresti infatti convinto se avessi portato i risultati raggiunti, tramite studi clinici controllati o osservazionali, dalla Medicina Interna nel trattamento di quelle che tu chiami complessitá.
Riguardo, poi, al riferimento sulla valutazione multidimensionale (VMD), termine ″quasi″ nuovo per gli internisti italiani, fammi ricordare i risultati ottenuti con la VMD, cioé con la metodologia creata dalla Geriatria per rispondere alle problematiche ″complesse″ dell´anziano, dai geriatri italiani nell´assistenza continuativa, ospedaliera e territoriale. Ho cercato su PubMed lavori analoghi di internisti italiani sulla VMD ma ho trovato solo lavori, eccellenti, prevalentemente di fisiopatologia, piú specialistica che internistica. Trial clinici fatti dalla Medicina Interna italiana sull´efficacia ed efficienza della VMD non ne ho trovati. Non ho quindi evidenze perché si possa attribuire, come é nella figura 3 del tuo scritto, un ruolo esclusivo della Medicina Interna  nella gestione della patologia acuta - cioé ospedaliera - dell´anziano con comorbilitá.
E come si fa a partire da una dotta disquisizione filosofica, per poi arrivare ad una conclusione quasi sindacale al fine di sostenere che tutti gli anziani debbano essere gestiti in ospedale dagli internisti? Oramai da qualche anno mi sento dire dai colleghi internisti: vediamo gli stessi pazienti! A significare l´invasione degli anziani nelle divisioni mediche italiane, certo. Ma forse a dire che non si sente il bisogno di supporto geriatrico… E´ arrivato allora il momento di dirlo chiaro. Amici internisti: bisogna che vi teniate informati su quanto ha prodotto la Geriatria. Ad esempio: definizione ed inquadramento nosografico della fragilitá; testistica di performance per misurare e prevedere la disabilitá; strumenti di seconda e terza generazione (la suite interRAI) per la valutazione del bisogno clinico-assistenziale in acuzie, post acuzie, in istituzione, al domicilio; database per la valutazione di farmaco efficacia e efficienza nel vecchio vecchio escluso dai RCT; trial di evidenza sulle best practices assistenziali per l´anziano ricoverato in acuzie; trial di evidenza sui servizi assistenziali migliori per il fragile. Ecco: vediamo lo stesso paziente che io chiamo per capirci ″il catorcio″  e che tu chiami ″complesso″. Ma io ho prodotto la tecnologia per affrontarlo al meglio, tu me la devi chiedere. Altrimenti chiudiamo con la EBM, e non se ne parli piú!
Caro Realdi, internisti e geriatri dovrebbero collaborare in altro modo per migliorare le cure dell´anziano. Nelle principali Scuole straniere é ormai da decenni - vedi ad esempio NEJM 1989; 320: 181 - che la Medicina Interna porta avanti il discorso dell´esclusivitá della Geriatria per l´insegnamento accademico e la gestione del paziente anziano. Se tu vuoi fare qualcosa per questo nuovo protagonista del Servizio Sanitario Nazionale e della ricerca, devi portare dati e numeri, modelli assistenziali innovativi e risultati che mi aiutino a lavorare meglio su un signore o (piú spesso) una signora con piú di 80 anni, comorbido/a, in politerapia, a scelta incontinente e/o sarcopenico e/o che cade e/o osteoporotico/a e/o anemico e/o con problemi nutrizionali. E naturalmente che funziona male dal punto di vista fisico e/o cognitivo, che ha problemi di tono dell´umore e/o socioeconomici. Non te la cavi con la splendida parola: ″complessitá″.
Roberto Bernabei
R. Bernabei

Si avvicina il Congresso SIGG

Il Presidente apre questo Bollettino con una risposta immediata, precisa e dettagliata al Prof. Reali. Non é la prima volta che Bernabei affronta l´argomento su ″che e come bisogna curare gli anziani″ con gli internisti, con gli specialisti o con i medici di famiglia che a diverso titolo, in diverse occasioni e con motivazioni tutt´altro che convincenti, tentano di autodefinirsi ″unici competenti″ nella cura del paziente anziano. In passato e soprattutto durante i primi due anni di presidenza, il Presidente ha da un lato contrastato in numerosi congressi e convegni in casa nostra, in casa altrui o in incontri istituzionali chi si riteneva ″unico o maggiore competente″ al riguardo e nello stesso tempo ha, personalmente o con articoli vari, invitato i geriatri ad essere maggiormente produttivi di numeri e di dati per avvalorare una tesi ed un competenza acquisita. Ne abbiamo parlato in tante occasioni nelle pagine del Bollettino. Tale invito é stato formulato anche recentemente dal Presidente alla seduta inaugurale del Congresso Nazionale dell´Associazione Geriatri Extraospedalieri tenuto a Caserta, per ribadire e rafforzare il concetto che tutti i geriatri, non solo gli universitari, in tutte le sedi sia intra che extraospedaliere devono concorrere, utilizzando gli strumenti che ben conosciamo, ad uscire dalla ″autoreferenzialitá″ ed a produrre evidenze scientifiche a sostegno della validitá del nostro ruolo e della superioritá della competenza geriatrica. Vedremo quale risvolto avrá la lettera sugli internisti, ricordiamo che Bernabei é membro da un anno della Giunta Esecutiva del Collegio dei Docenti Universitari di Medicina Interna (Colmed 09), per cui ci saranno sicuramente sviluppi che seguiremo e di cui informeremo i Soci.
A fine novembre si aprirá il Congresso Nazionale SIGG, l´evento annuale piú importante per la Societá, occasione per tutti noi di aggiornamento scientifico, arricchimento culturale, scambio di idee per attivitá future, confronto di esperienze. Nei numeri precedenti del Bollettino abbiamo riportato il programma del Congresso e dei Corsi, nelle pagine successive presentiamo l´elenco delle comunicazioni orali nei simposi monotematici, di quelle selezionate per la premiazione e dei poster con discussione. La Commissione appositamente costituita, con la fattiva collaborazione della Segreteria SIGG, ha lavorato intensamente soprattutto negli ultimi giorni per produrre l´elenco in tempo e dare la possibilitá ad ognuno di essere informato in quale contesto presenterá il proprio contributo. Analizzando gli argomenti presentati nelle circa 150 comunicazioni orali e nei circa 200 poster con discussione che trattano argomenti come Rete dei Servizi, Nutrizione, Metabolismo, Diabete, Biogerontologia, Riabilitazione, Fragilitá, Disabilita, Demenza, Ictus Cerebrale, Parkinson e tanti altri, si ha la percezione di una Geriatria quanto mai viva, produttiva, con tanti giovani impegnati in un lavoro quotidiano di assistenza non solo, ma anche di ricerca e di produttivitá scientifica, che certamente contribuisce ad allargare i confini della nostra disciplina. Sarebbe opportuno prossimamente, che la SIGG, cerchi, nei modi piú idonei e poco complicati (Commissione, Gruppo di lavoro o altro) di valutare come utilizzare ed indirizzare il lavoro di tanti gruppi singoli, prevalentemente extrauniversitari, che lavorano con risultati di tutto rispetto, per ottenere su ampi numeri dati che ancora oggi mancano e di cui scientificamente si sente la necessitá. Non é un lavoro facile, che potrebbe iniziare selezionando argomenti di interesse geriatrico maggiormente carenti di dati su numeri ampi, su cui lavorare e valutare i risultati ai Congressi SIGG successivi. I risultati, se ben prodotti e pubblicati serviranno certamente in futuro al Presidente SIGG per contrastare opportunamente e con maggiore forza i tentativi, presumo sempre piú diffusi, di chi ritiene, da non geriatra, ″l´anziano devo curarlo io″. 
Vincenzo Canonico
V. Canonico

52° Congresso Nazionale SIGG
SIMPOSI MONOTEMATICI

Giovedí 29 novembre 2007
Sala Verde 11.30 - 13.00
"LA RETE DEI SERVIZI TRA OSPEDALE E TERRITORIO"
IL PAZIENTE FRAGILE IN OSPEDALE: COME INDIVIDUARLO E INDIRIZZARLO IN UN PERCORSO OSPEDALIERO ORGANIZZATO
E. Benvenuti, G. Gori, S. Giardini, I. Del Lungo, S. Gangemi, MA Mencarelli, M. Cadelo, S. Bandinelli (Firenze)
INDICATORI DI QUALITA´ DELL´ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA IN ITALIA: IL PROGETTO ULISSE - Un link informatico sui servizi sanitari esistenti per l´anziano -
F. Mammarella, G.B. Bochicchio, R. Liperoti, A. Cherubini, R. Bernabei, F. Lattanzio (Roma, Venosa, Perugia)
SUPPORTO FAMILIARE, RELAZIONI SOCIALI E MORTALITA´ A 12 ANNI IN SOGGETTI ANZIANI
F. Mazzella, F. Cacciatore, C. Guerriero, L.Viati, P. Abete, F. Rengo (Telese Terme, London e Napoli)
UN´ESPERIENZA CONCRETA DI PERCORSO INTEGRATO SOCIO-SANITARIO NELLA GESTIONE DELLA DEMENZA
V. Menon, M. Bacchelli , S. Ascari, M. Lorenzetti , G. D´Arienzo (Carpi e Modena)
INDAGINE CONOSCITIVA SULL´ATTIVITA´ DELLE U.V.A. DEL LAZIO
S. Scalmana, A. Mastromattei, F. Franco, N. Vanacore, D. Di Lallo (Roma)
PROGETTO SPERIMENTALE DI DIMISSIONE PROTETTA CON ATTIVAZIONE DI U.V.G.O. NEL P. O. ″ BARONE IGNAZIO ROMEO ″ DI PATTI
F. Caronzolo, A. Grippa, R. D´Agata, G. Gaglio, A. Granata, P. Spatola, S. Albana, F. D´Amico.
(Patti, Messina)

Giovedí 29 novembre 2007
Sala Onice 11.30 - 13.00
"NUTRIZIONE - METABOLISMO - DIABETE"
UTILIZZO DEI TIAZOLIDINDIONI NEI PAZIENTI DIABETICI ANZIANI
V. Carpaneto, P. Odetti, G.L. Viviani, G. Corsini (Genova)
STUDIO OSSERVAZIONALE IMPROVE: CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE CONSIDERATE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI BIAsp 30
V. Borzí, M. Boemi, F. Chiaramonte, C. Giorda, P. Mattei, A. Tribulato, A. Bulotta, L. Vitali in nome del gruppo di studio italiano IMPROVE (Catania, Ancona, Roma, Chieri, Napoli, Modica)
IL RUOLO DEL POLIMORFISMO AL PROMOTORE DEL GENE IGF-1 NELLE COMPLICAZIONI DEL DIABETE DI TIPO 2
F. Marchegiani, F. Villanova, F. Olivieri, M. Cardelli, R. Lisa, C. Franceschi (Ancona, Bologna)
IPERGLICEMIA DA STRESS NELL´ANZIANO: EFFETTO SULLA MORTALITÁ INTRAOSPEDALIERA
I. Sleiman, R. Rozzini, A. Morandi, A. Ricci, P. Barbisoni, A. Giordano, C. Mattanza, S. Boffelli, N. Travaglini, M. Ferri, M. Trabucchi (Brescia)
PROGETTO S.O.F.I.A: STUDIO MULTICENTRICO, NAZIONALE PROSPETTICO SULLA PREVALENZA DELLA DIARREA E ASSOCIAZIONE CON L´USO DI FARMACI IN SOGGETTI ANZIANI AMBULATORIALI
M Franceschi, D Vitale, A Zaninelli, F Rengo , R Bernabei, N Marchionni, A Pilotto on behalf of F.I.R.I. and the SIGG (San Giovanni Rotondo, Telese Terme, Bergamo, Roma, Firenze)
VALIDAZIONE DI UN NUOVO QUESTIONARIO PER LA VALUTAZIONE DEI SINTOMI GASTROINTESTINALI DELLE ALTE VIE DIGESTIVE NEGLI ANZIANI (UGISQUE)
A. Pilotto, S. Maggi, G.C. Parisi, M. Noale, M. Franceschi,G. Crepaldi on behalf of IPOD Project Investigators (San Giovanni Rotondo, Padova)

Giovedí 29 novembre 2007
Sala 4 - 11.30 - 13.00
"BIOGERONTOLOGIA 1"
LESIONI ULCERATIVE CUTANEE: PROGETTO PILOTA PER IL TRATTAMENTO INTEGRALE AMBULATORIALE E TERRITORIALE INCLUDENDO STIMOLAZIONE ELETTRICA FREMS. MIGLIORAMENTI CLINICI E RIDUZIONE DEI COSTI
L Calcara, S Vitello, P Di Salvo,G Albano, G Veneziano,G Di Silvestre, G Dalia, G Messineo, LJ Dominguez, R Toscano, M Barbagallo, G Oddo (Palermo, Medolla)
ESERCIZIO FISICO MULTIMODALE SU DONNE ANZIANE: EFFETTI SULL´EFFICIENZA MOTORIA, SULLA FORZA MUSCOLARE E SUL CONSUMO ENERGETICO
E.Deiuri, C. Mazzá, P.De Colle, N. Altamura, A.Cappozzo, G. Toigo (Trieste, Roma)
VALUTAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA IN ANZIANI RITENUTI SANI: ANALISI DELLE MODALITA´ DI MISURA E DEL RITMO CIRCADIANO
V. Giantin, A. Franchin, M. Simonato, G. Panzuto, F. Turcato, K. Baccaglini, E.D. Toffanello,
F. Zanatta, S. Marin, A. Coin, G. Enzi, E. Manzato (Padova)
CONFRONTO DELL´EFFICACIA DI DIVERSE STRATEGIE TERAPEUTICHE NEL PAZIENTE DIABETICO GIOVANE E ANZIANO
M.P. Ierardi, E. Bartoli, V.Aragona, L. Bruzzone, D. Gonella, M. Panzalis, D.Pugliese, F. Tricerri, N. Vello, L. Lione, P. Odetti, G. Corsini, G.L. Viviani (Genova)
UN CASO CLINICO DI RIFIUTO AD ALIMENTARSI
F.Patacchini, G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, U. Senin, A. Cherubini (Perugia)
TRATTAMENTO DELLE LESIONI ULCERATIVE CUTANEE DIFFICILI: ESISTONO SPAZI DI MIGLIORAMENTO?
G Veneziano, L Calcara, S Vitello, P Di Salvo,G Albano, JL Citarrella, LJ Dominguez, R Toscano, M Barbagallo, G Oddo (Palermo, Medolla)

Giovedí 29 novembre 2007
Sala 9 - 11.30 - 13.00
"BIOGERONTOLOGIA 2"

SINTOMI COGNITIVI E DEPRESSIVI IN SOGGETTI NON DEMENTI CON MALATTIA
CEREBROVASCOLARE SOTTOCORTICALE
A. Lo Bue, G. Belvedere, M. Ferlisi, A. Di Prima S. Cardo Santo, C. Aglialoro, G. Bellavia, A. Ferlisi, S. Largueche, L.J. Dominguez, M.Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
LA TRANSCHETOLASI NON E´ UN SUBSTRATO CASUALE DELLA PROTEOLISI ALTERATA NEI FIBROBLASTI DEI PAZIENTI CON MALATTIA DI ALZHEIMER
A. Mocali, C. Cellai, P.L. Cocco, S. Dessí, A. Bavazzano,V.A. Mitidieri Costanza, A. Hasilik, F. Paoletti (Firenze, Cagliari, Prato, Marburg)
PREVALENZA DI PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA E DA ALZHEIMER IN UN TERRITORIO DEL NORD ITALIA: PROGETTO DI ELABORAZIONE DI UN REGISTRO DELLE DEMENZE
G.Ricevuti, E.Sinforiani, P.Perotti, G.Iannello, G.Cuzzoni, A.Citterio, P.Piana, A. Malusá, F. Forlani, M Fodaro, A. Rossi, P. Vitali Mazza, G.Nappi (Pavia)
″PROGETTO ADI-PA 2006 ″ RIPROPOSTA E VALUTAZIONE DI UN MODELLO DI ASSISTENZA PALLIATIVA DOMICILIARE AD ELEVATA INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA
G Di Silvestre, G Oddo, L Calcara, M D´Angelo, G Sciortino, G Dalia (Palermo)
IL MODELLO DELLE CURE DOMICILIARI COME ALTERNATIVA ALLA CONTINUITA´ ASSISTENZIALE
AM Delpiano, M. Modenesi, D. Lupano (Savona)

Giovedí 29 novembre 2007
Palazzo Affari: Sala Raffaello 11.30 - 13.00
"RIABILITAZIONE I "
LA GESTIONE DELL´ICTUS CEREBRALE PRIMA, DURANTE E DOPO: STUDIO OSSERVAZIONALE
O.F. Bollella, D. Recchi, M. G. Di Niro, G. Corbi, P. Martone, N. Ferrara
(Campobasso)
RIABILITAZIONE FUNZIONALE IN PAZIENTI AFFETTI DA ICTUS IN UNA UNITA´ OPERATIVA DI GERIATRIA
G. Tava, F. Omizzolo, R. Bortolotti, T. Mutinelli, G. Postal, G. Noro (Trento)
CARATTERISTICHE CLINICO-FUNZIONALI E OUTCOME RIABILITATIVI IN UNA CASISTICA DI ANZIANI RICOVERATI IN RIABILITAZIONE GERIATRICA PER ESITI DI FRATTURA DEL COLLO DEL FEMORE. ANALISI DI CINQUE ANNI DI RICOVERI: 2002-2006
A Bracchi, R Bagnoli, A Maestri, V Giacomel, C Bolis, P Buselli, P. Esposito, E Cunietti
(Lodi)
IL PERCORSO ″FRATTURA DI FEMORE″ A PISTOIA: DETERMINANTI DELL´OUTCOME FUNZIONALE A SEI MESI
V. Caleri, E. Tonon, F. Bencini, M. Marini, E. Mossello, C. Cantini, M. Romani, A. Niccolai, G. Masotti, C.A. Biagini (Pistoia, Firenze)
EFFETTI DELLA STIMOLAZIONE MAGNETICA TRANSCRANICA RIPETITIVA (rTMS) IN UN COMPITO DI DENOMINAZIONE IN PAZIENTI CON DIVERSI LIVELLI DI GRAVITA´ DI MALATTIA DI ALZHEIMER
M. Cotelli, R. Manenti, S.F. Cappa, M. Calabria, C. Geroldi, O. Zanetti, P.M. Rossini, C. Miniussi (Brescia, Milano, Roma)
BENEFICI DELL´ATTIVITA´ MOTORIA ADATTATA IN INDIVIDUI AFFETTI DA BPCO
F. Di Meo, T. Averna, P. Porcacchia, S. Brunelli, S. Lubich, C. Pizzoli, M. Traballesi (Roma)

Giovedí 29 novembre 2007
Sala Onice 14.30 - 16.00
"APPARATO LOCOMOTORE E DISABILITA´ "

ESERCIZIO FISICO CON GLI ARTI SUPERIORI E SUPPLEMENTAZIONE NUTRIZIONALE NELL´ANZIANO IN RSA
M. Venturelli, R. Scarsini, R. Bottura, M. Lanza, F. Schena (Verona, Mantova)
UTILITÁ CLINICA DI MISURE DI PERFORMANCE FISICA IN PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI PER PATOLOGIE ACUTE
M. Cavalieri, G. Guerra, F. Sioulis, M. Ranzini, J. Guralnik, S. Volpato, R. Fellin
(Ferrara, Bethesda)
HANDGRIP, PERFORMANCE FISICA E STATO NUTRIZIONALE IN ANZIANI SANI
S. Marin, A. Coin, G.Enzi, S. Sarti, E. Manzato, T. Fricia, S. Mulone, M. Trolese, G. Baldo, F. Miotto, M. Zazzaron, G. Sergi (Padova)
ASSOCIAZIONE FRA MISURE DI FUNZIONE FISICA E SINTOMATOLOGIA DEPRESSIVA
S. Settanni, M. R. Lo Monaco, D. Fusco, A. Ferrini, A. Cocchi, R. Bernabei, M. Cesari (Roma)
DISABILITA´, COMPLESSITA´ CLINICA E DRG NEI PAZIENTI ANZIANI
R. Rozzini, I. Sleiman, P. Barbisoni, A. Ricci, A. Morandi, A. Giordano, C. Mattanza, S. Boffelli, N. Travaglini, M. Ferri e M. Trabucchi (Brescia)
STUDIO PILOTA SULL´UTILIZZO DI VIRTUAL REALITY REHABILITATION SYSTEM (VRRS) IN STRUTTURE PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI
P. Gallina, M. Minardi, R. Zimmitti, M. Galtarossa, L. Piron (Venezia)

Giovedí 29 novembre 2007
Sala 4 - 14.30 - 16.00
"BIOGERONTOLOGIA 3"
LESIONI CAROTIDEE ASINTOMATICHE IN ANZIANI SANI.
IDENTIFICAZIONE DI UN PROFILO DI SUSCETTIBILITA´ GENETICA
B. Arosio, E. Segato, C. Calabresi, C. Viazzoli, S. Paladini, F. Annoni, G. Annoni e C. Vergani (Milano)
LO STUDIO DELL´INVECCHIAMENTO BIOLOGICO NELLA MEDICINA DI LABORATORIO: CONTRIBUTO OSSERVAZIONALE E RETROSPETTIVO
D. Belloni, U. Baicchi, E. Bergamini, G. Cavallini, E. Chelli, A. Donati, M. Maccheroni, C. Nencini, M. Parenti (Pisa)
POLIMORFISMO - 262 C/T DEL PROMOTORE DELLA CATALASI E RISCHIO DI MALATTIA DI ALZHEIMER SPORADICA
C. Capurso, F. Panza,V. Solfrizzi, A. D´Introno, A. M. Colacicco, D. Seripa, A. Pilotto, G. Gagliardi, G. Vendemiale, A. Capurso (Foggia, Bari, San Giovanni Rotondo)
L´ESERCIZIO FISICO DETERMINA AUMENTO DELL´ATTIVITÁ DELLA SIRT1 IN RATTI ANZIANI
G Corbi, B Rinaldi, V Conti, P Stiuso, S Boccuti, F Rossi, A Filippelli, N Ferrara (Campobasso, Napoli)
L´AUMENTATA SUSCETTIBILITA´ AL DANNO ISCHEMICO CEREBRALE NEL CERVELLO INVECCHIATO E´ CORRELATA AI PIU BASSI LIVELLI DI e-PKC
D. Della Morte, G. De Rosa, D. D´Ambrosio, G. Gargiulo, M. Rossetti, R. Abbruzzese, C. Visconti, S. Russo, G. Panza, C. Montuori, P. Abete, F. Rengo (Napoli, Miami)
L`OVERESPRESSIONE DI B-MYB (Mybl2) INFLUENZA IL DIFFERENZIAMENTO DELLE CELLULE STAMINALI EMBRIONALI
G. Testa, K.R. Boheler, P. Abete, S. Russo, F. Rengo (Napoli, Roma, Baltimore)

Giovedí 29 novembre 2007
Sala 9 - 14.30 - 16.00
"BIOGERONTOLOGIA 4"

LA DEPLEZIONE DI GLUTATIONE INDOTTA DA DIABETE É DIPENDENTE DALLO STRESS OSSIDATIVO?
E. Balbis, A.L. Furfaro, S. Patriarca, S. Millanta, U.M. Marinari, M.A. Pronzato, D. Cottalasso, N. Traverso (Genova)
EFFETTO DELLA RESTRIZIONE CALORICA SUL PROCESSO DI RIPARAZIONE DELLE FERITE DURANTE L´INVECCHIAMENTO
L. Castello, T. Froio, G. Cavallini, E. Bergamini, G. Poli, E. Chiarpotto (Torino, Pisa)
ESPRESSIONE DI EME OSSIGENASI 1 NEL FEGATO DI RATTO DURANTE L´INVECCHIAMENTO E L´INTOSSICAZIONE CON ETANOLO
A.L. Furfaro, S. Patriarca, E. Balbis, C. Domenicotti, U.M. Marinari, M.A. Pronzato, D. Cottalasso, N. Traverso (Genova)
FRAGILITA´ DELL´ANZIANO ED EQUILIBRIO REDOX
Greco A, Serviddio G, Sica F, Montrano M, Vendemiale G. (San Giovanni Rotondo, Foggia)
RIMODELLAMENTO DEI PARAMETRI BIOCHIMICO-CLINICI DURANTE L´INVECCHIAMENTO: APPLICAZIONE DI UN´ANALISI FATTORIALE IN UN AMPIA CASISTICA DI SOGGETTI ITALIANI
F. Olivieri, L. Spazzafumo, M. Cardelli, F. Marchegiani, R.Lisa, M.P. Panourgia, R. Galeazzi, R. Testa, E. Mocchegiani, C. Franceschi (Ancona, Bologna)
EFFETTI IN VITRO DELLA PENTOSIDINA SU OSTEOBLASTI UMANI
R. Sanguineti, D. Storace, F. Monacelli, A. Federici, P. Odetti (Genova, Recco)

Giovedí 29 novembre 2007
Palazzo Affari Sala Raffaello 14.30 - 16.00

"RIABILITAZIONE II"
INSTABILITA´ CLINICA E DELIRIUM COME PREDITTORI DI OUTCOME IN UNA POPOLAZIONE DI PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN UN REPARTO RIABILITATIVO
F. Guerini, F. Magnifico, E. Lucchi, A. Marré, R. Turco, S. Speciale, E. Barisione, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia)
PREVALENZA DELL´IPEROSTOSI DIFFUSA IDIOPATICA (DISH) IN UN SETTING DI RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA
N Pappone, G. Corbi, G. Furgi, E. Lubrano, N. Ferrara (Telese/Campoli)
LA SODDISFAZIONE ESPRESSA DALL´UTENTE: UN FATTORE DI QUALITA´ IN RIABILITAZIONE GERIATRICA
M. Colombo, M. Cairati, M. Cottino, G. Previderé, D. Ferrari, G. Procino, C. Gandolfi, R. Tarará, A. Mercanti, A. Guaita
PROGETTO DI GINNASTICA RIABILITATIVA DOMICILIARE: ″MENS SANA IN CORPORE SANO″
L. Sutera, G. Fazio, M. Dasaro, P. Dasaro, M. Sajeva, M. Barbagallo (Palermo)
DISTENSIBILITA´ ARTERIOSA ED ESERCIZIO FISICO CONTROLLATO IN UNA POPOLAZIONE DI PAZIENTI ANZIANI CARDIOPATICI
P. Polcaro, I. Tassinari, M.C. Cavallini, N. Zaffarana, F. Fattirolli, N. Marchionni, G. Masotti, R. Pini
(Firenze)
L´ESERCIZIO FISICO IN DONNE ANZIANE: VARIAZIONI DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA IN RAPPORTO AL POLIMORFISMO DELLA METALLOPROTEASI-1
N. Fiotti, E. Deiuri, N. Altamura, P. De Colle, P. Pitacco, C. Giansante, G. Toigo (Trieste, Roma)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala Onice 11.30 - 13.00
"DEMENZA,COMORBIDITA´ E FRAGILITA´ "
ANALISI DELLA COMORBIDITA´ IN UN CAMPIONE DI PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA RICOVERATI IN OSPEDALE
G. Zuliani, M. Cavalieri, G. Guerra, M. Galvani, M. Gallerani, B. Boari, F. Guerzoni, R. Fellin (Ferrara)
IL PAZIENTE CON MALATTIA DI ALZHEIMER NELL´OSPEDALE PER ACUTI: CARATTERISTICHE CLINICHE ED OUTCOMES
A. Bianchetti, A. Marengoni, A. Padovani, G. Romanelli, M. Trabucchi (Brescia)
PROGRESSIONE DEL DEFICIT COGNITIVO E USO DI FARMACI NELLA DEMENZA DI ALZHEIMER: RISULTATI PRELIMINARI LONGITUDINALI DEL PROGETTO ReGAl
V. Cornacchiola, S. Ercolani, M. Pace, E. Mariani, M. Caputo, F. Mangialasche, I. Montecucco, F.T. Feliziani, S. Leonardi, T. Raichi, U. Senin,P. Mecocci (Perugia, Torino)
L´AMBULATORIO TRASLAZIONALE PER LA MEMORIA (ATM): UN PONTE FRA RICERCA E CLINICA PER LA DIAGNOSI PRECOCE DELLE DEMENZE
C. Geroldi, S. Sartori, E. Canu, R. Ganzola, G. Lussignoli, E. Chitó, M. Cotelli, R. Ghidoni, R. Giubbini, B. Paghera, M. Bonetti, G. Amicucci, M. Baronio, G. Binetti, O. Zanetti, G.B. Frisoni
(Brescia, Roma)
STUDIO DEL GENE RELN NELL´INVECCHIAMENTO SENZA DEFICIT COGNITIVO IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI OSPEDALIZZATI
M.G. Matera, D. Seripa, M. Franceschia, A. Pazienza, G. Placentino, G. D´Onofrio, L. Cascavilla, F. Paris, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo)
PREDITTORI CLINICI DI CONVERSIONE A DEMENZA IN ANZIANI CON MILD COGNITIVE IMPAIRMENT
E. Mossello, M. Gullo, M. Boncinelli, M.C. Cavallini, D. Simoni, E. Sarcone, A. Peruzzi, I. Tassinari, N. Marchionni, G. Masotti (Firenze)

Venerdí 30 novembre 2007
Palazzo Affari: Sala Raffaello 11.30 - 13.00
"ICTUS - PARKINSON"

MALATTIA DI PARKINSON: FATTORI AMBIENTALI E GENETICI
S. Largueche, C.Arizzi, M. Ferlisi, G.Belvedere, A. Di Prima, A.Giunta, C.Aglialoro, M. Belvedere, L.J.Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
LA STIMOLAZIONE DELLA CORTECCIA CEREBRALE NEL MORBO DI PARKINSON: NUOVE PROSPETTIVE CHIRURGICHE PER I PAZIENTI IN ETA´ GERIATRIACA
I. Del Lungo; F. Cecchi; G.Gori; S. Giardini; M.A. Mencarelli; S. Gangemi, E. Benvenuti (Firenze)
IL DISEASE MANAGEMENT NEL PROGETTO ″PATTI ″ PER L´ICTUS CEREBRALE
F. D´Amico, A. Grippa, M.G. Accetta, S. Albana, P. Crescenti, R. D´Agata, L. Fontana, G. Gaglio, A. Granata, G. Lombardo, T. Pipicella, E. Russo, P. Spatola, R. Giuffrida, F. Caronzolo (Patti, Messina)
PREVALENZA DELLA NEUROPATIA PERIFERICA IN PAZIENTI ANZIANI SOTTOPOSTI A CHEMIOTERAPIA E CORRELAZIONE CON QOL, TONO DELL´UMORE, ADL E IADL
A. Silvestri, S. Serra, V. Petrella, C. Mocerino, L. Chianese, E. Comitale, G. Moniello, A. Gambardella (Napoli)
RUOLO PREDITTIVO DELL´ICTUS CEREBRALE E DELL´INSUFFICIENZA CARDIACA SULLE CADUTE E SULLA MORTALITA´ A LUNGO TERMINE
F. Cacciatore, F. Mazzella, G. Galizia, G. Testa, I. Simione, D. F. Vitale, G. Furgi, A.Cuono, P. Abete, F. Rengo (Telese Terme, Napoli)
ASSOCIAZIONE TRA ICTUS ISCHEMICO O EMORRAGICO E SINDROME METABOLICA: STUDIO DI COORTE PROSPETTICO IN UN ISTITUTO DI RIABILITAZIONE GERIATRICA DELLA REGIONE LOMBARDIA
V. Mansi, A. Tomasoni, D. Taccani, L. Ricordi, M. Fioravanti, S.B. Solerte (Pavia)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala 4 - 11.30 - 13.00
"COMPOSIZIONE CORPOREA E MICRONUTRIENTI"

LIVELLI PLASMATICI DI VITAMINA E e RISCHIO DI DETERIORAMENTO COGNITIVO NELLA POPOLAZIONE ANZIANA: LO STUDIO InCHIANTI.
Mariani T., Cherubini A., Fruttini D., Bandinelli S., Lauretani F., Ruggiero C., Dell´Aquila G., Andres Lacueva C., Di Iorio A., Ferrucci L. (Perugia, Firenze, Bethesda)
ADIPOCITOCHINE, INVECCHIAMENTO E COMPOSIZIONE CORPOREA: OSSERVAZIONI LONGITUDINALI
A. Sepe, C. Rinaldi, E. Zoico, A. Zivelonghi, L. Bissoli, G. Fontana, A. Tralci, F. Valbusa, O. Bosello (Verona)
DEFICIT DI VITAMINA D3 IN ANZIANI RESIDENTI IN CASA DI RIPOSO
G Romanato, S Maggi, S Zanoni, G Limongi, M Noale, G Crepaldi (Padova)
ISPESSIMENTO MEDIO INTIMALE E CONCENTRAZIONE PLASMATICA DELLA VITAMINA C NEGLI ANZIANI
F.T. Feliziani, E. Mariani, M.C. Polidori, R. Cecchetti, M. Pace, T. Raichi, S. Leonardi, P. Mecocci (Perugia, Dsseldorf)
IPONATREMIA NELL´ANZIANO OSPEDALIZZATO
A. Filippi, A. Baule, D.A. Santeufemia, G. Delitala, R. Tedde, P.A. Tomasi (Sassari, Londra)
EFFETTO DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA SULLA STIMA DELLA CLEARANCE DELLA CREATININA NEL PAZIENTE ANZIANO
Chiurco D., Caridi I, Mastrullo M.G., Pedone C., Antonelli Incalzi R (Roma)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala 9 - 11.30 - 13.00
"INFIAMMAZIONE E INVECCHIAMENTO"
MARKERS D´INFIAMMAZIONE CRONICA E DELIRIUM IN PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN UN UNITÁ DI CURA SUB-INTENSIVA
A. Morandi, I. Sleiman, R. Rozzini, A. Ricci, , P. Barbisoni, A. Giordano, C. Mattanza, S. Boffelli, N. Travaglini, M. Ferri e M. Trabucchi (Brescia)
ACCUMULO INTRACELLULARE DI ESTERI DEL COLESTEROLO E RISCHIO DI MALATTIA IN PARENTI DI PRIMO GRADO DI PAZIENTI AFFETTI DA MALATTIA DI ALZHEIMER
M. Palmas, C. Zaru, C. Abete, C. Norfo, C.Mulas, M. Putzolu, A. Pani, S.Dessí, A. Borgia, P.F. Putzu (Cagliari, Iglesias)
RELAZIONE TRA ACIDO URICO, DEMENZA E DETERIORAMENTO COGNITIVO IN DONNE ED UOMINI ULTRA60ENNI: LO STUDIO INCHIANTI
C. Ruggiero, G. Dell´Aquila, E. Cirenei, F. Patacchini, G. Mancioli, F. Lauretani, S. Bandinelli, M. Maggio, A. Cherubini, L. Ferrucci (Perugia, Firenze, Bethesda)
ALTERAZIONI DELL´OMEOSTASI INTRACELLULARE DEL COLESTEROLO IN FIBROBLASTI CUTANEI DI PAZIENTI CON MALATTIA DI ALZHEIMER
C. Mulas, C. Norfo, M. Putzolu, C. Abete, PL. Cocco, S. Dessí, A. Pani, A. Mocali, F. Paoletti (Cagliari, Firenze)
CITOCHINE INFIAMMATORIE E DENSITÁ MINERALE OSSEA IN DONNE ED UOMINI ULTRA65ENNI: LO STUDIO INCHIANTI
E. Cirinei, C. Ruggiero, G. Dell´Aquila, F. Lauretani, S. Bandinelli, A. Cherubini, D. Maggio, L. Ferrucci (Perugia, Firenze, Bethesda)
CORRELAZIONE TRA LIVELLI DI COLESTEROLO HDL NEL PLASMA E ACCUMULO DI LIPIDI NEUTRI IN LINFOMONOCITI PERIFERICI DI PAZIENTI CON MALATTIA DI ALZHEIMER
C. Zaru, M. Palmas, C. Abete, C. Norfo , C.Mulas , M. Putzolu, A. Pani, S.Dessí, P.F. Putzu (Cagliari)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala Verde 14.30 - 16.00
"IL PIANETA RSA: REALTA´ E PROSPETTIVE"

CONTENZIONE FISICA IN RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE.
UN PROBLEMA ANCORA APERTO
C. Cornali, A. Bianchetti, M. Trabucchi (Rezzato, Brescia)
MISURAZIONE DEGLI INDICATORI DI ESITO DELLA ASSISTENZA EROGATA NELLE STRUTTURE RESIDENZIALI DI LUNGO ASSISTENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI
G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, B. Gasperini, E. Costanzi, U. Senin, R. Cecchetti, P. Eusebi, P. Casucci, M. Catanelli, C. Romagnoli, A. Cherubini (Perugia)
QUANTO PESA L´INSTABILITA´ CLINICA NELL´ANZIANO FRAGILE IN RSA ?
R. Bagarolo, F. Bellocchi, I. Evangelo (Milano)
Il TRATTAMENTO DEL DOLORE CRONICO MEDIANTE ASSOCIAZIONE OSSICODONE-PARACETAMOLO IN ANZIANI ISTITUZIONALIZZATI IN RSA
M. Monti, D. Moretti, M.C. Neri, L. Ceriotti, I. Santi, M. Gandelli, M. Gianotto (Milano)
MONITORAGGIO DEGLI EVENTI AVVERSI LEGATI ALLE ONDATE DI CALORE NELLE RSA DEL LAZIO - ESTATE 2006
A. Mastromattei, A. Capon, N. Pavoni, D. Di Lallo (Roma, Monterotondo)
PREVALENZA E CARATTERISTICHE DEL DOLORE NELLE LUNGODEGENZE IN DIVERSE NAZIONI EUROPEE
C. Palmacci, S. Aquila, M. Tosato, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala Onice - 14.30 - 16.00
"LA VMD: STRATEGIE OPERATIVE A CONFRONTO"
RISULTATI DI UNA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE IN SOGGETTI ANZIANI OSPEDALIZZATI CON SCOMPENSO CARDIACO
G. Basile, P. Parisi, M. Mazza, A. Mento, C. Nicita-Mauro, C. Lo Balbo, G. Maltese, P.L. Minciullo, S. Gangemi, V. Nicita-Mauro (Messina)
IL MODELLO DELL´ORTOGERIATRIA NELLA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI PARMA
A.Giordano, S.Visioli, M.Modugno, P.Pelliccioni, E.Martini, A.Nardelli, G.D´Angelo, P.Marenghi, ML. Lunardelli (Parma, Bologna)
TRIAGE SOCIO-SANITARIO DEL PAZIENTE ANZIANO IN PRONTO SOCCORSO: LA PRESA IN CARICO TEMPESTIVA DA PARTE DI UNA EQUIPE MULTIDISCIPLINARE
M. Lo Storto, M.C. Corti, B. Goat, G. Minozzi, F. Tamellini, E. Bosisio, D. Donato (Padova)
LA RETE ASSISTENZIALE PER IL SOGGETTO ANZIANO AFFETTO DA DEMENZA: GLI OUTCOMES DEL PROGETTO P.R.I.S.M.A. (PERCORSO a RETE INTEGRATA di SERVIZI per la MALATTIA di ALZHEIMER) DELL´ISTITUTO PALAZZOLO
N. Viti, C. Abbate, G. Bonacina, G. Galetti, R. Caprioli (Milano)
LA VALUTAZIONE DELLA MALNUTRIZIONE IN ANZIANI RICOVERATI IN UN REPARTO PER ACUTI
F. Dall´Acqua, P. Odetti, S. Valice, A. Cataldi, G. Corsini (Genova)
IDENTIFICATION OF SENIORS AT RISK (ISAR): UTILITÁ IN ANZIANI AFFERENTI A DUE PRONTO SOCCORSO ITALIANI
V. Morichi, F. Salvi, A. Grilli, L. Spazzafumo, R. Giorgi, S. Polonara, G. De Tommaso, P. Dessí-Fulgheri (Ancona)

Venerdí 30 novembre 2007
Palazzo Affari Sala Raffaello - 14.30 - 16.00

"GLI STUDI EPIDEMIOLOGICI ITALIANI: REALTA´ E PROSPETTIVE"
FATTORI DI RISCHIO LIPIDICI NEGLI ANZIANI CON GLICEMIA NORMALE, CON GLICEMIA ELEVATA O CON DIABETE DI TIPO 2. LO STUDIO ILSA
M. Noale, S. Maggi, F. Limongi, G. Romanato, G. Crepaldi per l´ILSA Working Group (Padova)
PREDITTORI DI COMPARSA DI ULCERE DA DECUBITO IN OSPITI DI RSA ITALIANE: IL PROGETTO ULISSE (UN LINK INFORMATICO SUI SERVIZI SANITARI ESISTENTI PER L´ ANZIANO)
G. Mancioli, G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, B. Gasperini, T. Mariani, R. Gugliotta, E. Cirinei, N. Palmari, F. Patacchini, F. Lattanzio, R. Bernabei, U. Senin, A. Cherubini (Perugia, Roma)
DISTURBI DEL COMPORTAMENTO IN SOGGETTI ANZIANI DEMENTI AMBULATORIALI: RISULTATI PRELIMINARI LONGITUDINALI DEL PROGETTO ReGAl
M. Pace, S. Ercolani, E. Mariani, I. Montecucco, F. Mangialasche, V. Cornacchiola, F.T. Feliziani, S. Leonardi, T. Raichi, M. Caputo, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Torino)
EFFETTO DELL´UTILIZZO INAPPROPRIATO DI FARMACI SULLA PERFORMANCE FISICA IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI FRAGILI: IL SIRENTE STUDY
P.E. Danese, F. Landi, G. Onder, R. Bernabei (Roma)
RELAZIONE TRA LIVELLI DI ORMONI ANABOLICI E MORTALITA´ A SEI ANNI NELLA POPOLAZIONE ANZIANA DI SESSO MASCHILE DELLO STUDIO INCHIANTI
A. Artoni, GP. Ceda, F. Lauretani, L. Carassale, AG. Cazzato, S. Bandinelli, G. Ceresini, JM. Guralnik, G. Valenti, L. Ferrucci, M. Maggio (Parma, Firenze, Bethesda, Baltimore)
STRESS DEI CAREGIVER DI PAZIENTI ANZIANI IN ASSISTENZA DOMICILIARE: RISULTATI DELLO STUDIO ADHOC
M. Soldato, R. Liperoti, F. Landi, G. Onder, R.Bernabei (Roma)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala 4 - 14.30 - 16.00
"SINDROME METABOLICA"
PREVALENZA DI SINDROME METABOLICA IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI AFFERENTI AD UN DH GERIATRICO
P. Golotta, D. Ferrari, A.M. Renda, G. Battaglia (Soriano Calabro)
PREVALENZA DELLA SINDROME METABOLICA IN UNA POPOLAZIONE ANZIANA PUGLIESE
M. Petroi, G. Barile, M. Benigno, S. Ghiyasaldin, A. Fanelli, V. Triggiani, E. Tafaro, E. Guastamacchia, F. Resta (Bari)
ARTERIOPATIA PERIFERICA E SINDROME METABOLICA: DATI DI PREVALENZA E MORTALITÁ NEGLI ANZIANI DELLO STUDIO Pro.V.A.
S. Zanoni, G. Romanato, S. Zambon, MC. Corti, L. Sartori, G. Baggio, E. Musacchio, E. Manzato, G. Crepaldi (Padova)
VALUTAZIONE DEL DISPENDIO ENERGETICO MASSIMALE (VO2-MAX) E DEGLI EQUIVALENTI METABOLICI (METS) MEDIANTE TREADMILL TEST IN DONNE ANZIANE NON ISTITUZIONALIZZATE
Mulone S., Sergi G., Coin A., Sarti S., Peloso M., Manzato E., Trolese M., Marin S., Fricia T., Bonometto P., Inelmen EM, Enzi G. (Padova)
DISTRIBUZIONE DELLA MASSA GRASSA IN SOGGETTI ANZIANI CON DIVERSO INDICE DI MASSA CORPOREA.
G. Stramaglia, G.Gugliemi, A.Greco, A. de Matthaeis, G. Vendemiale (Foggia, S. Giovanni Rotondo)
INVECCHIAMENTO, ANDROGENI E SINDROME METABOLICA: THE BALTIMORE STUDIO LONGITUDINAL STUDY OF AGING
M.Maggio, A Rodriguez, DC Muller, EJ Metter, SM Harman, MR Blackman, R Andres (Parma, Baltimore, Phoenix, Bethesda)

Venerdí 30 novembre 2007
Sala 9 - 14.30 - 16.00
"PSICOGERIATRIA"
FRATTURA DI FEMORE E DEPRESSIONE IN PAZIENTI ANZIANI: EFFETTO DI GENERE?
P. Barbisoni, R. Rozzini, I. Sleiman, S. Franzoni, A. Morandi, A. Ricci, A. Giordano, C. Mattanza, S. Boffelli, N. Travaglini, M. Ferri e M. Trabucchi (Brescia)
DEPRESSIONE, ANZIANI E PSICOTERAPIA
A. Di Prima, G. Belvedere, M. Ferlisi, A. Lo Bue, G. Bellavia, C. Aglialoro. L.J. Dominguez,
M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
PREVALENZA DEI SINTOMI COMPORTAMENTALI E PSICOLOGICI DELLA DEMENZA NELLA POPOLAZIONE AFFERENTE AL CENTRO ESPERTO DEL POLICLINICO S. ORSOLA-MALPIGHI.
L. Ellena, F. Balestri, A. Reggiani, G. Savorani (Bologna)
LA VERSIONE ITALIANA DELL´ADDENBROOKE´S COGNITIVE EXAMINATION REVISED (ACE-R) NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE TRA DEMENZA DI ALZHEIMER E DEMENZA FRONTOTEMPORALE
M. Pigliautile, M. Ricci, S. Ercolani, M. Costanzi, V. Serafini, E. Mioshi, F. Hodges, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Cambridge)
DELIRIUM IN ANZIANI CON STROKE: FATTORI DI RISCHIO, COMORBILITA´, STATO FUNZIONALE, MORTALITA´
A. Grippa, F. Caronzolo, M. G. Accetta, L. Fontana, G. Lombardo, P. Crescenti, T. Pipicella, F. D´Amico (Messina)
LIVELLI PLASMATICI DI VITAMINA E E RISCHIO DI DEMENZA NEGLI OLDEST OLD: DATI PRELIMINARI DAL KUNGSHOLMEN PROJECT
F. Mangialasche, L. Fratiglioni, M. Kivipelto, K. Palmer, D. Rizzuto, B. Winblad, P. Mecocci (Perugia, Stockholm)

Sabato 1 dicembre 2007
Sala Verde - 11.30 - 13.00
"DEMENZA E FARMACI"
EFFETTI DEI PRINCIPALI FARMACI SUI BPSD IN SOGGETTI ANZIANI AMBULATORIALI: RISULTATI PRELIMINARI LONGITUDINALI DEL PROGETTO ReGAl
S. Ercolani, M. Pace, E. Mariani, M. Caputo, F. Mangialasche, V. Cornacchiola, F.T. Feliziani, S. Leonardi, T. Raichi, I. Montecucco, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Torino)
SINTOMI DEPRESSIVI, USO DI ANTIDEPRESSIVI E MILD COGNITIVE IMPAIRMENT IN UNA POPOLAZIONE ANZIANA: DATI DAL CONSELICE STUDY OF BRAIN AGEING
P. Forti, N. Pisacane, E. Rietti, A. Lucicesare, G. Ravaglia (Bologna)
GLI ANTIPSICOTICI DI SECONDA GENERAZIONE NEL TRATTAMENTO DEI DISTURBI COMPORTAMENTALI DEL PAZIENTE CON DEFICIT COGNITIVO
F. Fortunato, M. Abitabile, F. Loffredo, V. Canonico, F. Rengo (Napoli)
FARMACI ASSOCIATI A PROGRESSIONE DELLA DEMENZA VASCOLARE: RISULTATI PRELIMINARI LONGITUDINALI DEL PROGETTO ReGAl
S. Leonardi, S. Ercolani, M. Pace, E. Mariani, M. Caputo, V. Cornacchiola, F. Mangialasche, I. Montecucco, F.T. Feliziani, T. Raichi, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Torino)
EFFETTO DELL´IBUPROFENE NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER: UNO STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO
O. Zanetti , C. Bonomini, P. Pasqualetti, D. Milazzo, L. Paulon, G. Dal Forno , E. Sinforiani, C. Marra, C Consiglio, E. Cassetta, I. Cariddi, R. Carnaghi, P. Vizzuso, M. Peresson, F. Pauri, P.M. Rossini (Brescia)
EFFETTI SULLE FUNZIONI COGNITIVE DELLA TERAPIA ADIUVANTE NEL CANCRO DEL COLON IN PAZIENTI ANZIANI
S.Serra, A.Silvestri, V.Petrella, C.Mocerino, L.Chianese, G.Moniello, A.Gambardella (Napoli)

Sabato 1 dicembre 2007
Sala Onice - 11.30 - 13.00
"CUORE E POLMONE"
ACCURATEZZA DIAGNOSTICA DELLA SPIROMETRIA NELLA SINDROME RESTRITTIVA POLMONARE NEL PAZIENTE ANZIANO
M.E. Conte, S. Scarlata,C. Pedone, R. Antonelli Incalzi (Roma)
STUDIO DELLA VARIABILITA´ GIORNALIERA DELLA PRESSIONE ARTERIOSA CORRELATO ALLA FUNZIONE COGNITIVA IN SOGGETTI IN ETA´ GERIATRICA
M.A. Bellini, G.A. De Paduanis, A. Giani, G. Peruzzi, M. Santoro, F. Laghi Pasini (Siena)
SOSPENSIONE DELLA TERAPIA CON DIGOSSINA VERSUS MANTENIMENTO A BASSA CONCENTRAZIONE NELLO SCOMPENSO CARDIACO
M. Tosato, S. Aquila, C. Palmacci, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)
COMORBILITA´ E MORTALITA´ PER INSUFFICIENZA CARDIACA CRONICA A 12 ANNI: RUOLO DELL´INDICE DI CHARLSON
S. Russo, C. Montuori, G. Panza, F. Loffredo, R. Abbruzzese, M. Rossetti, A. Langellotto, D. Avolio, G. De Rosa, C. Visconti, F. Mazzella, F. Cacciatore, P. Abete, F. Rengo (Napoli, Campoli/Telese)
L´ANGIOPLASTICA PRIMARIA NEL TRATTAMENTO DEL PAZIENTE ULTRAOTTANTENNE AFFETTO DA INFARTO MIOCARDICO ACUTO
G. Trianni, C. Palmieri, M. Mariani, A. Rizza, A. Al Jabri, H.K. Chabane, M. Ravani, M. Vaghetti, M. Menconi, S. Berti (Massa)
CARATTERISTICHE CLINICHE DI SOGGETTI ANZIANI AFFETTI DA SINDROME DA APNEE OSTRUTTIVE DEL SONNO
P. Ranieri, A. Bianchetti, A. Margiotta, C. Espinoza, I. Badini, M. Trabucchi (Brescia)

Sabato 1 dicembre 2007
Palazzo Affari Sala Raffaello - 11.30 - 13.00
"CUORE E CERVELLO"
MODIFICAZIONI DEL CONTROLLO DEL CICLO CARDIACO IN PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA MALATTIA DI PARKINSON, ATROFIA MULTISISTEMICA E DEMENZA A CORPI DI LEWY
S. Casella, G. Sennino, S. Cossi, A. Marengoni, R. Zulli , A. Padovani, G. Romanelli (Brescia, Gussago)
CORRELAZIONE TRA FREQUENZA CARDIACA E DEFICIT COGNITIVO
G Sgró, C Callipo, M Sestito, C Pellegrino, F Fera (Catanzaro)
VARIAZIONI DELLA PRESSIONE ARTERIOSA MATTUTINA E PROGRESSIONE DEL PROCESSO ATEROSCLEROTICO NELLA POPOLAZIONE ANZIANA
Grella R, Di Pasquale F, Quaranta E, Attanasio S, Bologna C, Grella B, D´Alessandro V, Abbatecola AM, Vestini R, Rizzo MR, Barbieri M, Marfella R (Napoli)
MODIFICAZIONI ELETTROCARDIOGRAFICHE INDOTTE DAGLI INIBITORI DELL´ACETILCOLINESTERASI IN PAZIENTI DEMENTI
A. de Palma, C. Speciale, C. Menza, V.Guidi, P. Marietti ,G. Borgogni, S. Boschi (Siena)
EFFETTI AVVERSI CARDIOVASCOLARI IN PAZIENTI DEMENTI CON DISTURBI DEL COMPORTAMENTO TRATTATI CON QUETIAPINA
C.Menza, M.Bartalini, V.Guidi, D.Marietti, P.Marietti, G.Peruzzi, G.DePaduanis, A. Giani, M. Santoro, S.Boschi (Siena)
LA SINTOMATOLOGIA DEPRESSIVA NELLE DONNE ANZIANE: E´ UN FATTORE DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE?
F. Limongi, M. Noale, S. Maggi, G. Romanato, G. Crepaldi (Padova)

Sabato 1 dicembre 2007
Sala Verde - 14.30 - 16.00
"SINCOPE E CADUTE"
RUOLO DEI PRODROMI NELLA DIAGNOSI DI SINCOPE CARDIACA E NON CARDIACA NELL´ANZIANO
G. Galizia, I. Simione, A. Langellotto, D. Avolio, A. Morrione, A. Landi, A. Maraviglia, C. Mussi, P. Abete, A. Ungar, F. Rengo, G. Masotti per il Gruppo Italiano di Studio della Sincope nell´anziano (Napoli, Firenze, Modena )
MORBILITA´ E MORTALITA´ DEI PAZIENTI ANZIANI CON SINCOPE: RISULTATI DELLO STUDIO LONGITUDINALE DEL GRUPPO ITALIANO PER LA SINCOPE NELL´ANZIANO (GIS)
Landi A., Mussi C., Maraviglia A.,. Golzio C., Abete P. , Galizia G., Noro G. , Tava G. , Del Rosso A., Ghirelli L., Morrione A., Ungar A. per il gruppo Italiano Sincope della SIGG (Firenze, Modena, Napoli, Trento, Fucecchio, Reggio Emilia)
LE CADUTE NON SPIEGATE NELL´ANZIANO IN RIABILITAZIONE ORTOPEDICA. DATI PRELIMINARI DELLO ″STUDIO CA.SPIT.A II″
Maraviglia A., Landi A., Morrione A., Mussi C., Abete P., Golzio C., Galizia G., Ghirelli L., Noro G., Tava G., Branca S., Spallina G., Putzu P., Riccio D., Cavagnaro P., Lucarini S., Ungar A. per il gruppo Italiano Sincope della SIGG (Firenze, Modena, Napoli, Reggio Emilia, Trento, Catania, Cagliari, Chiavari)
PREDITTORI DI CADUTE IN OSPITI DI RSA ITALIANE: IL PROGETTO ULISSE (UN LINK INFORMATICO SUI SERVIZI SANITARI ESISTENTI PER L´ ANZIANO)
B. Gasperini, G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, T. Mariani, R. Gugliotta, E. Cirinei, G. Mancioli, N. Palmari, F. Patacchini, R. Liperoti, F. Lattanzio, R. Bernabei, U. Senin, A. Cherubini (Perugia, Roma)
INCIDENZA DELL´IPOTENSIONE ORTOSTATICA COME CAUSA DI SINCOPE IN PRONTO SOCCORSO: LO STUDIO EGSYS-2
C Mussi, A Ungar, G Salvioli, C Menozzi, A Bartoletti, F Giada, A Lagi, I Ponassi, G Re,R Furlan, G Rovelli, R Maggi, M Brignole (Modena, Firenze, Reggio Emilia, Mestre, Genova, Bologna, Milano, Rho, Lavagna)
STRESS DEL CAREGIVER E CADUTE IN ANZIANI DEMENTI AMBULATORIALI: RISULTATI PRELIMINARI DI UNO STUDIO DI COORTE
A. Mariani, S. Ercolani, S. Andreani, E. Mariani, E. Costanzi, S. Leonardi, M. Pace, F.T. Feliziani, F. Mangialasche, T. Raichi, U.Senin, P. Mecocci, D. Maggio (Perugia)

Sabato 1 dicembre 2007
Sala Onice - 14.30 - 16.00
"FRAGILITA´ E LONGEVITA´ "

LA MAPPA DELLA LONGEVITÁ IN ITALIA: LA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI CENTENARI
E. Petruzzi, S.U. Magnolfi, I. Noferi, P.Pinzani, F. Malentacchi, F.M. Antonini, N. Marchionni (Firenze, Prato)
STATO COGNITIVO E PERFORMANCE DEGLI ARTI INFERIORI IN SOGGETTI ANZIANI RICOVERATI PER PATOLOGIA ACUTA
G. Guerra, F. Sioulis, M. Cavalieri, L. Rossi, J.M. Guralnik, S. Volpato, R. Fellin (Ferrara, Bethesda)
DISTURBI DELLA MASTICAZIONE E MORTALITÁ IN ANZIANI IN ASSISTENZA DOMICILIARE IN EUROPA: RISULTATI DELLO STUDIO ADHOC
E. Maiorana, P. Danese, F. Landi, G. Onder, R. Bernabei (Roma)
L´ANEMIA SI ASSOCIA AL DECLINO DELLA PERFORMANCE DEGLI ARTI INFERIORI NEI SOGGETTI ANZIANI OSPEDALIZZATI
Sioulis F., Guerra G., Cavalieri M., Ranzini M., Maraldi C., Guralnik JM, Fellin R. Volpato S. (Ferrara, Bethesda)
FRAGILITA´ E SOPRAVVIVENZA IN ANZIANI ULTRASETTANTENNI
EVIDENZE DEL ″TRELONG STUDY″
M. Gallucci, F.Ongaro, GP Amici, C. Regini (Treviso, Padova)
VALIDAZIONE DI UN SEMPLICE QUESTIONARIO PER IDENTIFICARE GLI ANZIANI AD ALTO RISCHIO DI DECLINO FUNZIONALE: STUDIO InCHIANTI
P. Francesconi, A. Pasqua, S. Bandinelli, F. Lauretani, A. Salvioni, A. Pecchioli, E. Buiatti, L. Ferrucci (Firenze, Bethesda)

Sabato 1 dicembre 2007
Palazzo Affari Sala Raffaello - 14.30 - 16.00
"DOLORE "
DETERIORAMENTO COGNITIVO E TRATTAMENTO DEL DOLORE
C. Catananti, R. Liperoti, M. Soldato, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)
DOLORE E DEMENZA IN RSA: UN PROGETTO DI FORMAZIONE-RICERCA
G. Noro, F.L. Giraudo, S.Franzoni, M.Trabucchi (Trento, Gussago - Palazzolo s/O, Brescia)
TRATTAMENTO DEL DOLORE PERSISTENTE NON-ONCOLOGICO NEGLI ANZIANI
G. Gambassi per il Gruppo di studio SIGG - Progetto Anziani e Dolore (Roma)
PREVALENZA E CORRELATI DEL DOLORE ALL´ANCA E AL GINOCCHIO IN SOGGETTI ULTRASESSANTACINQUENNI: LO STUDIO InCHIANTI
F Cecchi, A Mannoni, E Benvenuti, R Molino Lova, C Macchi, S Ceppatelli, S Bandinelli, F Lauretani, L Ferrucci (Firenze, Baltimore)
ESPERIENZA DI QUATTRO ANNI DI ATTIVITA´ IN CURE PALLIATIVE DOMICILIARI: DIFFICOLTA´, PUNTI DI FORZA E PROSPETTIVE FUTURE NELL´ASSISTENZA AL PAZIENTE ANZIANO
A. R. Grieco, T. Cillis, F. Dinardo, M.Renzullo, G. B. Bochicchio, P. Quaranta, R. Autunno,
T. Tartaglia, M. Di Grisolo, C. Glionnai, G. Corona (Melfi)
STUDIO INTERNAZIONALE DI VALIDAZIONE DELLA SCALA DEL DOLORE DOLOPLUS-2 PER DEMENTI NON VERBALIZZANTI
S. Aquila, C. Palmacci, M. Tosato, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)

52° Congresso Nazionale SIGG
COMUNICAZIONI PREMIATE

Sabato 1 dicembre 2007
AUDITORIUM -  14.30 - 16.00
QUALITÁ DELLA VITA DURANTE IL TRATTAMENTO CON TERIRAPATIDE NELL´OSTEOPOROSI SENILE SEVERA
M. Rizzotto, M.Calitro, E. Russo, B. Castiglia. S.Grasso, G.D´urbino, S.Manuele,
S. Strano, F. Lo Giudice, C. Mamazza, D. Maugeri (Catania, Canosa, Patti)
EFFETTO DELL´INVECCHIAMENTO SULLA VIA DI BIOGENESI MITOCONDRIALE IN CUORE E FEGATO DI RATTO
T. Froio, R. Lòpez Grueso , J. Gambini, C. Borràs, G. Poli , E. Chiarpotto, J. Via (Torino, Valencia)
INTROITO DI NUTRIENTI ED ASSETTO CITOCHINICO NEI PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA SCOMPENSO CARDIACO
E.Nunziata, Alessandro Zizzo, Francesca Rossi, Andrea Passantino, Raffaele Antonelli Incalzi  (Roma)
UN NUOVO INDICE PROGNOSTICO-TERAPEUTICO IN ONCOLOGIA GERIATRICA
G. Bellavia, LJ Dominguez, M. Deleo, E. Bajardi, M. Belvedere, V. Gebbia, M. Barbagallo (Palermo)
OBESITA´ SARCOPENICA E  PEGGIORAMENTO DELLA FUNZIONE RESPIRATORIA NELL´ANZIANO: OSSERVAZIONI PROSPETTICHE
A. Rossi, F. Fantin, V. Di Francesco, L. Pelizzari, E. Versini, F. Marino, C. Bambace, K. Giuliano, M. Zamboni (Verona)
L´ANZIANO CON SCOMPENSO CARDIACO E I RICOVERI OSPEDALIERI RIPETUTI: IMPORTANZA DELLA BANCA DATI PER ASSICURARE COMPLETEZZA DELLE INFORMAZIONI E LA CONTINUITÁ ASSISTENZIALE
A. Zanasi, G. Rioli. C. Mussi (Modena)

Domenica 2 dicembre 2007
AUDITORIUM -  9.00 - 10.30
MMSE E MODA DUE METODICHE A CONFRONTO NELLO SCREENING DEL DEFICIT COGNITIVO NEL SOGGETTO ANZIANO VALUTATO SUL TERRITORIO: DATI PRELIMINARI
A. La Sala, M. Cocco, S. Cadeddu, M.G. Congiu, N.M.C. Curreli, D. Ibba, N. Maccedda, M. Mandas, C. Olla, M.E. Pais, M. Pintus, A. Balestrieri, A. Mandas (Cagliari)
IL DOLORE NELL´ANZIANO: DATI EPIDEMIOLOGICI IN UNA POPOLAZIONE AFFERENTE ALLA S.C.D.U. DI GERIATRIA-ASO SAN GIOVANNI BATTISTA MOLINETTE TORINO
E. Martinelli, L. Corsinovi, M. Gonella, M. Bo, M. Molaschi (Torino)
LE POLMONITI NEL GRANDE ANZIANO
C. Zeliani, G. Balestrieri, L. Balestreri, S. Cossi, R. Scudellari, P. Cravarezza, G. Romanelli (Brescia)
CARDIOVERSIONE ELETTRICA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE COME MODELLO PER LO SVILUPPO DI FLOGOSI ACUTA. RUOLO PROTETTIVO DI STATINE E CA-ANTAGONISTI
F. Caldi, S. Pellerito, C. Di Serio,Y. Makhanian, M. Padeletti, F. Gori, L. Pifano, S. Luly, L. Boncinelli, M. Aglietti, G. Masotti, N. Marchionni, F. Tarantini, S. Fumagalli (Firenze)
CONSUMO DI ALCOOL E DECLINO FUNZIONALE IN SOGGETTI ANZIANI NON DISABILI: HEALTH, AGING, AND BODY COMPOSITION (HEALTH ABC) STUDY
C.Maraldi, S. Volpato,  T.Harris, A.B.Newman, S.B.Kritchevsky, H.Ayonayon,  A.Koster, S.Satterfield, R.Fellin, M.Pahor (Ferrara, Bethesda, Pittsburgh, Winston Salem, San Francisco, Memphis, Gainesville)
LA DISFUNZIONE ENDOTELIALE COME MARKER STRUMENTALE NELLA SINDROME METABOLICA DELL´ANZIANO
A. de Matthaeis, A. Greco, G. Serviddio, M. Grilli, G. Stramaglia, F. Ferrandino, G. Vendemiale (San Giovanni Rotondo, Foggia)

52° Congresso Nazionale SIGG
POSTER CON DISCUSSIONE

Giovedí 29 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO A
1 EFFETTO DI CEBROTILE NELLE SINDROMI DEMENTIGENE IN FASE INIZIALE: UNO STUDIO PILOTA
A. Agostini, F. Mastroianni (Rende)
2 SCONTRI AUTOMOBILISTICI NEI PAZIENTI CON DISTURBI COGNITIVI: QUALI SOLUZIONI?
C. Arizzi, L. Sutera, G. Fazio, V. Brucato, G. Marchese, V. Picciolo, M.T. Giambartino,
L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
3 LA RISONANZA MAGNETICA SPETTROSCOPICA NELLO STUDIO DEL DETERIORAMENTO COGNITIVO
E. Costanzi, M. Pigliatile, S. Ercolani, L. Spazzafumo, R. Tarducci, E. Mariani, F.T. Feliziani, A. Metastasio, M. Ricci, V. Serafini, P. Rinaldi, G.P. Pelliccioli, G. Gobbi, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Ancona)
4 NEOPLASIA DEL SIGMA E DEMENZA: UN CASO CLINICO
G.A De Paduanis, A.Giani, V.Guidi, M.C.Santoro, S. Boschi (Siena)
5 DAGLI OBIETTIVI REGIONALI ALLE RISPOSTE DEI CAREGIVERS. INDAGINE SULLA SODDISFAZIONE DEL CENTRO DISTRETTUALE PER I DISTURBI COGNITIVI DI REGGIO EMILIA.
D. Di Salvo, M.T. Valeriani,  F. Aleotti, C. Ascari, M. Bagnasco, L. Casolari, G. Del Din, S. Fiaccadori , C. Menozzi , G. Miselli, M. Poletti, M. Venturi, P.A. Bonati (Reggio Emilia)
6 VALUTAZIONE  NUTRIZIONALE  IN  PAZIENTI  AFFETTI  DA  DEMENZA  ALZHEIMER  E  VASCOLARE  PROVENIENTI DAL DOMICILIO E DALL´ OSPEDALE
A. Fontanella, I. Engaddi, F. Scapellato, A. Cantoni, S.Brigida, A.Crippa, C. Negri Chinaglia (Milano)
7 CENTRO DIURNO ALZHEIMER: CREATIVITA´ NEL DISAGIO, UNA RISPOSTA RIABILITATIVA - ″ BAMBOLE DI STOFFA″
D. Gangi, M. Lista, M. Pizzetti, M. Vitali, P. Prosperi, E.A. Lazzaroni, A. Proietti, A.M. Lanzetti (Viterbo)
8 PRESENTAZIONE ATIPICA DI INFARTO MIOCARDICO ACUTO
A.Giani, D.Marietti, V.Guidi, G.A.De Paduanis, G. Peruzzi, S. Boschi (Siena)
9 VALUTAZIONE DELL´EFFICACIA DEGLI INTERVENTI ANIMATIVI NEL RIDURRE I DISTURBI COMPORTAMENTALI IN SOGGETTI DEMENTI ISTITUZIONALIZZATI
G. Giardini, L. Pezzoli, E. Galli, L. Lafergola, E. Grammatica (Assago)
10 INDICATORI DI USO DEI SERVIZI SANITARI E QUALITA´ DELL´ASSISTENZA APPLICATI AGLI ANZIANI CON MALATTIA DI ALZHEIMER LIEVE-MODERATA
R. Gini, P. Francesconi, E. Buiatti (Firenze)

Giovedí 29 novembre 2007
Ore 15.00-16.00

GRUPPO B
11 VALIDAZIONE DI UNO STRUMENTO DI CLASSIFICAZIONE DEL CASE-MIX
IN 1.329 PAZIENTI IN ASSISTENZA DOMICILIARE
P. Benetollo, P. Gallina, R. Toffanin, P. Paiusco, G. Marchetti, S. Tabaccanti,
M. Antoniazzi, L. Della Torre, M. Pellizzari, M. Saugo (Padova, Asolo, Pieve di Soligo)
12 VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE: MONITORAGGIO DELLA FRAGILITÁ IN UN GRUPPO DI SOGGETTI ULTRASESSANTACINQUENNI. DATI PRELIMINARI
S. Cadeddu, M. Pintus, D. Ibba, M. Cocco, M.G. Congiu, N.M.C. Curreli, A. La Sala, N. Maccedda, C. Olla, M.E. Pais, A. Balestrieri, A. Mandas (Cagliari)
13 REVISIONE DEGLI STRUMENTI IN USO PER LA VALUTAZIONE DEL CARICO DI LAVORO INFERMIERISTICO NEI PAZIENTI IN ASSISTENZA DOMICILIARE
G. Cosaro, G Borin, MG Pretti, S Spaliviero, C Pegoraro (Asolo, Padova)
14 VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE DI UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI FRAGILI:  CORRELAZIONE DEL PPT CON LE ALTRE AREE DIMENSIONALI
N.M.C. Curreli, M.E. Pais, S. Cadeddu, M. Cocco, M.G. Congiu, D. Ibba, A. La Sala, N. Maccedda, C. Olla, M. Pintus, A. Balestrieri, A. Mandas (Cagliari)
15 IMPATTO DI ALCUNE PATOLOGIE GERIATRICHE SULLE ATTIVITA´ DI BASE DELLA VITA QUOTIDIANA IN ANZIANI DISABILI
S. Ghiyasaldin, G. Barile, M. Petroi, M. Benigno, C. Sabbá, E. Guastamacchia,  F. Resta (Bari)
16 STUDIO SU PAZIENTI GERIATRICI IN REPARTO DI LUNGODEGENZA: CARATTERISTICHE CLINICHE, VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE ED OUTCOME
C. Mugelli, V. Ciambrone, U. Campani, F. Sequi, P. Santelli, M.C.Conti, M. Cialdella, L. Lupino, A.Puthumana, E. Tsompo (Firenze)
17 S.V.A.M. - SCALA DI VALUTAZIONE DELL´ATTIVITÁ DI MUSICOTERAPIA.
UNO STRUMENTO DI VALUTAZIONE E PROGRAMMAZIONE TERAPEUTICA
D. Pignatale,  F. Mastroianni (Bari)
18 LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA CUMULATIVE ILLNESS RATING SCALE (CIRS): STUDIO DI VALIDAZIONE IN ANZIANI OSPEDALIZZATI
F. Salvi, M.D. Miller, A. Grilli, R. Giorgi, V. Morichi, P. Dessí-Fulgheri, W. Gianni, L. Spazzafumo(per il gruppo di studio nazionale INRCA - Progetto VMD)
Appignano, Ancona, Pittsburgh, Roma
19 USO DIFFUSO DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE IN AMBITO OSPEDALIERO GERIATRICO : RISULTATI DI 2 ANNI DI SPERIMENTAZIONE
M. Sebastiani, L. Spazzafumo,C. Sirolla, F. Salvi, A. Brancati, L. Repetto, B. Mazzei, A. Corsonello, A. Scuteri, W. Gianni, D. Postacchini, E. Giannandrea, R. Perra, G. De Tommaso (per il gruppo di studio nazionale INRCA - Progetto VMD) (Ancona, Fermo, Appignano, Roma, Casatenovo, Cagliari, Cosenza)
20 APPROCCIO MULTIDIMENSIONALE E PROGRAMMA DI COMUNITA´: UN MODELLO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE
M. Turci, V. Borciani,  R. Chiesa, B. Manni, M. Rebecchi e  L. Belloi (Modena)

Giovedí 29 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO C
21 DEMENZA E DISTURBI DELL´ALIMENTAZIONE
C. Aglialoro, G. Belvedere, A. Lo Bue, M. Ferlisi, A. Di Prima, A. Giunta, M. Belvedere,  L. J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
22 IMPATTO DELLA SCOLARITA´, DELLA SOLITUDINE E DELLA DEPRESSIONE SUGLI APPORTI ALIMENTARI IN ETA´ GERIATRICA
M. Benigno, G. Barile, S. Ghiyasaldin, M. Petroi, M. Stella, V. Triggiani, C. Sabbá, E. Guastamacchia, F. Resta (Bari)
23 INTERVENTO NUTRIZIONALE ENTERALE NELLA DEMENZA: SELEZIONE DEI PAZIENTI.
S. Boffelli, G. Barbaglio, P. Barbisoni, M. Ferri, A. Giordano, C. Mattanza, A. Ricci, I. Sleiman, N. Travaglini, R. Rozzini, M. Trabucchi (Brescia)
24 EFFICACIA DELL´INTERVENTO DIETISTICO SULL´INTROITO ALIMENTARE IN ANZIANI RICOVERATI AFFETTI DA DEMENZA
A. Crippa, G. Mura, M. Valtorta, C. Negri Chinaglia, E. Curci (Milano)
25 QUANDO L´ETA´ NON E´ PREGIUDIZIO PER INIZIARE UN TRATTAMENTO NUTRIZIONALE ARTIFICIALE DOMICILIARE
P. Di Salvo, G. Di Silvestre, E. Spitalieri, M.C. Cataldo, G. Dalia,  G. Oddo, L. Di Salvo (Palermo)
26 CONSUMO DI ALCOOL E MORTALITA´ IN PAZIENTI ANZIANI CHE VIVONO A CASA
M. Ferri, R. Rozzini, I. Sleiman, P. Barbisoni, A. Ricci, A. Morandi, A. Giordano, C. Mattanza, S. Boffelli, N. Travaglini, e M. Trabucchi (Brescia)
27 LA SOMMINISTRAZIONE DEI PASTI IN RSA -  PROGETTO ″DI RIEDUCAZIONE AL PASTO″ DI VILLA SAN CLEMENTE
P.Pagliari, S.Bodini, P.Cosso, V.D´Orta, G.Ricci, E.Riva,B.Sacchetti, S.Sala, A.B.Ianes (Villasanta, Milano)
28 RUOLO DELLA DEPRESSIONE SULLO STATO NUTRIZIONALE IN SOGGETTI ANZIANI: STUDIO CASO-CONTROLLO
G. Placentino, M. Franceschi, F. Parisa, L. Cascavilla, G. D´Onofrio, D. Seripa, M.G. Matera, A.M. Pazienza, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo)
29 CURE PALLIATIVE DOMICILIARI:  ELABORAZIONE DI POSSIBILI METODICHE  DI VALUTAZIONE DELLO STATO DI MALNUTRIZIONE; GRADUALE PERFEZIONAMENTO DI FIGURE PROFESSIONALI CON SPECIFICHE  COMPETENZE A GARANTIRE  EFFICACIA  E SICUREZZA  ALLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE NEL PAZIENTE ANZIANO
M. Renzullo, T. Cillis, F. Dinardo, G.B. Bochicchio, P. Quaranta, R. Autunno,
T. Tartaglia, A. R. Grieco, M. Di Grisolo,  C. Glionna, G. Corona (Melfi)
30 UTILIZZAZIONE DI UNO STRUMENTO INFERMIERISTICO PER LA VALUTAZIONE DELLA EFFETTIVA ASSUNZIONE DEI PASTI NELL´ANZIANO OSPEDALIZZATO
G Resta, A Bresciani, C Pifferi, M Luca, C Mussi (Modena)
31 MALNUTRIZIONE IN PAZIENTI ANZIANI AMMESSI IN UN SETTING DI RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA
G. Salvatori , G. Corbi,  G. Furgi, F. Rengo, G. Oriani, N. Ferrara (Telese/Campoli)

Giovedí 29 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO D

32 RUOLO DEL SISTEMA UBIQUITINA PROTEASOMA NELLA INSTABILITÁ DELLA PLACCA ATEROSCLEROTICA
C. Bologna, F. Di Pasquale, E. Quaranta, S. Attanasio, R. Grella, B. Grella, V. D´Alessandro, A.M. Abbatecola, R. Vestini, M.R. Rizzo, M. Barbieri, R. Marfella (Napoli)
33 LE CURE AL TERMINE DELLA VITA PER LO SCOMPENSO CARDIACO CRONICO IN UNITÁ GERIATRICA PER ACUTI: UNA SERIE DI CASI RETROSPETTIVA
V. Curiale, C. Prete, S. Trasciatti  (Genova)
34 TRATTAMENTO IN UN DIPARTIMENTO DI EMERGENZA DI FA PAROSSISTICA E DI TPSV IN UN GRUPPO DI ANZIANI
F. D´Auria, S. Torrico F. Calderano,E. Offreda,P. Bolognino, E. Parente,M. Zavarese, M. Magri´,
B. Troianiello (Napoli, Roma)
35 LIVELLI PLASMATICI DI ADIPONECTINA AD ALTO (HMW) E BASSO (LMW) PESO MOLECOLARE IN PAZIENTI NON DIABETICI CON SCOMPENSO CARDIACO SU BASE ISCHEMICA
C. Di Serio, S. Pellerito, B. Romboli, F. Orso, C. Colombi, P. Valoti, E. Mannucci, M. Monami, G. Masotti, N. Marchionni, S. Baldasseroni, F. Tarantini ( Firenze)
36 IPERTENSIONE IN RSA: QUALI SONO I REALI VALORI PRESSORI NEL PAZIENTE ANZIANO ISTITUZIONALIZZATO?
A. Fedeli, S. Zanieri, L. Lambertucci, E. Lotti, S. Pecchioni, A. Ungar (Firenze)
37 RISULTATI INATTESI DAL CONFRONTO DELLE MISURAZIONI CON SFIGMOMANOMETRO ED ABPM IN UNA COORTE DI 100 ANZIANI RITENUTI SANI
A. Franchin, V. Giantin, G. Panzuto, M. Simonato, K. Baccaglini, F. Turcato, F. Zanatta,
S. Mulone, G. Sergi, G. Enzi, E. Manzato (Padova)
38 PROGNOSI DELLO SCOMPENSO CARDIACO IN PERSONE DI DIVERSE RAZZE
G. Gambassi, M. Tosato, C. Palmacci,  S. Aquila, R. Bernabei (Roma)
39 DALLA MEDICINA ALTERNATIVA AL DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE. UN CASO CLINICO.
Golzio C, Morrione A, Landi A, Maraviglia A, Caldi F, Cellai T, Ungar A (Firenze)
40 L´ANALISI SPETTRALE DELLA FREQUENZA CARDIACA NEL SOGGETTO ANZIANO SANO E ANZIANO IPERTESO
D. Gonella, M. Panzalis, F. Tricerri, N. Vello, D. Pugliese, G. L. Viviani, P. Odetti (Genova)

Giovedí 29 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO E

41 DEPRESSIONE E RISCHIO DI ISTITUZIONALIZZAZIONE TRA ANZIANI IN ASSISTENZA DOMICILIARE IN EUROPA: RISULTATI DELLO STUDIO AD-HOC
M. Antocicco, P. E. Danese, G. Onder, F. Landi, R.Bernabei (Roma)
42 CARATTERISTICHE DI UN GRUPPO DI PAZIENTI SEGUITI PRESSO IL CENTRO ESPERTO DEMENZE DEL POLICLINICO SANT´ORSOLA-MALPIGHI DI BOLOGNA.
F. Balestri, L. Ellena, A. Reggiani,  G. Savorani (Bologna)
43  VALUTAZIONE PSICOMETRICA IN RSA:
DATI SU UN CAMPIONE RANDOMIZZATO DI UNA POPOLAZIONE ANZIANA RICOVERATA PRESSO  RSA RESIDENCE FUTURA- VIAGRANDE (CATANIA)
P. Barbagallo, A. Santangelo, C. Crisafulli, G. Muscará, M. C. Ossino, S. Scalia, M. Testai´, D. Maugeri
(Catania, Viagrande)
44  DISTURBI D´ANSIA NELL´ANZIANO
G. Belvedere, A. Di Prima, C.  Aglialoro , M. Ferlisi , C. Arizzi, S. Largueche, G. Bellavia.
L.J. Dominguez, M. Barbagallo , M. Belvedere  (Palermo)
45 ALLENAMENTO FORMALE DELLA MEMORIA : UN PROGETTO DI COMUNITA´ PER MODENA.
L.P  De Vreese, P. Vacondio, S. Valgimigli, C. Valentini, C. Rubbiani, S. Beltrami, S. Belletini, A. Garruti, M. Turci, L. Belloi (Modena)
46 CORRELAZIONE TRA DEMENZA E DEPRESSIONE. STUDIO SU 60 PAZIENTI AMBULATORIALI
A. Ferlisi, S. Largueche, A. Di Prima, G. Belvedere, M. Ferlisi, A. Lo Bue, G. Fodale , A. Giunta, L.J. Dominguez, M. Barbagallo, M. Belvedere  (Palermo)
47 ASPETTI PSICOLOGICI E COGNITIVI DEL PAZIENTE CON B.P.C.O.
S. Mastacchini, G. Boselli,  S. Evangelisti, D. Valgiusti (Roma)
48 IL COUNSELING CON LA PROCEDURA IMMAGINATIVA NELL´INTERVENTO MULTIDISCIPLINARE DI UN´ UNITA´ DI RIABILITAZIONE GERIATRICA
G. Melli, V. Da Pieve, R. Ercolani  (Milano)
49 IL TEST DELL´OROLOGIO: UTILE STRUMENTO DI SCREENING NEL DETERIORAMENTO COGNITIVO LIEVE
Ricci M., Pigliautile M., Rinaldi P., Costanzi E., Bianchini C., Leonardi S., Mecocci P. (Perugia)
50 IL RUOLO DEI BPSD NEL DETERMINISMO  DEL CARICO FISICO E PSICOLOGICO DEI
CAREGIVER DI PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA
E. Rosa, G. Lussignoli, F. Sabbatini, L. Lamanna, A. Chiappa, S. Di Cesare, O. Zanetti  (Brescia)
51 APPROPRIATEZZA DEI RICOVERI DEGLI EX PSICHIATRICI MANICOMIALI. INDICATORI DI FRAGILITA´: CONFRONTRO TRA LA POPOLAZIONE RSA E RSD
S. Terrevazzi, F. Silvola, L. Pelucchi, V. Grassi, A. Ceretti (Limbiate, Garbagnate M.se)
52 ALLENIAMO LA MEMORIA PER INVECCHIARE MEGLIO″: I PIANI PER LA SALUTE A MODENA
P. Tori, L.P.De Vreese, P. Vacondio, G. Calanchi, R. De Gesu, G. Angeli, D. Biagioni, M. Franchini, L. Belloi (Modena)

Giovedí 29 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO F

53 MUSICOTERAPIA E DEMENZE: EFFETTI SUGLI ASPETTI COGNITIVO-COMPORTAMENTALI, EMOTIVO-RELAZIONALI E CORPOREO-SENSORIALI.
A. Gaddi, I. Santi, M. Gandelli, R. Gentile, M. Gianotto, M. Monti, F. Nitti (Milano)
54 RICONOSCIMENTO DELLE EMOZIONI NEI VOLTI IN PERSONE CON DEMENZA
M. Malnati, R. Vaccaro,  R. Pezzati, J. Marcionetti, S. Vitali, M. Colombo, A.Guaita (Abbiategrasso, Mendrisio)
55  EMOZIONI E SENTIMENTI DELL´ANZIANO RICOVERATO
Cristini C., Cesa-Bianchi G., Mosso T., Aveni Casucci M.A. (Brescia, Milano, Albino)
56  RELAZIONI AMICALI NEGLI ANZIANI
P. Cavallero, B. Bertocci (Firenze, Bologna)
57  IL COINVOLGIMENTO DEI FAMILIARI IN UN REPARTO DI GERIATRIA: PERCEZIONI E ASPETTATIVE  DEL PERCORSO DI CURA
A. Orso, D. Alfieri, F. Arnone, M. Bregnocchi, R. Campigli, M. Della Bona, C. Montefiori, V.Castellini    (Napoli)
58 PREVENZIONE E MIGLIORAMENTO DEGLI STILI DI VITA NELL´ANZIANO
S.Lucarini, F.Gallo,  A.Manti, L.Morbelli,G.Piastra,P.Cavagnaro (Chiavari)
59 SUCCESSFULL AGING: 110 ANNI NEL CUORE DI VITERBO
(Un percorso ADI lungo nel tempo)
E.A. Lazzaroni, B.L Salvigni,  D.Gangi, P.Prosperi, E.Morucci, A.Proietti (Viterbo)
60 I CENTENARI IN TOSCANA
S.U. Magnolfi, I. Noferi, E. Petruzzi, P.Pinzani, F. Malentacchi, F.M. Antonini, N. Marchionni
(Prato, Firenze)
61 ESPERIENZA DI ATTIVITA´ ASSISTITA CON I CANI IN R.S.A.
L.Scaglia, S.Abate, A.Ferrari, C.Morelli, V.Pace, L.Trotti, D.Gilberti, S.Pensieri, D.Piacentini; B.Chizzoli  (Gussago)

Venerdí 30 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO G

62 MODIFICAZIONI MORFOLOGICHE E FUNZIONALI ETA´ CORRELATE DELLA PARETE VASALE IN ANZIANI SANI
L. Lorenzetti, F. De Negri, F. Moroni, F. Onetto, A. Vara, S. Giusti, E. Tedeschi, L. Parenti, C. Giannarelli, F. Carmassi, F. Pentimone (Pisa)
63 DETERMINANTI DI NT-PRO-BNP IN ANZIANI NON SCOMPENSATI
F. Moroni, L. Lorenzetti, F. Onetto, A. Vara, S. Giusti, E. Tedeschi, L. Parenti, F. De Negri, F. Carmassi, F. Pentimone (Pisa)
64 LA SINCOPE NEUROMEDIATA NEL MONDO REALE. NEL PAZIENTE ANZIANO SPESSO SINDROME SENOCAROTIDEA ED IPOTENSIONE ORTOSTATICA COESISTONO
Morrione A, Cellai T, Landi A, Maraviglia A, Golzio C, Caldi F, Zanieri S, Ungar A  (Firenze)
65 RUOLO DELL´IPERTENSIONE ARTERIOSA NELLA PROGRESSIONE DELLA STENOSI AORTICA IN SOGGETTI ANZIANI CON DISFUNZIONE VENTRICOLARE SINISTRA
G. Passariello, S. Mazo,  G. Boccia, F. Saccomanno, A. Peluso,  G. D´Alterio, A. Maio, G. Moniello, N. Passariello (Napoli)
66 IMPATTO DEL DIABETE SULLA STORIA NATURALE DELLO SCOMPENSO CARDIACO
A. Sgadari, M. Tosato, S. Aquila, C. Palmacci, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)
67 PERICARDITE SUBACUTA RECIDIVANTE IDIOPATICA TRATTATA CON COLCHICINA: UN CASO CLINICO GERIATRICO
L.Carassale, G.P.Ceda, D. Santilli, A. Artoni, G. Valenti, M. Maggio (Parma)
68 CORRELAZIONE TRA FRAGILITA´ ED ATEROSCLEROSI CAROTIDEA IN ANZIANI OSPEDALIZZATI
M. Migale, E. Santillo,  G. Ventura, S. Cassano, F. P. Cariello, F. Perticone (Belvedere Marittimo, Catanzaro)
69 TROMBOSI VENOSA PROFONDA IN ANZIANI CON EMBOLIA POLMONARE
E. Cavallo, S. Lissolo,  F. Ronchetto (Cuorgné)
70 PREVALENZA DELLA TROMBOSI VENOSA PROFONDA PROSSIMALE, ASINTOMATICA, DEGLI ARTI INFERIORI IN ANZIANI ALLETTATI RICOVERATI
M. A. Rechichi, F. Tisato, M. Noale, S. Bertolio, M. C. Sanzari, G. Nante, G. Enzi (Padova)

Venerdí 30 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO H

71 CORSO DI FORMAZIONE LE DEMENZE: PROGETTO DI CURA E PRESA IN CARICO DEL PAZIENTE
F. Giuffrida, G. Milanese, S. Fiorenza, M. Dentamaro (Roma)
72 CASO CLINICO DI AMNESIA GLOBALE TRANSITORIA
V. Guidi, A. Giani, G.A. De Paduanis, C. Menza, P. Marietti, S. Boschi (Siena)
73 SINTOMI DEPRESSIVI COME FATTORI DI RISCHIO DI CONVERSIONE DA MILD COGNITIVE IMPAIRMENT A DEMENZA
F. Maioli , M. Coveri, C. Marchetti, V.Nativio, A. Gardellini, P. Pagni, E. Ferriani , T.Talerico, C. D´Anastasio, V.Pedone (Bologna)
74 LE CARATTERISTICHE SOCIODEMOGRAFICHE E LO STRESS DEL FAMILIARE ″UNICO CAREGIVER″: CORRELAZIONI CON BPSD E FUNZIONE
E. Manca, L.Pani, D. Riccio, P.F. Putzu (Cagliari)
75 UTILITA´ DELL´ APATHY EVALUATION SCALE NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER DI GRADO LIEVE
A. Margiotta, M. Grigolo, A. Bianchetti, A. Olivetti, P. Ranieri, M. Trabucchi (Brescia)
76 RISCHIO DI PROGRESSIONE IN DEMENZA IN SOGGETTI AMBULATORIALI CON DIAGNOSI DI MILD COGNITIVE IMPAIRMENT
E. Mariani, S. Ercolani, M. Caputo, F. Mangialasche, V. Cornacchiola, F.T. Feliziani, P. Rinaldi, S. Leonardi, T. Raichi, A. Metastasio, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Torino)
77 ANALISI DI DIECI CASI DI ADDOME ACUTO CON PRESENTAZIONE ATIPICA NELL´ANZIANO AFFETTO DA MALATTIA DI ALZHEIMER DI GRADO MEDIO-SEVERO IN RSA
S. Mignemi, G. Bacchi, S.C. Izzo, M. Corsi (Cingia de´ Botti)
78 RIPRODUCIBILITA´ DI UN SEMPLICE STRUMENTO PER LA DIAGNOSI DI DELIRIUM IN UN REPARTO DI GERIATRIA
S. Minervini, M. Boni, D. Broch, A. Broz, F. Carbonaro, M. Debiasi, S. Patelli, A. Pitteri, I. Righi, M. Saiani, S. Scarabello Vettore, R. Girardello (Trento, Rovereto)
79 STUDIO LONGITUDINALE DELLLO STATO COGNITIVO IN ANZIANI AFFETTI DA DEMENZA SEVERA RESIDENTI IN RSA MEDIANTE L´UTILIZZO DELLA SHORT SIB (SIB-S)
I. Montecucco, S. Ercolani, A. Cerini, E. Mariani, P. Mecocci (Perugia)
80 EVOLUZIONE DEI DISTURBI COGNITIVI, CONPORTAMENTALI E DELLO STRESS DEL CAREGIVER NELL´ANZIANO CON MALATTIA DI ALZHEIMER: INFLUENZA DELLA RELIGIOSITA´
Najjar M, Coin A, Girardi A, Sergi G, Manzato E, Inelmen EM, Zazzaron M, Sampietro S, Orru G, Enzi G. (Padova)

Venerdí 30 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO I

81 FATTORI CHE INFLUENZANO LA DURATA DELLA DEGENZA DI ANZIANI CON ESITI DI FRATTURA DEL COLLO DEL FEMORE. STUDIO RETROSPETTIVO SU CINQUE ANNI DI ATTIVITA´ DI RIABILITAZIONE GERIATRICA
R Bagnoli, A Bracchi, V Giacomel, A Maestri, C Bolis, P Bernocchi, P Esposito, E Cunietti  (Lodi)
82 RIABILITAZIONE IN PAZIENTI CON DECADIMENTO COGNITIVO: CONNUBIO POSSIBILE O SPRECO DI RISORSE?
R. Bosoni, S. Azzali, M. Ceriali, O. DiBalsamo, E. Manfredi, S. Rossetti, P. Carbone, M.C. Ubezio, D. Villani, S. Gentile (Sospiro)
83 EFFICACIA DI UN TRATTAMENTO DI TERAPIA OCCUPAZIONALE DELLA MANO CON ARTROSI NEL PAZIENTE ANZIANO
Cotroneo C., De Angelis G., Ricciardi D., La Teano T., Zuccalá G., Landi F., Bernabei R., Tafani A. (Roma)
84 MIGLIORAMENTO COGNITIVO IN ASSENZA DI RIABILITAZIONE COGNITIVA: UNA POSSIBILE PECULIARITA´ DELLA RIABILITAZIONE GERIATRICA ?
S. Gentile, P. Carbone, F. Bonetti, R. Bosoni, C. Caminati, M.C. Ubezio, M. Uberti, P.P. Bellocchio, D. Villani (Sospiro)
85 TERAPIE DI RIABILITAZIONE COGNITIVA NEL COMPLESSO PARKINSON-DEMENZA NELL´ANZIANO. CASO CLINICO
A. Giunta, M. Ferlisi, A. Lo Bue, A. Di Prima, G. Belvedere,G. Bellavia, L.J. Dominguez,
M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
86 GLI EFFETTI SISTEMICI DI UN INTERVENTO DI PET THERAPY ALL´INTERNO DI UNA STRUTTURA PER ANZIANI
D.Grenzi, A.Romei,  M.Bernardi, A. Gennari, G.Bertacchini, G.Mantovani,C.Bonte, S. Mastrodonato, P.Zucchi, M.Turci, A.Fabbo (Modena, Bologna, Concordia, Mirandola)
87 LA MANO COME STRUMENTO DI AUTONOMIA: CASE REPORT DEL TRATTAMENTO DI UNA PAZIENTE AFFETTA DA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA
La Teano T., Aloisi O., Cotroneo C., Zuccalá G., Landi F., Bernabei R., Tafani A. (Roma)
88 INFLUENZA DELLE COMORBILITA´ NEL RECUPERO FUNZIONALE DEI PAZIENTI CON FRATTURE DI FEMORE TRATTATE CON CHIODO A GAMMA
R. Mignanelli, A. Giattini, L. Dionisi (Porto Potenza Picena)
89 RIABILITAZIONE COGNITIVA NELL´ANZIANO:
UN INTERVENTO DI PREVENZIONE PRIMARIA DEL DECADIMENTO SENILE
V. Nicolucci, L. Perrero, L. Bruni, L. Panelli, V. Manieri, A. Pagella (Alessandria)
90  FATTORI PREDITTIVI DI DURATA DI DELIRIUM IN UN SETTING DI RIABILITAZIONE GERIATRICA
S. Speciale, F. Magnifico, E. Lucchi, A. Marré, R. Turco, F. Guerini, E. Barisione, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia)
91 FATTORI PREDITTIVI  DELL´OUTCOME IN PAZIENTI OVER 90: CORRELAZIONE ″BARTHEL INDEX″ E ″POMA DI TINETTI″
C. Traverso, G. Gianotti, R. Matteo, A. Schivo (Genova)
92 UN PROGETTO RIABILITATIVO DI STRUTTURA
RSA di Varazze - ASL 2 savonese.
A. Venturino, M. Arecco, B. Beltrame, M. Fonte, M. Barbero (Varazze)

Venerdí 30 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO J

93 ESPERIENZA DI  UN CORSO  DI  EDUCAZIONE ALL´ATTIVITA´  MOTORIA (NORDIC WALKING)  PER   SOGGETTI  DIABETICI
F. Carbonaro, M. Boni, S. Minervini, A. Pitteri, P. Bazzanella1,  F. Schena1, R. Girardello (Trento, Rovereto)
94 TIPO 2 CON DIFFERENTI STADI DI NEFROPATIA DIABETICA
M. Giordano,  T. Ciarambino,  S. Mazo,  L. Gesué,  M. De Simone,  G. Rinaldi e  G. Paolisso
(Napoli)
95 L´ IPOGLICEMIA SEVERA NELL´ANZIANO
P.Marnini, C.Borsani, P.Stefanoni (Varese)
96 STUDIO OSSERVAZIONALE COME STRUMENTO EFFICACE PER VALUTARE IL PROFILO DI UN NUOVO FARMACO: FOCUS SULLA POPOLAZIONE ANZIANA CON DIABETE MELLITO
G. Periello, V. Borzí, D. Cucinotta, A. Bulotta, L. Vitali
in nome dei gruppi di studio italiani IMPROVE,  UPGRADE, PREDICTIVE (Catania, Messina, Perugia)
97 INTOLLERANZA GLUCIDICA E  DEMENZA DI ALZHEIMER. STUDIO IN UNA COORTE DI PAZIENTI ANZIANI
L. Piovani, S. Orini,  A. Alicandri, P. Cravarezza, R. Scudellari, C. Zeliani, A. Marengoni, B. Borroni, A. Padovani, G. Romanelli (Brescia, Gussago)
98 ASSOCIAZIONE TRA ESTRADIOLO E SINDROME METABOLICA NELLA POPOLAZIONE ANZIANA DI SESSO MASCHILE: DATI DALLO STUDIO INCHIANTI
M. Benatti, GP. Ceda, F. Lauretani, A. Artoni, L. Carassale, S. Bandinelli, G. Paolisso, C. Ruggiero,
G. Valenti, L. Ferrucci, M. Maggio (Parma, Firenze, Napoli, Perugia, Baltimore)
99 SENSIBILITÁ E SPECIFICITÁ DEL BMI NEL DIAGNOSTICARE L´OBESITÁ NELLE DONNE IN POST-MENOPAUSA
I. Caridi, D. Chiurco, C. Pedone, R. Antonelli Incalzi (Roma)
100 PROGRAMMA ATEROSTOP: AMBULATORIO PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI. BILANCIO DI UN ANNO DI ATTIVITÁ.
D. Ferrari, G. Battaglia (Soriano)
101 RUOLO DELL´ECOGRAFIA E DELL´AGOASPIRATO TIROIDEO ECOGUIDATO IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI
V. Triggiani, E. Guastamacchia, F. Resta, C. Sabbá, B. Licchelli, E. Tafaro (Bari)
102 IPOTIROIDISMO POST AMIODARONE, DETERIORAMENTO COGNITIVO E FIBRILLAZIONE ATRIALE
G. Di Bella, I. Buscemi, M. Deleo, G. Antista, G. Spatafora, Aglialoro C, G. Fodale, LJ. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
103 RESISTENZA ALLA TERAPIA MEDICA NELL´ACROMEGALIA DELL´ANZIANO
L.Foppiani, C. Prete, P. Del Monte, V. Curiale, S.Trasciatti (Genova)

Venerdí 30 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO K

104 PROGETTO VIRGILIO: DIMISSIONI ACCOMPAGNATE
G.Ardoino, S.Bertoglio , M.Bassotto, S.Rossi Borghesano, M. Sancini, M. Leondi, S. Groppi (Milano)
105 RSA DI VARAZZE - ASL 2 SAVONESE. UN DECENNIO  DI ATTIVITÁ
M. Barbero, B. Beltrame,  T. Damonte, M. Lamasa, L. Zunino (Varazze)
106 NECESSITÁ DI UNA PERIODICA ASSISTENZA GERIATRICA DOMICILIARE. DESCRIZIONE DI UN CASO CLINICO
S. Cardo Santo, A. Di Prima, G. Bellavia, C. Aglialoro,G. Belvedere, A. Giunta,  M. Ferlisi,
L.J. Dominguez, M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
107 IL REGISTRO DELLE DEMENZE DELL´ASL DELLA PROVINCIA DI BERGAMO
S. Fascendini,  R. Guaiana, L. De Ponti ,  S. Rocchi (Bergamo)
108 CADUTE AL DOMICILIO NEGLI ULTRA SETTANTACINQUENNI
J. Garau, M. Sartini, C. Costaguta, P. Cremonesi, P. Odetti (Genova)
109 IL SISTEMA QUALITA´ E IL SUPPORTO INFORMATICO, UN AIUTO EFFICACE NELLA RIDUZIONE DEL RISCHIO D´ERRORE ALL´INTERNO DI UNA CASA PROTETTA. L´ESPERIENZA DI VILLA MATILDE
M.Garulli, B.Morabito, S.Mussi, F.Iacovino, T.Ferri, T.Ravalico,S.Daolio, S. Negri,  G. Gelmini (Bazzano, Casalbuttano)
110 GESTIONE DELLA DISFAGIA NEL PAZIENTE DOMICILIARE CRONICO - INTERVENTO EDUCATIVO AL PAZIENTE ED AL CAREGIVER
A. Lombardi, L. Fontana, C. Sommadossi, G. Comper, B. Grassi, L. Maines, C. Pramstraller, L.Tonolli, J . Travaglia, G. Cammarata, S. Sforzin, E. Nava (Trento)
111 ESPERIENZA DI UN CORSO BREVE DI FORMAZIONE PER ASSISTENTI DOMICILIARI DI ANZIANI CON DEMENZA
M. Malgarise, Y. Araujo, D. Viale, R. Mereu, G. Caddeo, F. Coghe, C. Porceddu, P. Putzu (Cagliari)
112 ″RSA COME INTEGRAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA ALL´ANZIANO ″: IL MODELLO DI AURA NELLA RSA MADONNA DELLA PACE AD ANDRIA
V. Roca, O. Boffetti, F. Mastroianni (Andria)
113 DATI SULL´ATTIVITA´ ASSISTENZIALE DELLA RSA RESIDENCE FUTURA- VIAGRANDE (CATANIA) NEL I SEMESTRE 2007
A. Santangelo, P. Barbagallo, C. Crisafulli, G. Muscará, M.C. Ossino, S. Scalia, M. Testaí (Catania, Viagrande)

Venerdí 30 novembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO L

114 ACCETTABILITA´ DELLA PROVA SPIROMETRICA IN PAZIENTI ANZIANI: RUOLO DELLE FUNZIONI ESECUTIVE.
I. Badini, P. Ranieri, A. Bianchetti, A. Margiotta, E. Talassi, C. Espinoza, M. Trabucchi (Brescia)
115 DIFFERENZE DEL RUOLO PROGNOSTICO DI STRUMENTI DI VALUTAZIONE DI QUALITA´ DELLA VITA IN CONFRONTO CON LA GRAVITA´ DELL´OSTRUZIONE IN PAZIENTI ANZIANI CON BPCO
M.G. Mastrullo, C. Pedone, F. Serino, M.E. Conte, F. Catalano, F. Forastiere, V. Bellia, R. Antonelli Incalzi (Roma)
116 ASSOCIAZIONE TRA QUADRO DISFUNZIONALE VENTILATORIO DI TIPO RESTRITTIVO E MORTALITA´ NELLA POPOLAZIONE GERIATRICA
S. Scarlata, Pedone C., F. L. Fimognari,  F. Catalano,  S. Battaglia,  F. Forestiere,  V. Bellia,  R. Antonelli Incalzi (Roma, Palermo)
117 BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA E DEPRESSIONE IN PAZIENTI ANZIANI.
N. Travaglini, R. Rozzini, S. Franzoni, P. Barbisoni, A. Ricci, A. Morandi, A. Giordano, C. Mattanza, S. Boffelli,  M. Ferri, I. Sleiman e M. Trabucchi (Brescia)
118 EFFICACIA DEL TRATTAMENTO DELLA DE CON GLI INIBITORI DELLA PDE5 NEL CONTESTO DELLA REALE PRATICA CLINICA IN ITALIA: DATI LONGITUDINALI DELLO ERECTILE DYSFUNCTION OBSERVATIONAL STUDY (EDOS)
F.Fusco, A.Pizzocaro, E.Ghigo, R.Rago, G.Vaccarella, F.Mantero, P.Scarano, F.Romanelli, R.Sicuteri, A.Rossi, V.Mirone (Napoli, Rozzano, Torino, Latina, Palermo, Padova, Rimini, Roma)
119 PATTERNS DI TRATTAMENTO DELLA DE CON GLI INIBITORI DELLA PDE5 NELLA PRATICA CLINICA: LA SEVERITÁ DELLA DE ALLA BASELINE INFLUENZA LA ″FEDELTÁ″ DEL PAZIENTE AL FARMACO.DATI ITALIANI DELLO ERECTILE DYSFUNCTION OBSERVATIONAL STUDY(EDOS)
F.Mangiapia, C.Vicentini, G.Spera, S.Di Lena, F.Gattuccio, F.Pirozzi Farina, S.Leoni, U.Jacobellis, A.Rossi, R.Sicuteri, F.Fusco, G.De Stefano, D.Arcaniolo, V.Mirone (Napoli, Teramo, Roma, Castellaneta,Taranto, Palermo, Sassari, Reggio Emilia, Bari)
120 SILDENAFIL CITRATO VERSUS TADALAFIL NEL TRATTAMENTO DELLA DE: LA PREFERENZA DEI PAZIENTI ITALIANI E LE MOTIVAZIONI DELLA LORO SCELTA
V. Mirone, F. Fusco, A. Lembo, G.M. Ludovico, F. Pirozzi Farina, F. Montorsi, G.F. Menchini Fabris, R. Sicuteri, A. Rossi (Napoli, Sassari, Monopoli,  Sassari, Milano, Pisa, Roma)
121 PATTERNS DI TRATTAMENTO CON GLI INIBITORI DELLA PDE5 NEL CONTESTO DELLA REALE PRATICA CLINICA IN ITALIA:DATI LONGITUDINALI DELLO ERECTILE DYSFUNCTION OBSERVATIONAL STUDY(EDOS)
A.Rossi, F.Fusco, M.Boscaro, F.Montorsi, G.Di Santo, G.De Grande, C.D´Agata, A.Pagliarulo,R.M.Scarpa, R.Sicuteri, V.Mirone (Napoli, Ancona, Milano, Acquaviva delle Fonti, Siracusa, Catania, Bari, Orbassano)
122 EFFICACIA DEL TRATTAMENTO DELLA DE CON GLI INIBITORI DELLA PDE5 NEL CONTESTO DELLA REALE PRATICA CLINICA IN ITALIA: DATI LONGITUDINALI DELLO ERECTILE DYSFUNCTION OBSERVATIONAL STUDY (EDOS)
R.Sicuteri, F.Fusco, A.Pizzocaro, E.Ghigo, R.Rago, G.Vaccarella, F.Mantero, P.Scarano,
F.Romanelli, A.Rossi,V.Mirone (Napoli, Rozzano, Torino, Latina, Palermo, Rimini, Roma)
123 TADALAFIL IN PAZIENTI ITALIANI CON DISFUNZIONE ERETTILE E DANNO MIDOLLARE
G. Del Popolo, O. Risi, M. Marzotto Caotorta, M. Petrillo, P. Di Benedetto, A.  Massone, E. Razzoli, A. Rossi (Firenze, Treviglio, Magenta, Torino, Udine, Pietra Ligure)
124 IL TRATTAMENTO PALLIATIVO DEL CARCINOMA GASTRICO NELL´ANZIANO: CASO CLINICO E REVISIONE DELLE RACCOMANDAZIONI.
R. Custureri, V. Curiale, S. Trasciatti (Genova)
125 EFFETTI AVVERSI E QUALITÁ DELLA VITA IN PAZIENTI ANZIANI TRATTATI CON BEVACIZUMAB PER CANCRO METASTATICO DEL COLON RETTO
C. Mocerino, S. Serra, V. Petrella, A. Silvestri, E. Comitale, L. Chianese, A. Gambardella (Napoli)

Sabato 1° dicembre 2007
Ore 15.00-16.00

GRUPPO M
126 DISTURBI COMPORTAMENTALI IN PAZIENTI ANZIANI OSPEDALIZZATI AFFETTI DA MILD COGNITIVE IMPAIRMENT
G. Orsitto, F. Fulvio, D. Tria, V. Turi, A. Venezia, C. Manca (Bari)
127 ALTERAZIONI DEI LIVELLI DI mRNA DI GENI COINVOLTI NELL´OMEOSTASI DEL COLESTEROLO IN LINFOMONOCITI PERIFERICI DI PAZIENTI AD E LORO PARENTI DI PRIMO GRADO
M. Putzolu, C. Mulas, C. Abete, C. Norfo, C. Zaru,  M. Palmas, P.F. Putzu,  A. Pani, C. Orrú, M.D. Cannas,  S. Dessí (Cagliari)
128 FUNZIONI COGNITIVE NELL´ANZIANO DOPO CHIRURGIA DELLA CAROTIDE.
T. Raichi, F.T. Feliziani, F. Mangialasche, V. Cornacchiola, M. Ricci, M. Pigliautile, M.C. Polidori, B. Parente, P. Cao, U. Senin, P. Mecocci (Perugia, Dsseldorf)
129 LA REMINISCENZA COME STRUMENTO EDUCATIVO PER SOSTENERE IL FAMILIARE DEL DEMENTE - IL PROGETTO ″GITA NELLA MEMORIA″
G.Ricci, P.Cosso, P.Pagliari, B.Sacchetti, C. Ferrario, A.B.Ianes (Villasanta)
130 QUALE RELAZIONE ESISTE FRA DEMENZA E COMORBILITA´?
F. Sabbatini, G. Lussignoli, G. Kuffenschin, E. Chitó, M. Neri, O. Zanetti (Brescia, Modena )
131 DEMENZA E MALNUTRIZIONE IN UNA POPOLAZIONE AFFERENTE AD UN NUCLEO ALZHEIMER RIABILITATIVO
F. Scapellato, A. Fontanella, I. Engaddi, A. Cantoni, , C. Negri Chinaglia (Milano)
132 L´INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA IN DUE CENTRI DIURNI ALZHEIMER.
G. Sergio, G. Carbone, D. Carratelli, A. Falanga, M. T. Pacitti, E. Sodani, R. Conforti (Roma, Guidonia)
133 STUDIO DEL POLIMORFISMO C NEL GENE SLC6A4 CHE CODIFICA PER IL TRASPORTATORE DELLA SEROTONINA (5HTT), NEL DEFICIT COGNITIVO E NELLA DEMENZA IN ANZIANI OSPEDALIZZATI
D. Seripa, M. Franceschi, M.G. Matera, A. Pazienza, G. Placentino, G. D´Onofrio, L. Cascavilla, F. Paris, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo)
134 LA DEMENZA A CORPI DI LEWY:
DATI SU UNA POPOLAZIONE ANZIANA RICOVERATA PRESSO RSA RESIDENCE FUTURA- VIAGRANDE (CATANIA)
M. Testaí,  A. Santangelo, P. Barbagallo, C. Crisafulli, G. Muscará, M.C. Ossino, S. Scalia, D. Maugeri (Catania, Viagrande)
135 LA RIABILITAZIONE PSICOSOCIALE IN PAZIENTI CON DEFICIT COGNITIVO LIEVE O LIEVE-MODERATO: L´ESPERIENZA DELL´ AREA TEMPO LIBERO
G. Vassallo, L. Sutera, V. Picciolo, M.T. Giambartino, G. Fazio, A. Lo Bue, L. Vernuccio,
C. Arizzi,  L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)

Sabato 1° dicembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO N

136 PROFILO LIPIDICO IN PLASMA E LINFOMONOCITI PERIFERICI DI PAZIENTI ADULTI CON BETA-TALASSEMIA MAIOR E INTERMEDIA.
C. Abete, C. Norfo, C. Mulas, M. Putzolu, A. Borgia, S. Vacquer, M.P. Carta, S.Dessí,  M.E Lai (Cagliari, Iglesias)
137 ANEMIE NELL´ANZIANO IN UN DH GERIATRICO
G. Battaglia, D. Ferrari (Soriano Calabro, Vibo Valentia)
138 ARTERIOPATIA OBLITERANTE PERIFERICA (AOP) IN SOGGETTO CON  SINDROME DI LEIDEN
E. Bonacci, G. Sgró, G. Bianco, A. Pantusa (Catanzaro)
139 INCREMENTO DELLA ASPETTATIVA DI VITA IN PAZIENTI  CON TALASSEMIA INTERMEDIA: CASO CLINICO
I. Buscemi, P. Rigano, G. Antista, M. Deleo, G. Di Bella, G. Fodale, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
140 UN CASO DI PIASTRINOPENIA IATROGENA IN UNA PAZIENTE ANZIANA.
E Ferrari, M Foroni, G Salvioli (Modena)
141 IPERSONNIA IN ICTUS ISCHEMICO PONTINO
M. R. Di Palma, C. Palmacci, S. Aquila, M. Tosato, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)
142 ALLUCINOSI VISIVE COME SEGNO DI EPILESSIA OCCIPITALE NEL CONTESTO DI UNA PACNS
S. Giovannini, S. Aquila, C. Palmacci, M. Tosato, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)
143 ANALISI DEL PERCORSO DI CURA DI UN GRUPPO DI ANZIANI COLPITI DA ICTUS CEREBRALE: UN ANNO DI OSSERVAZIONE.
A.L.Spinelli,  E.Nardi, O. Stambuco (Spoleto)
144 ANALISI DELLA PREVALENZA E DELLE CARATTERISTICHE DEGLI UTENTI CON DISFAGIA NELLA SESSIONE PER ACUTI DELLA GERIATRIA DLL´OSPEDALE DI AOSTA
F. De La Pierre, L. Trentaz, M. Vezzari, F. Faelli, N. Marguerettaz, M. Venturini, P. Bonino (Aosta)
145 PARKINSON  E DEMENZA : VALUTAZIONE COMPARATIVA TRA INDICI NEUROPSICOLOGICI E NEURORADIOLOGICI
M. Ferlisi, A. Lo Bue, A. Di Prima, G. Belvedere, C. Aglialoro, G. Bellavia, L.J. Dominguez,
M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
146 EFFICACIA DI UN MEDICAL FOOD® IN ANZIANI ISTITUZIONALIZZATI AFFETTI DA STIPSI  CRONICA
D. Moretti, M.C. Neri, M. Monti, R. Cucca, L. Baingiu, A. Crippa (Milano)
147 PEG: QUALE PAZIENTE?
S.Peruzza, C.Mezzasalma, G.Lollo, F.Pozzato, R.Rozzini (Conegliano, Brescia)

Sabato 1° dicembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO O

148 L´ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA  (ADI) E LE LESIONI DA PRESSIONE
G. Marchese, L. Sutera, S. Vitello, S. Lo Re, G. Alfano, G. Fazio, V. Brucato, L.J. Domiguez, G. Oddo, M. Barbagallo (Palermo)
Servizio Anziani ASL 6 di Palermo*
149 LESIONI DA DECUBITO ED  INDICATORI DI QUALITÁ NEL SISTEMA DI MANAGEMENT VULNOLOGICO GERIATRICO IN RSA
Dati su una popolazione anziana ricoverata presso RSA Residence Futura- Viagrande (Catania) nel I quadrimestre 2007
M.C. Ossino, A. Santangelo, P. Barbagallo, C. Crisafulli, G. Muscará, D. Grigore, M. Marinecu, G. Oanea, M. Testaí, D. Maugeri (Catania, Viagrande)
150 PROBLEMI DELL´ANZIANO CON FRATTURA DEL FEMORE (FF): IL PRONTO SOCCORSO (PS) É ADEGUATO?
M. C.  Facchini, M. Foroni, C.  Mussi (Modena, Baggiovara di Modena)
151 PREDITTORI DI DECLINO FUNZIONALE NELLE ADL IN OSPITI DI RSA ITALIANE: IL PROGETTO ULISSE (UN LINK INFORMATICO SUI SERVIZI SANITARI ESISTENTI PER L´ANZIANO)
R. Gugliotta, G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, B. Gasperini,  T. Mariani, G. Mancioli, E. Cirinei, N. Palmari, F. Patacchini, G. Onder,  F. Lattanzio, R. Bernabei, U. Senin, A. Cherubini (Perugia, Roma)
152 APPLICAZIONE DELLA SCALA SULLA QUALITA´ DELLA VITA NELLE RESIDENZE PROTETTE DELL´UMBRIA
N. Palmari, G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, E. Costanzi, B. Gasperini, U. Senin, R.Cecchetti, P. Eusebi, P. Casucci, M. Catanelli, C. Romagnoli, A. Cherubini (Perugia)
153 DOC. HOUSE ORGAN: UNO STRUMENTO DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E INTERATTIVO
OGGI ANCHE AL SERVIZIO DELLA GERONTOLOGIA
T. Balsamo,  A. Cupellini,  A. Bertolini
154 L´IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE NEL SETTING LAVORATIVO: APPLICAZIONE PRATICA DI UN PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE
S. D´Agostino, P. Ballarini (S.Martino al Cimino)
155 QUALE FORMAZIONE PER L´OPERATORE SOCIO SANITARIO IN RSA? ANALISI  E VALUTAZIONE TRAMITE  SOMMINISTRAZIONE DI UN QUESTIONARIO DEL BISOGNO FORMATIVO
M. Dilda, G. Gelmini (Casalbuttano)
156 DOMOTICA, UTENZA DEBOLE E ANZIANI
M. Belvedere, A. Di Prima, A. Giunta , G. Spatafora, G. Bellavia, C. Aglialoro,  S. Cardo Santo, L.J. Dominguez , M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)

Sabato 1° dicembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO P

157 EFFICACIA DELLA LOGICA DELLA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE E DELLA CONTINUITA´ ASSISTENZIALE IN UN´UNITA´ GERIATRICA PER ACUTI
B. Barbato, S. Minello, M. Fornaini, V. Benori, A. Biral, S. Tiozzo, M. Pozzebon, M. Calabró (Treviso)
158 PROGETTO PERSEFONE: PRENDERSI CURA DEGLI OSPITI NELLA FASE TERMINALE DELLA VITA
F. Calamida, S. Bertoglio, G. Ardoino, S. Rossi Borghesano, S. Groppi (Milano)
159 GIARDINO ALZHEIMER: INTEGRAZIONE ATTIVA E PERMANENTE DEL NUCLEO TERAPEUTICO
M. Di Donna, F. Mastroianni  (Rende)
160 L´ANZIANO IN PRONTO SOCCORSO (PS): ANALISI DESCRITTIVA IN DUE PRESIDI ITALIANI, UNO DEI QUALI DEDICATO ALL´ANZIANO (PS GERIATRICO)
R Giorgi, F. Salvi, V. Morichi, A. Grilli, L. Spazzafumo, S. Polonara, G. De Tommaso, P. Dessí-Fulgheri (Ancona)
161 PROGETTO DI INTERAZIONE OSPEDALE-RSA : UNITA´ DI TUTELA GERIATRICA
S. Mannino, S. Lattuada (Alzano Lombardo, Seriate)
162  ″VISTI DA LONTANO: LO SGUARDO DEI GIOVANI SUL MONDO DEGLI ANZIANI.″ INDAGINE CONOSCITIVA SU 1227 RAGAZZI
F. Mastroianni, G. Giannelli, Classe IV E (Bari)
163 CURE INTERMEDIE : UN PONTE FRA OSPEDALE E  TERRITORIO
C. Pizzorni, A. Napolitano, G. Zunin, D. Torriglia, E. Palummeri (Genova)
164 IL DOLORE NELL´ANZIANO: 4 ANNI DI OSSERVAZIONE IN RSA
R. Borri, A. Heydari, E. Aprile, M. Karimi (Cigognola)
165 AUDIT CLINICO DEGLI ULTIMI TRE GIORNI DI VITA IN RSA. RISULTATI PRELIMINARI.
L. Castellani, M. Monti, M.C. Neri, G. Collodo, L. Ceriotti, A. Conti, S. Torretta, D. Moretti (Milano)
166 MONITORAGGIO DELL´ANDAMENTO DEL CONSUMO DI FARMACI ANALGESICI IN UNA RSA PER IL BIENNIO 2005-2006
M.R. Dozio I. Villa (Lecco)
167 ORAL CARE NELLA UNITA´ GERIATRICA PER ACUTI: COMORBILITA´ E BISOGNI ODONTOSTOMATOLOGICI DEL PAZIENTE ANZIANO OSPEDALIZZATO.
E.Martini, S.Frigeri,  A.Nardelli, S.Pizzi, ML. Lunardelli (Parma, Bologna)
168 I SERVIZI PER LA SALUTE DELL´ANZIANO IN UN TERRITORIO URBANO : IL RUOLO DELLA FARMACIA
A. Imoscopi, E.M. Inelmen,  G. Zulian, M.L. Gazerro, G. Secco,  G. Sergi, G. Enzi (Padova)

Sabato 1° dicembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO Q

169 LE INFEZIONI RISCONTRATE NELLE LESIONI DA DECUBITO NEL SOGGETTO ANZIANO ISTITUZIONALIZZATO:
ANALISI DEI MICROORGANISMI RISCONTRATI E ANTIBIOTICI VALUTATI
L. Pelucchi, A. Ceretti, S. Terrevazzi, L. Re, A. Giannini (Garbagnate Milanese)
170 PIAGHE DA DECUBITO NELLA POPOLAZIONE ANZIANA: PREVALENZA E MORTALITÁ A LUNGO TERMINE.
P. Ziccardi, F. Mazzella, F. Cacciatore, G.Longobardi, A.Cuono, P. Abete, F. Rengo (Telese Terme, Napoli )
171 UN CASO PIU´ COMPLESSO DEL SOLITO: UN INCONFESSABILE SOSPETTO DI LEBBRA
P.Ballarini (S. Martino al Cimino)
172 ERUZIONE CUTANEA FISSA DA RAMIPRIL
G. Colloca, C. Palmacci, S. Aquila, M. Tosato, R. Bernabei, G. Gambassi (Roma)
173 SI POSSONO RIDURRE LE INFEZIONI OSPEDALIERE ?
M. Boni,  D. Broch, F. Carbonaro, S. Minervini, S. Patelli,  M. Saiani, S. Scarabello Vettore, L. Collini, P. Gualdi, M. Schinella, G. Mariotti, R. Girardello (Trento, Rovereto)
174 INFEZIONI E ANTIBIOTICO RESISTENZA NEI REPARTI DI RIABILITAZIONE
P. Piana, A. Malusá, F. Forlani, M. Fodaro, A. Rossi, P. Vitali Mazza, G. Ricevuti (Pavia)
175 EFFICACIA E TOLLERABILITÁ  DELLA TERAPIA ANTIRETROVIRALE ALTAMENTE ATTIVA (HAART) NEGLI OVER 60: DESCRIZIONE DI   3 CASI CLINICI
C. Olla, N. Maccedda, F. Zucca, M.G. Congiu, S. Cadeddu, M. Cocco, N.M.C. Curreli,D. Ibba, A. La Sala, M.E. Pais, M. Pintus, A. Balestrieri, A. Mandas (Cagliari)
176 ASSOCIAZIONE TRA ESTRADIOLO E MARKERS INFIAMMATORI NELLA    POPOLAZIONE ANZIANA DI SESSO MASCHILE: DATI DALLO STUDIO INCHIANTI.
E. Gatti,L. Carassale, GP. Ceda, F. Lauretani, A. Artoni, M. Benatti,  S. Bandinelli, C. Ruggiero, G. Valenti, L. Ferrucci, M.Maggio (Parma, Firenze, Baltimore)
177 L´UTILIZZO POTENZIALMENTE INAPPROPRIATO DELLE BENZODIAZEPINE PER USO IPNOTICO TRA GLI OSPITI DELLE RESIDENZE PER ANZIANI DI MODENA
R. De Gesu, G. Angeli, L.P. De Vreese, G. Morrone, L. Belloi (Modena)
178 DEPRESSIONE DA BETA-BLOCCANTI IN UN PAZIENTE ANZIANO
P. Gareri, A. Cotroneo, R. Lacava, N. Marigliano, T.D. Voci, S. Cabodi, G. De Sarro (Catanzaro, Torino)
179 EFFICACIA E SICUREZZA DELL´IMPIEGO DI DULOXETINA IN PAZIENTI DEPRESSI ANZIANI: UN´ANALISI DALLA LETTERATURA PUBBLICATA
M .Mancini, A. Rossi
180 L´IMPATTO SULLE FUNZIONI COGNITIVE DELL´ANZIANO DI UNA TERAPIA CORTICOSTEROIDEA CONTINUATIVA A BASSO DOSAGGIO.
C. Manzo, G. Visco, N. Ianuale (Sant´Agnello, Napoli)

Sabato 1° dicembre 2007
Ore 15.00-16.00
GRUPPO R

181 MISURE DI FUNZIONE FISICA E QUALITÁ DI VITA
O. Fusco, M. Cesari, M. Tosato, V. Zamboni, A. Cocchi, R. Bernabei, M.R. Lo Monaco (Roma)
182 ASSOCIAZIONE FRA MISURE DI FUNZIONE FISICA E DOLORE
M. Santoro, M.R. Lo Monaco, G. Colloca, A. Gangarossa, A. Cocchi, R. Bernabei, M. Cesari (Roma)
183 IPERPARATIROIDISMO SECONDARIO IN UNA POPOLAZIONE ANZIANA OSPEDALIZZATA: RILIEVI CLINICI.
M.E. Finelli, G. Salvioli, C. Mussi (Modena)
184 MORFOMETRIA VERTEBRALE IN PAZIENTI (PZ) OSTEOPOROTICI CON ESITI DI FRATTURA DI FEMORE RECENTE: RISULTATI PRELIMINARI.
M. Gandelli, I. Santi, N. Antoniotti, A. Ubbiali, M. Monti (Milano)
185 PREVALENZA DELL´OSTEOPOROSI IN UNA POPOLAZIONE DI DONNE IN POSTMENOPAUSA: QUALI DIFFERENZE A LIVELLO LOMBARE E FEMORALE.
M.Rebecchi, M.Turci,  F. Neviani, D. Sancarlo, L. Belloi (Modena)
186  UN PROGETTO DI PREVENZIONE DELLE CADUTE IN UNA POPOLAZIONE DI CIRCA 25.000 ULTRA 75ENNI RESIDENTI NELLA ULSS 16 DI PADOVA: RISULTATI PRELIMINARI DAL PROGETTO ANZIANO.
M.C. Corti, A. Papa, A. Gottardo, A. Basta, L. Miconi, M. Borsatto,  F. Focarile, S. Elvini, D. Donato (Padova)
187 EFFETTI DI UNO SPECIFICO PROGRAMMA DI ESERCIZIO FISICO SU EQUILIBRIO E CAPACITÁ DI COORDINAZIONE IN SOGGETTI ANZIANI
A. Ferrini, M. Tosato, S. Aquila, P. D´Amore, C. Serra, R. Bernabei, A. Sgadari (Roma)
188 ATTIVITA´ MOTORIA PER L´ANZIANO FRAGILE: EFFICACIA A BREVE E A LUNGO TERMINE DI UN PROGRAMMA DI ESERCIZIO FISICO MIRATO
G . Pasquini, M. Chiti,  P.L. Debolini, E. Enock, G. Nofri, A, Paperini, R. Molino Lova, C. Macchi, F.Cecchi (Firenze)
189 L´ATTIVITÁ FISICA E LE MODIFICAZIONI DELLA QUALITÁ DELLA VITA NEL SOGGETTO ANZIANO
L. Giacomelli, S. Orini, S. Casella, G. Sennino, S. Cossi, A. Marengoni e G. Romanelli (Brescia, Gussago)
190 ACCUMULO INTRACELLULARE DI ESTERI DEL COLESTEROLO IN PAZIENTI AFFETTI DA DEGENERAZIONE MACULARE SENILE
C. Norfo, C. Mulas,  M. Putzolu, C. Abete, S. Dessí,  M. Vinci, M. Fossarello, E. Peiretti (Cagliari)
191 PUO´  LO  STUDIO  DI  FAMILIARI  AFFETTI  DA  POLIMIALGIA  REUMATICA  CONTRIBUIRE  AD  UNA  MIGLIORE  COMPRENSIONE  DELLA  SUA  ETIOLOGIA? DESCRIZIONE  DI  UN  CASO  CLINICO  E  REVISIONE  DELLA  LETTERATURA.
M. Natale, G. Lombardi, C. Manzo (Sant´Agnello, Napoli)
192 MULTIMORBILITA´ , PERDITA FUNZIONALE E MORTALITA´ NELL´ANZIANO
A. Marengoni, E. von Strauss, D. Rizzuto, B. Winblad, L. Fratiglioni (Stoccolma, Brescia)

CONGRESSI E CONVEGNI

FIFTH INTERNATIONAL CONGRESS ON VASCULAR DEMENTIA
Budapest 8-11 Novembre 2007
Segreteria Organizzativa: Vascular Dementia 2007
Kenes International CH-1211 Geneva 1, Switzerland
Tel: +41 22 908 0488, Fax +41 22 732 2850
e-mail: vascular@kenes.co

GRUPPO ITALIANO MULTIDISCIPLINARE PER LO STUDIO DELLA SINCOPE
3° CONGRESSO MULTIDISCIPLINARE SULLA SINCOPE
Firenze 18-20 novembre 2007
Segreteria Organizzativa: Adria Congrex Bologna
Tel. 051 7457070 Fax 051 7457071
e-mail info.sincope2007@adriacongrex.it - www.adriacongrex.it

SOCIETÁ ITALIANA DI GERONTOLOGIA E GERIATRIA
52° CONGRESSO NAZIONALE SIGG
″PAESE VECCHIO, ASSISTENZA NUOVA: IL CASO ITALIA″
Firenze, 28 novembre-2 dicembre 2007

8°CORSO MULTIPROFESSIONALE DI NURSING
″Assistere l´anziano: vecchie e nuove sfide″
Firenze, 29 novembre-1° dicembre 2007

6°CORSO DI RIABILITAZIONE COGNITIVA
"La riabilitazione neuropsicologica nella malattia di Alzheimer. Come valutare gli outcome"
Firenze, 29-30 novembre 2007

3°CORSO PER PSICOLOGI
"La vecchiaia e le sue perdite: quelle reali e quelle immaginarie"
Firenze, 30 novembre-1° dicembre 2007

2°CORSO PER ASSISTENTI SOCIALI
"Progetti personalizzati di assistenza per la persona anziana e valutazione della loro efficacia: questioni di metodo, strumenti e soluzioni "
Firenze, 29-30 novembre 2007

1°CORSO PER FISIOTERAPISTI e TERAPISTI OCCUPAZIONALI
"Riabilitazione geriatrica: realtá e prospettive"
Firenze, 29-30 novembre 2007
Segreteria Scientifica: SIGG -Via G.C. Vanini 5 - 50129 Firenze
Tel.055 474330 - Fax 055 461217 e-mail: sigg@sigg.it - www.sigg.it
Segreteria Organizzativa: Zeroseicongressi - Roma
Tel. 06 8416681 - Fax 06 85352882 e-mail: sigg2007@zeroseicongressi.it

ASSOCIAZIONE ITALIANA PSICOGERIATRIA SEZIONE REGIONALE CAMPANA
CUORE E CERVELLO NEL PAZIENTE ANZIANO III EDIZIONE
Napoli 14-15 Dicembre 2007
Segreteria Scientifica: Vincenzo Canonico
Tel. e fax 081/7464297 vcanonic@unina.it
www.psicogeriatria.it
Segreteria Organizzativa G&G Congressi Roma
Tel 06-51951.1 - Fax 06-5033071
congressi@gruppogeg.com www.gruppogeg.com

2ND INTERNATIONAL CONGRESS ON GAIT AND MENTAL FUNCTION
Amsterdam 1-3 febbraio 2008
Tel: +972 3 972 75 90 Fax: +972 3 972 75 55
Email: gait@kenes.com
www.kenes.com/gait

5th CONGRESS OF THE EUROPEAN UNION GERIATRIC MEDICIN SOCIETY
GERIATRIC MEDICINE IN A TIME OF GENERATIONAL SHIFT
Copenhagen 3-6 Settembre 2008
www.eugms2008.org.
e-mail: info@eugms2008.org