Societá

Attivitá SIGG

Bollettino SIGG: Numero 4, Novembre 2011


Direttore Responsabile
Nicola Ferrara

A cura di
Vincenzo Canonico
Tel. e fax 081 7464297
e-mail: vcanonic@unina.it

Scarica il bollettino:

Editoriale del Presidente

Carissimi Soci,
nell´imminenza del 56° Congresso Nazionale della SIGG (Palazzo dei Congressi di Firenze, 29 novembre-3 dicembre 2011), tenevo in modo particolare, a richiamare la Vostra attenzione sull´interesse scientifico dei temi proposti ed il prestigio degli operatori italiani e stranieri chiamati ad intervenire alla manifestazione. Il programma, del quale potrete trovare informazioni piú dettagliate nelle prossime pagine, si presenta variegato e ricco, affronta aspetti diversi della clinica geriatrica e dell´organizzazione dei servizi, nonché problematiche legate al metodo e quindi ad una definizione sempre piú precisa delle premesse culturali del nostro lavoro. Da anni ormai, il Congresso Nazionale SIGG, rappresenta un momento importantissimo nella programmazione scientifica e formativa ECM. É infatti indiscutibile che la SIGG ed i suoi associati hanno la grande responsabilitá di valutare e gestire le piú importanti patologie che caratterizzano la vita dell´anziano, un panorama demografico ed epidemiologico che, come quello italiano, é caratterizzato dal progressivo invecchiamento della popolazione, con elevata prevalenza di malattie croniche. L´evento, i cui contenuti congressuali rispecchiano l´alto livello qualitativo della geriatria italiana, é accreditato ECM per i Medici Chirurghi (discipline di: geriatria, cardiologia, medicina generale, malattie metaboliche e diabetologia, medicina interna e gastroenterologia). Vi ricordo inoltre che venerdí 2 dicembre sará la giornata dedicata alle votazioni per il rinnovo parziale del Consiglio Direttivo, momento particolarmente importante per la vita della nostra Societá, il seggio resterá aperto dalle 10.30 alle 17.30.
In attesa di incontrarVi numerosi a Firenze, auguro a tutte le Colleghi e i Colleghi che la partecipazione al Congresso SIGG offra motivi di soddisfazione intellettuale e di serena coscienza delle nostre capacitá e dei nostri doveri.
Un cordiale saluto,
Niccoló Marchionni
N. Marchionni

Il Congresso SIGG: tradizione ed innovazione

Questo numero é ampiamente dedicato al prossimo Congresso SIGG, ai Corsi ed a tutti gli eventi che si terranno durante le giornate congressuali. Il programma definitivo dei simposi, letture, comunicazioni e poster, che presentiamo nelle prossime pagine, é in linea con le edizioni degli anni scorsi, nel segno di una continuitá ed una tradizione che hanno sempre trovato ampio consenso. Vengono riproposti i temi classici di grande interesse per la geriatria quali complessitá, fragilitá, sarcopenia, depressione, demenza, osteoporosi etc ed altri meno diffusi per i pazienti anziani, come le nuove possibilitá terapeutiche farmacologiche e di tipo interventistico, che certamente in futuro troveranno spazio per l´utilizzo anche in fasce di etá piú avanzate. Il Congresso per i medici ed i Corsi per il personale non medico rappresentano un punto di sintesi per l´attivitá svolta nell´anno in corso, permettono un confronto di risultati conseguiti in ricerca, in attivitá clinica e formativa e soprattutto di idee per attivitá future. Da sottolineare la ″vivacitá″ della ricerca espressa nei tanti abstract ricevuti, presentati come comunicazioni orali o poster da tanti giovani, conferme o giovani promesse per l´attivitá futura in geriatria, segno di un interesse per la nostra disciplina anche per le generazioni piú recenti, spesso attratte da altre specializzazioni piú tecnologiche.
Accanto alla parte scientifica vorrei sottolineare due eventi al Congresso degni di nota. Il primo é la proposta di attivare un Settore Scientifico-Disciplinare di Geriatria Territoriale. La proposta é stata approvata nel corso dell´ultimo Consiglio Direttivo della SIGG e sará sottoposta ai Soci durante l´assemblea del 1 dicembre, dove bisognerá votare una modifica dello Statuto Sociale della SIGG per ufficializzare la nascita della nuova Sezione e predisporre i conseguenti provvedimenti se approvata. L´idea nasce da un´esigenza di valorizzare e potenziare la geriatria territoriale nell´ambito della nostra Societá Scientifica, ricordo che da alcuni anni vengono organizzati eventi formativi in comune tra la SIGG ed i geriatri che operano sul territorio appartenenti all´Associazione Geriatri Extraospedalieri (AGE). Con la nascita della nuova Sezione, la Geriatria territoriale avrá un ruolo istituzionale nell´ambito della SIGG, saranno individuati percorsi scientifici assistenziali e formativi di comune interesse per la SIGG, nel segno dell´esperienza e della competenza radicata nella ricerca e negli studi scientifici e per la geriatria territoriale, che ha la forza dei numeri e della presenza capillare in ambito nazionale e potrá quindi fornire il supporto giusto per studi, sperimentazioni ed altro, cercando cosí di colmare alcuni vuoti tutt´ora presenti in ambito scientifico, soprattutto in popolazioni di etá avanzata e con complessitá o disabilitá di diverso grado. Non sará, come inizialmente ritenuto da qualcuno, un confluimento dell´AGE nella SIGG, le due Societá restano immutate, si avrá solo un incremento della collaborazione per progetti, obiettivi da raggiungere, interessi scientifici ed istituzionali.
Il secondo evento di rilievo al Congresso é il rinnovo di alcuni membri nell´ambito del Consiglio Direttivo SIGG con le elezioni del 2 dicembre. Anche se in molti casi il risultato é abbastanza scontato, visto il numero di candidature pervenute, tuttavia le votazioni e la scelta dei candidati da eleggere rappresentano l´occasione per manifestare l´interesse dei Soci per le attivitá della SIGG e per stimolare gli eletti ad impegnarsi durante il mandato per promuovere e portare avanti iniziative e progetti che valorizzino il ruolo della SIGG. Purtroppo i prossimi anni, vista la ″crisi″ presente in molti settori della nostra Societá civile, non saranno rosei a causa di contrazione di fondi e di servizi, che colpiranno ulteriormente le fasce d´etá piú avanzate, c´é bisogno quindi di razionalizzazione, obiettivi precisi che interessino numerosi pazienti, risultati nel breve e lungo termine. Alcuni candidati ci hanno comunicato a grandi linee i loro programmi, l´augurio, ma che spero diventerá certezza, é che si impegneranno a fondo e noi li seguiremo attentamente.
Vincenzo Canonico
V. Canonico

In ricordo di Maria Antonietta Aveni Casucci

(Recentemente é scomparsa la Professoressa Maria Antonietta Aveni Casucci, per molti anni membro del Consiglio Direttivo della SIGG. NdR)
 
Nello sviluppo della psicologia dell'etá senile Maria Antonietta Aveni Casucci si pone come figura di spicco che ha saputo fornire contributi fondamentali alla conoscenza delle persone che invecchiano e alla soluzione del loro problema.
Allieva di Alessandro Maderna, ha operato strutturalmente come docente all'interno dell'Istituto di Psicologia della Facoltá di Medicina e Chirurgia dell'Universitá degli Studi di Milano, funzionalmente si é aperta a vari ambiti, cittadini e rurali, domestici e istituzionali, nei quali si declina la condizione senile.
Dotata di una particolare sensibilitá a cogliere la rilevanza e il significato esistenziale della dimensione sociale, ha condotto i suoi studi e le sue ricerche sempre con il proposito di tradurre i risultati ottenuti in consigli da dare a uomini e donne, in suggerimenti o proposte presentate agli organismi politici e amministrativi, finalizzati a prevenire per quanto possibile le sofferenze fisiche e morali degli anziani, a intervenire efficacemente per eliminarli o contenerli, alla realizzazione di programmi di recupero e di riabilitazione, a orientare l'opinione pubblica a superare gli stereotipi e i pregiudizi che ancora avvolgono l'etá senile. Tutto ció ha compiuto guidando e coinvolgendo gli studenti e gli operatori sociali in quella che ha sempre vissuto come una vera e propria missione. Colpita da ictus che ha provocato la sua disabilitá sul piano motorio, ma non ha inciso sul funzionamento mentale, ha continuato il suo lavoro sopperendo con l'entusiasmo e il coraggio alle limitazioni imposte dal suo fisico.
Anche se la maggior parte dei suoi impegni é stata dedicata all'azione socialmente mirata, ha pubblicato una significativa produzione scientifica. Oltre ai suoi numerosi articoli si ricordano le sue opere piú impegnative: "Psicologia e Gerontologia", Claire, Milano, 1984, "La cultura ritrovata", Franco Angeli, Milano, 1986, "Psicogerontologia e ciclo di vita", Mursia, Milano, 1992.
Marcello Cesa-Bianchi
 
Ricordo MAAC
In poche righe tenteró un ritratto-ricordo della prof.ssa Maria Antonietta Aveni Casucci, mia amatissima Maestra ed amica. Diró subito che Maestra ed amica Ella lo fu con tutti i suoi studentiallievi, ai quali nulla negó delle sue elevate doti intellettuali ed umane. Sottolineo ancora che MAAC (cosí le piaceva farsi chiamare) non fu una persona banale, ma complessa, di quella complessitá per cosi dire ″sfaccettata″ che richiedeva un certo sforzo intellettuale ed emotivo nelle persone che la frequentavano.
Come docente, per vivacitá nell´insegnamento, per semplicitá nell´esprimere le sue idee (tipica di chi veramente sa), per la modernitá e la preveggenza dei suoi lavori nell´ambito della Geragogia, della Gerontologia e della Tanatologia, fu davvero unica (e forse non adeguatamente compresa e valorizzata). Come giá detto, non era peró semplice e facile reggere il suo passo.
Come persona, fu davvero rara per bontá, generositá, l´amore pieno e ardente verso i figli, i nipoti e gli allievi. A volte la sua vanitá e capricciositá tutta femminile potevano indisporre, ma alla fine la rendevano ancora piú simpatica. Aveva anche bisogno talvolta di protezione: era assolutamente indifesa nei confronti dei furbi e degli individui in malafede.
Come malata - il destino non fu tenero con Lei - visse la sua difficilissima condizione non perdendo (se non sporadicamente) le sue caratteristiche sopra descritte. Ancora a volte risuonava la sua risata squillante e maliziosa non disgiunta dalla prontezza dell´ingegno. Molto fu confortata dalla presenza e dall´affetto di noi allievi: non posso qui tacere della mia amica e collega Flavia Albani, che le fu vicina fino alla fine, non solo come persona ma anche come collaboratrice nelle pratiche intellettuali di sempre.
 
″Per lei torni in onore
la rima in cuore e amore″.
Giorgio Caproni
 
Tiziana Revera Parisio

56° Congresso Nazionale SIGG
PREPÁRATI A VIVERE 100 ANNI

Firenze, Palazzo dei Congressi 29 Novembre - 3 Dicembre 2011
 
PROGRAMMA


MARTEDÍ 29 NOVEMBRE 2011

AUDITORIUM 14.00-16.30
SIMPOSIO PRE-CONGRESSUALE
L'ANZIANO CON FRATTURA DI FEMORE: TRA SPECIFICITA' E COMPLESSITA'
Moderatori: Maria Lia Lunardelli (Bologna), Marco Trabucchi (Brescia)
Epidemiologia delle fratture di femore
Stefania Maggi (Padova)
Ortogeriatria: confronto tra modelli operativi
Giulio Pioli (Reggio Emilia)
Problemi clinici e misure di esito
Giorgio Annoni (Monza)
Aspetti riabilitativi
Bruno Bernardini (Rozzano)
Come predire il successo della riabilitazione?
Giuseppe Bellelli (Monza)
Il punto di vista dell'ortopedico
Umberto Tarantino (Roma)
Discussione
***
 
AUDITORIUM 16.45-19.30
INAUGURAZIONE

16.45
Niccoló Marchionni
Apertura del Congresso
Gian Franco Gensini
Preside della Facoltá di Medicina dell'Universitá di Firenze
Luigi Di Cioccio
Societá Italiana Geriatri Ospedalieri e Territoriali
Saverio Marino
Associazione Geriatri Extraospedalieri
Marco Trabucchi
Associazione Italiana di Psicogeriatria
Niccoló Marchionni - Roberto Bernabei - Giuseppe Paolisso
Nomina a Presidenti Onorari della SIGG dei Proff. Giulio Masotti, Franco Rengo, Umberto Senin
Nomina a Socio Onorario della SIGG del Dott. Luigi Ferrucci

17.30 LETTURA
SIGG 2009-2011
Niccoló Marchionni (Firenze)
Presiede: Umberto Senin (Perugia)

18.00 LETTURA PREMIO GREPPI
UNDERSTANDING FRAILTY AND DISABILITY AS KEYS TO HEALTHY AGING
Linda Fried (New York/USA)
Presiede: Niccoló Marchionni (Firenze)

MERCOLEDÍ 30 NOVEMBRE 2011

AUDITORIUM 8.15-9.30
SIMPOSIO SIGG-AGE
LA GERIATRIA TERRITORIALE TRA ATTESE E REALTA'
Moderatori: Salvatore Putignano (Napoli), Marco Trabucchi (Brescia)
Il management e la governance della cronicitá in RSA: verso una medicina delle residenze
Piero Angelo Bonati (Reggio Emilia), Andrea Fabbo (Mirandola), Giovanni Gelmini (Parma )
Il piano assistenziale individuale a domicilio ed in residenza
Maria Beatrice Baggio (Mirano)
Il lavoro in equipe: il geriatra territoriale e le altre figure professionali
Saverio Marino (Castellammare di Stabia)
La gestione sul territorio del rischio iatrogeno nell'anziano
Pietro Gareri (Catanzaro)
Discussant: Roberto Bernabei (Roma), Paolo Cavagnaro (Chiavari), Alberto Cester (Dolo)
 
AUDITORIUM 9.30-10.00
LETTURA
DIVIDE ET IMPERA: I FENOTIPI DELLA BPCO
Vincenzo Bellia (Palermo)
Presiede: Raffaele Antonelli Incalzi (Roma)
10.30-11.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 10.00-10.30
LETTURA
SARCOPENIA E DISREGOLAZIONE MULTISTAGE IVA
Luigi Ferrucci (Baltimore/USA)
Presiede: Gianfranco Salvioli (Modena)

AUDITORIUM 10.30-11.00
LETTURA
OMICS, INVECCHIAMENTO E LONGEVITA'
Claudio Franceschi (Bologna)
Presiede: Ettore Bergamini (Pisa)
 
AUDITORIUM 11.00-12.00
SIMPOSIO
LA MEDICINA RIGENERATIVA
Moderatori: Pier Ugo Carbonin (Roma), Patrizio Odetti (Genova)
E´ possibile modulare l´invecchiamento? Le risposte in un nuovo modello animale
Alessandro Cellerino (Pisa)
Medicina rigenerativa in ortopedia: approcci sperimentali
Rodolfo Quarto (Genova)
Staminali nell´uomo: presente e futuro
Graziella Pellegrini (Modena)
 
AUDITORIUM 12.00-13.30
SIMPOSIO
FIBRILLAZIONE ATRIALE NELL'ANZIANO
Moderatori: Luigi Padeletti (Firenze), Franco Rengo (Napoli)
Aspetti fisiopatologici e clinici peculiari
Giorgio Annoni (Monza)
I farmaci antiaritmici
Maria Grazia Bongiorni (Pisa)
I nuovi farmaci anticoagulanti
Gianna Fabbri, Aldo P. Maggioni (Firenze)
Ablazione della fibrillazione atriale: anche per l´anziano?
Riccardo Cappato (Milano)
Discussione
13.20-14.00 Break
 
LIMONAIA 14.00-15.00
POSTER CON DISCUSSIONE
 
GRUPPO A
Moderatori: Veronica Caleri (Pistoia), Clelia Volpe (Napoli)
1
PREVALENZA DI PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI: AREA INDUSTRIALIZZATA VS AREA AGRICOLA
A. Cappello, S. Albani, A. Santangelo, G. Primavera, S. Pavano, M. Tomarchio, D. Maugeri (Catania)
2
LA PRESENZA DI FIBRILLAZIONE ATRIALE SI CORRELA AD UN'INCIDENZA AUMENTATA DI NEOPLASIE MALIGNE. I RISULTATI DI UN'ANALISI EPIDEMIOLOGICA CONDOTTA NELL'AREA FIORENTINA
M. Casalone Rinaldi, A. Barchielli, S. Francini, D. Gabbai, S. Baldasseroni, M. Di Bari, F. Tarantini, N. Marchionni, S. Fumagalli (Firenze)
3
PERDITA DI COSCIENZA TRANSITORIA DI NATURA EPILETTICA O SINCOPALE? UN CASO CLINICO
A. Ceccofiglio, M. Rafanelli, F. Pescini, V.M. Chisciotti, E. Ruffolo, M.A. Brunetti, F. Tesi, A. Morrione, A. Ungar (Firenze)
4
TRANSITORIE PERDITE DI COSCIENZA: EFFICACIA E SICUREZZA DELLE LINEE GUIDA DELLA SOCIETÁ EUROPEA DI CARDIOLOGIA (ESC) NEL MONDO REALE
V.M. Chisciotti, F. Tesi, A. Morrione, M. Rafanelli, M.A. Brunetti, E. Ruffolo, A. Ceccofiglio, E. Tozzi, G. Pepe, M. Risso, S. Vanni, S. Grifoni, N. Marchionni, A. Ungar (Firenze)
5
COMPORTAMENTO DI APELIN-36 IN UN GRUPPO DI ANZIANI OSPEDALIZZATI AFFETTI DA SCOMPENSO CARDIACO
M.D. Cucinotta, P. Figliomeni, A. Crucitti, G. Castagna, A. Lacquaniti, M. Buemi, A. Lasco, G. Basile (Messina)
6
FATTORI DI RISCHIO, PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE E DECADIMENTO COGNITIVO NELL'ANZIANO
E. Espinosa, R. Sarzani, F. Dimitri, C. Ciacci, D. Ntojo, P. Dessí-Fulgheri (Ancona)
7
IPERTENSIONE ARTERIOSA NON CONTROLLATA, MONITORAGGIO PRESSORIO AMBULATORIALE E REGIME TERAPEUTICO NELL'ANZIANO
M. Fedecostante, E. Espinosa, P. Barbatelli, R. Sarzani, P. Dessí-Fulgheri (Ancona)
9
IPERTROFIA DEL VENTRICOLO SINISTRO E COMPLIANCE TERAPEUTICA NELL'ANZIANO CON IPERTENSIONE ARTERIOSA RESISTENTE
G. Lombardo, F. Caronzolo, F. D´Amico (Patti, Messina)
10
USO PREOPERATORIO DEL TESTOSTERONE SUGLI OUTCOME CLINICO-FUNZIONALI DI PAZIENTI ANZIANI DI SESSO MASCHILE SOTTOPOSTI AD INTERVENTO DI BY-PASS AORTOCORONARICO CON CIRCOLAZIONE EXTRACORPOREA
M. Luci, C. Cattabiani, F. Nicolini, C. Beghi, T. Gherli, F. Lauretani, G.P. Ceda, M. Maggio (Parma)
11
CAUSE DI MORTE IN PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA BPCO: COMORBILITA' CARDIOVASCOLARE
A. Ferrari, G. Gallimbeni, O. Caratozzolo (Milano)
 
GRUPPO B
Moderatore: Antonino Santangelo (Siracusa)
12
PROFILO PRESSORIO E PREVALENZA DI IPOTENSIONE ORTOSTATICA IN UNA COORTE DI PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI: INFLUSSO DEL DIABETE MELLITO
M. Maselli, V. Giantin, A. Franchin, G. Grosso, K. Baccaglini, F. Zanatta, M.L. Corradin, A. Zurlo, A. Rossi, E. Manzato (Padova)
13
CARDIOGERIATRIA: MODELLO DI COLLABORAZIONE NELL'ESPERIENZA DI LA SPEZIA
A. Orso, R. Campigli, M. Bregnocchi, M. Della Bona, F. Arnone (La Spezia)
14
RELAZIONE TRA PROFILO NEUROPSICOLOGICO-COMPORTAMENTALE E PRESSIONE ARTERIOSA: UNO STUDIO MULTICENTRICO CONDOTTO CON MONITORAGGIO PRESSORIO NELLE 24 ORE IN ANZIANI CON DECADIMENTO COGNITIVO
M. Pieraccioli, E. Mossello, N. Nesti, V. Caleri, E. Tonon, D. Simoni, A.M. Mello, C. Baroncini, S. Zanieri, M.C. Cavallini, C. Cantini, F. Bencini, C.A. Biagini, N. Marchionni, A. Ungar (Firenze, Pistoia)
15
APPROCCIO MULTI-TERAPEUTICO AL PAZIENTE ANZIANO CON SINCOPE ORTOSTATICA: DESCRIZIONE DI UN CASO CLINICO
G. Pirozzi, A. Langellotto, A. Magliocca, L. Guadagno, E. Salsano, S. Meola, G. Galizia, F. Cacciatore, P. Abete, F. Rengo (Napoli, Novara,Campoli/Telese, Benevento)
16
PREVALENZA DELLO SCOMPENSO CARDIACO DIASTOLICO ED ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI IN UN GRUPPO DI ANZIANI OSPEDALIZZATI
E. Santillo, M. Migale, L. Fallavollita, L. Marini, F. Balestrini (Fermo)
18
FIBRILLAZIONE ATRIALE NEL PAZIENTE ANZIANO FRAGILE, WARFARIN E DABIGATRAN
S. Tironi, L. Falanga, L. Piovani, E. Spazzini, I. Sleiman, R. Rozzini, M. Trabucchi (Brescia, Roma)
19
SCOMPENSO CARDIACO NEL PAZIENTE ANZIANO: DETERMINANTI NON CARDIOLOGICI DELLA PROGNOSI
L. Zanetti, S. Peruzza, M. Calveri, L. Cirilli, L. Luna, C. Mezzasalma, G. Tomasi, C. Manjani (Conegliano)
20
IPOTENSIONE ORTOSTATICA NELL'ANZIANO: PREVALENZA IN UNA NOSTRA CASISTICA DI PAZIENTI RICOVERATI IN REGIME DI DAY HOSPITAL
G. Antista, W. Guccione, A. Monteverde, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
 
GRUPPO C
Moderatori: Simone Franzoni (Brescia), Corrado Guidi (Lucca)
21
LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI INDICATORI MISURABILI PER LA VALUTAZIONE DELL'EFFICACIA DELL'INTERVENTO ED IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DEL PAI NEI CENTRI DIURNI SPECIALIZZATI DEMENZE
R. Ansaloni, F. Sabbi (Bologna)
22
APPROPRIATEZZA DEI RICOVERI NELLE RSA DEL CONSORZIO SAN RAFFAELE IN PUGLIA: CASO CLINICO
A. Cannone, A. Allegretti, G. Belgiovine, M. Chirico, M. Santoro, L.M. Addante (Modugno)
23
INFLUENZA DI UN APPROCCIO SOCIO-SANITARIO ″NON FARMACOLOGICO″ SULLO STATO COGNITIVO/FUNZIONALE DI SOGGETTI ANZIANI (I GRUPPI DI CAMMINO)
A. Capasso, P. Fallace, I. Orilio, E. Di Bello, M. Ruggiero, M. Beneduce, S. Saggese, G. Marchese, M. Dulvi Corcione, M. Femiano (Napoli, Frattamaggiore)
24
IL MONITORAGGIO DELLA QUALITÁ DELL'ASSISTENZA E LA VALUTAZIONE DEGLI INDICATORI DI ESITO NELLE 11 RSA DEL CONSORZIO SAN RAFFAELE
M. Chirico, G. Pistoia, L.M. Addante (Modugno)
25
PASSI D'ARGENTO: MESSA A REGIME E PROSPETTIVE DEL SISTEMA DI SORVEGLIANZA NAZIONALE DELLA POPOLAZIONE ULTRA64ENNE
R.M. Ferrelli, S. Gaetano, M.C. Antoniotti, A. Baldi, L. Biscaglia, G. Carrozzi, L. Chiti, B. Contoli, M. Cristofori, A. De Luca, T. Di Fiandra, A. Dittami, V. Possenti, V. Scardetta, M. Vichi, A. Perra (Roma)
26
L'IMPORTANZA DELL'ACCOGLIENZA TEMPORANEA IN CASA RESIDENZA COME SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITÁ E AIUTO ALLA CONTINUITÁ ASSISTENZIALE.
L'ESPERIENZA DELLA CASA RESIDENZA VILLA MATILDE DI BAZZANO (PR) DISTRETTO SUD-EST PARMA
M. Garulli, O. Grimelli, T. Ferri, F. Iacovino, S. Canovi, T. Ravalico, V. Cheregi, S. Daolio, S. Negri, E. Caggiati, B. Alvarez (Bazzano)
27
ATTIVITÁ FISICA ADATTATA (APA) IN GIOVANI ANZIANI ISTITUZIONALIZZATI AFFETTI DA RITARDO MENTALE MEDIO-GRAVE: UN POSSIBILE APPROCCIO CON EVIDENZA DI EFFICACIA
I. Ghezzi, G. Giardini,V. Zangiacomi, F. Pregliasco, Gruppo di lavoro ISFAPA (Cesano Boscone, Milano)
28
UN INTERVENTO RIABILITATIVO DI GRUPPO CON ANZIANI AFFETTI DA PATOLOGIA NEUROLOGICA IN FASE STABILIZZATA
M. Lazzarino, L. Montemerlo, E. Betti, M. C. Lemut, C. Ivaldi, P. Serpero (Genova)
29
IDENTIFICAZIONE DEI PROFILI DI DISABILITÁ ICF IN UN SETTING DI RIABILITAZIONE ESTENSIVA
A. Malara, E. Talotta, G. Sgró, M. Garo (Lamezia Terme)
30
QUANTA SALITA PER RAGGIUNGERE LA VETTA …
La storia trentennale di un paziente con ulcere croniche agli arti inferiori, pluri-trattato, che ha trovato nella multidisciplinarietá l´ingrediente per la giusta cura
V. Martin, A. Visentin (Villorba)
31
IL PUNTO UNICO DI ACCESSO COME NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO PER LA PRESA IN CARICO DELLE PERSONE ANZIANE DISABILI NELLA RETE DEI SERVIZI SOCIOSANITARI TERRITORIALI
F. Patacchini, G. Dell´Aquila, T. Baccelli, S. Simonetti, M. Brunori, D. Passeri, S. Mura, G. Violini, M. Santelli, P. Baglioni, A. Cherubini (Perugia)
32
VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE DEGLI OSPITI DELLE R.S.A. DELL'ISTITUTO GERIATRICO E RIABILITATIVO FRISIA DI MERATE, ATTRAVERSO LA SCHEDA DI OSSERVAZIONE INTERMEDIA DI ASSISTENZA (SOSIA) DELLA REGIONE LOMBARDIA
C. Quaranta, E. Imbimbo, M. Mandelli, S. Ghezzi, M. Vergani, R. Colombo, M. Mattioli, M. Perego, A. Maiolo, C. Brivio, E. Francese, G. Distefano, I. Santi (Lecco, Milano)
 
GRUPPO D
Moderatore: Francesca Cecchi (Firenze)
33
PROGETTO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE, DELL'OSTEOPOROSI E DELLE FRATTURE NEGLI ANZIANI FRAGILI DELLA CITTÁ DI ROMA
G. Scala, A. Baldaccini, S. Capasso, A. De Paola, A. Di Giacomo, P. Monini, T. Peppe, M. Ansovini, A. Belleggia, R. Cinque, A.M. Curcuruto, A. Fasol, S. Freda, C. Polenta, F. Tondi, G. Capobianco (Roma)
34
PROGETTO DI FRUIBILITÁ DELLA RETE DEI SERVIZI DOMICILIARI PER I PAZIENTI IN CURE PALLIATIVE: DATI PRELIMINARI
M. Simoncini, A. Calorio, A. Gatti, F. Bottino, R. Obialero, S. D´Agostino, L.M. Pernigotti (Torino)
35
LA VARIABILITÁ INTERPROFESSIONALE E LA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE NELLE STRUTTURE RESIDENZIALI
F. Spadea, A. Malara, F. Ceravolo, G. Curinga, G.F. Renda, V. Rispoli, G. Sgró (Lamezia Terme)
36
ANALISI DEI PERCORSI DI CURA DI PAZIENTI ANZIANI NELLA FASE POST ACUTA DI MALATTIA: L'ISTITUTO GERIATRICO ″PIERO REDAELLI″ DI MILANO COME MODELLO DI RETE DEI SERVIZI
T. Suardi, S. Fabbrini, G. Mirra, C. Reggia, C. Ricciotti, E. Riva, L. Saba, C. Zaccarini (Milano)
37
LA VALUTAZIONE DEL DOLORE NELLE AREE CRITICHE DI GERIATRIA: QUANDO L'EVENTO ACUTO SI ASSOCIA AD UN MALE OSCURO
F. Caronzolo, A. Grippa, G. Lombardo, T. Pipicella, C. Lo Balbo, R. Natoli, P. Crescenti, F. D´Amico (Patti, Messina)
38
IL PAZIENTE ANZIANO NEOPLASTICO DI DIFFICILE DIMISSIONE DALL'OSPEDALE: DEFINIZIONE DI UN PERCORSO INTEGRATO
R. Fabrello, L. Trentin, A. Matteazzi, P. Costa, L. Soattin, U. Lorenzoni, P. Chioatto, P. Fortuna (Vicenza)
39
LA CONTINUITÁ ASSISTENZIALE DEI PAZIENTI RICOVERATI IN CURE INTERMEDIE
G. Isaia, I. Bergoglio, F. Greppi, A. Nizzia, A. Pastorino, G. Fonte, F. Fantó (Orbassano, Torino)
40
IL MODELLO ORTOGERIATRICO PER LA GESTIONE DELL'ANZIANO FRAGILE CON FRATTURA DI FEMORE
F. Mastroianni, M. Errico, A. Greco, G. Baldassarre, V. Forino, G. Gagliardi, G. Lotito, L. Ranieri, F. Pastore, A. Sanguedolce, A. Nitti (Acquaviva delle Fonti, San Giovanni Rotondo)
41
VALUTAZIONE DEL PAZIENTE GERIATRICO NEL REPARTO DI CURE INTERMEDIE
F. Monacelli, E. Configliacco, S. Piredda , I. Aramini, B. Pomilla, P.Odetti (Genova)
42
LA COMPLESSITÁ SANITARIA E ASSISTENZIALE NELLE RSA DEL CONSORZIO SAN RAFFAELE IN PUGLIA
G. Pistoia, M. Chirico, A. Spica, R. Semeraro, M. Caramia, L.M. Addante (Modugno)
43
VALUTAZIONE DEI RISCHI DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DI PAZIENTI NON AUTOSUFFICIENTI: LESPERIENZA DELL'ISTITUTO GERIATRICO E RIABILITATIVO FRISIA DI MERATE
I. Santi, E. Imbimbo, M. Perego, M. Mattioli, A. Maiolo, C. Brivio, E. Francese, C. Quaranata, M. Perego, M. Arienti, M. Pagani, G. Distefano (Milano)
44
FATTORI ASSOCIATI AL RICORSO A SERVIZI RESIDENZIALI O TERRITORIALI IN PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA
S. Scalmana, A. Di Napoli, F. Franco, M.L. Giarrizzo, D. Di Lallo, G. Guasticchi, G. Bruno, M.I. Cozzolino, A.M. Falanga, A.M. Lanzetti, E. Lazzaroni, P. Monini (Roma)
 
GRUPPO E
Moderatore: Antonino Cotroneo (Torino)
45
EFFETTI DELLA SOMMINISTRAZIONE ACUTA DI SOLFATO DI MAGNESIO SUI LIVELLI SIERICI DI ORMONI ANABOLICI IN SOGGETTI ANZIANI DI SESSO MASCHILE OSPEDALIZZATI
P. Catelli, C. Cattabiani, F. Lauretani, E. Avantaggiato, A. Nouvenne, T. Meschi, A. Ticinesi, L. Borghi, G. Schiavi, G.P. Ceda M. Maggio (Parma)
46
TRATTAMENTO DEL DOLORE IN ANZIANI OSPEDALIZZATI: RISULTATI STUDIO CRIME
F. Cerullo, M. Battaglia, O. Fusco, S. Mastropaolo, C. Giuli, S. Settanni, M. Antocicco, G. Onder (Roma, Fermo)
47
DEPRESSIONE, FUNZIONE FISICA E COMPOSIZIONE CORPOREA IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI OSPEDALIZZATI: RISULTATI STUDIO CRIME
E. D´Angelo, O. Fusco, M. Tosato, M. Battaglia, S. Settanni, F. Cerullo, S. Mastropaolo, G. Onder (Roma)
48
FUNZIONE FISICA E REAZIONI AVVERSE A FARMACI IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI OSPEDALIZZATI: RISULTATI STUDIO CRIME
O. Fusco, M. Tosato, M. Battaglia, S. Settanni, F. Cerullo, S. Mastropaolo, G. Onder (Roma)
49
RILEVAZIONE DELLE POTENZIALI REAZIONI AVVERSE PREVEDIBILI ED EVITABILI IN UNA COORTE DI ANZIANI IN ASSISTENZA DOMICILIARE (ADImed)
U. Gallo, L. Pecome Meli, F. Bano, L. Miconi, R.M. Gaion, A. Cignarella, J. Daragjati, A. Pilotto, A.M. Grion (Padova)
50
MONITORAGGIO INTENSIVO DELLE REAZIONI AVVERSE DA FARMACI (ADR) IN UN REPARTO DI GERIATRIA: RISULTATI PRELIMINARI
R. Girardello, M. Boni, M. Debiasi, D. Broch, M. Camin, G. Dusi, L. Fin, G. Fontana, E. Marangoni, S. Minervini, M. Saiani, G. Mariotti (Trento, Rovereto)
51
EFFICACIA DI UN INTERVENTO MULTIDISCIPLINARE NEL RIDURRE IL NUMERO DELLE PRESCRIZIONI DI FARMACI E LE INTERAZIONI FARMACOLOGICHE POTENZIALMENTE PERICOLOSE IN PAZIENTI ANZIANI IN POLITERAPIA
M. Grion, U. Gallo, F. Bano, L. Miconi, A. Pilotto, R.M. Gaion (Padova)
52
FARMACOGENETICA DELLA TERAPIA ANALGESICA POST-OPERATORIA A BASE DI TRAMADOLO E MORFINA: EFFETTO DEL GENOTIPO DEL GENE CYP2D6
D. Seripa, M. Savino, P. Latina, C. Scarcelli, A. Greco, S.A. Santini, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo, Padova)
53
IL PROBLEMA DELL'ESCLUSIONE DEGLI ANZIANI DAI TRIALS CLINICI: IL PUNTO DI VISTA DEI PROFESSIONISTI EUROPEI
E. Zengarini, G. Dell´Aquila, A. Cerenzia, B. Gasperini, H. Nguyen, R. Serra, E. Zampi, M.G. Cupido, I. Prioletta, C. Ruggiero, A. Cherubini (Perugia)
54
EFFETTI DI UN NUOVO COMPOSTO IPNOINDUCENTE SUL SINTOMO INSONNIA IN UN GRUPPO DI PAZIENTI ANZIANI FRAGILI IN REGIME DI RESIDENZIALITÁ
S. Sambuceti, F. Monacelli, P.Odetti (Genova)
 
GRUPPO F
Moderatore: Francesca Bencini (Pistoia)
55
LA DEMENZA ″FUORI E DENTRO″ I NUCLEI ALZHEIMER: STUDIO DI OUTCOME IN 11 RSA DEL CONSORZIO SAN RAFFAELE
L.M. Addante, M. Chirico, G. Calabrese, A. Spica (Modugno)
56
DEMENZA SEVERA E GESTIONE AL DOMICILIO. DESCRIZIONE DI UN CASO CLINICO: ″UNA LUNGA STORIA D'AMORE″
M. Pizzoni, P. Ranieri, C. Cornali, A. Bianchetti, I. Badini, R. Hijazi, B. Cossu, M. Trabucchi (Brescia)
57
CASE REPORT: EFFETTI DEL TOCCO TERAPEUTICO (REIKI) SUI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO
B. Brignoli, R. Crespolini, G. Savoldelli (Treviolo, Bergamo)
58
SUPERIORITÁ DEL MONTREAL COGNITIVE ASSESSMENT (MOCA) RISPETTO AL MINI MENTAL STATE EXAMINATION (MMSE) NELL'IDENTIFICAZIONE DEL DEFICIT COGNITIVO LIEVE IN PAZIENTI IPERTESI ANZIANI
M. Fenicchia, M.P. Iovenitti, A. Matani, M. Pozone, G. Desideri (L´Aquila)
59
SPECIFICITÁ E SENSIBILITÁ DEGLI STRUMENTI PSICODIAGNOSTICI NELLA DIAGNOSI DI MILD COGNITIVE IMPAIRMENT
M. Timpano Sportiello, D. Cammisuli, S. Danti (Pisa)
60
L'INCONSAPEVOLEZZA DEL DEFICIT COGNITIVO IN PAZIENTI CON DEMENZA LIEVE: ANOSOGNOSIA DOMINIO SPECIFICA?
S. Umidi, P.D. Trimarchi, M. Menotti, A. Barelli, G. Annoni (Monza, Milano)
61
APPROPRIATEZZA DELLA PRESCRIZIONE DEI FARMACI AI PAZIENTI CON DEMENZA IN FASE AVANZATA: CONFRONTO TRA RSA E DOMICILIO
D. Villani, S. Gentile, J. Van der Steen, P. Di Giulio, F. Giunco , S. Finetti, L. Charrier, C. Brunelli, F. Toscani (Cremona, Amsterdam, Torino, Monza)
62
L'APPRENDIMENTO MOTORIO COMPLESSO MIGLIORA LE FUNZIONI COGNITIVE ED AUMENTA LA VELOCITÁ DEL CAMMINO DURANTE L'ESECUZIONE DI DUAL TASK NELLE PERSONE CON DECLINO COGNITIVO LIEVE
G. Zelano, N. Trushkova (Roma, Astrakhan, Latina)
63
DECLINO COGNITIVO E CADASIL: CASO CLINICO
F. Crivello. S. Miraglia, V. Arcoleo, V. Picciolo, A. Di Prima, F. Inzerillo, G. Belvedere, G. Catanese, L.J. Dominguez, M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
64
″RICOVERO BREVE ALZHEIMER″ (RBA) COME RISPOSTA AI BPSD NON CONTROLLATI A DOMICILIO: UN SUPPORTO ALL'INTERO ″CORPO FAMILIARE″
F. Di Stefano, P. Basaglia, M. Rongo, D. Morabito, I. Travostino, I. Varetta, L. Seccia, C. Silvestri, A. Lux (Omegna, Premosello)
65
INCIDENZA, PREDITTORI E PROGNOSI DEL DELIRIUM IN UNA UNITÁ DI TERAPIA INTENSIVA CARDIO-GERIATRICA
E. Mossello, L. Pecorella, C. Giulietti, G. Toffanello, F. Caldi, E. De Villa, M. Di Bari, S. Fumagalli, M.C. Cavallini, M. Belladonna, S. Francini, M. Rimediotti, M.A. Brunetti, A.M. Mello, S. Zanieri, A. Morrione, N. Marchionni (Firenze)
66
ASSOCIAZIONE DEL DOLORE CON SINTOMI COMPORTAMENTALI E PSICHIATRICI IN PAZIENTI ISTITUZIONALIZZATI AFFETTI DA DETERIORAMENTO COGNITIVO: RISULTATI DELLO STUDIO SHELTER
M. Tosato, M. Antocicco, F. Landi, P. Danese, R. Bernabei, G. Onder (Roma)
 
 
AUDITORIUM 14.30-15.00
LETTURA Fondazione Alitti
LA LEGGE 38/2010: PERCORSO ED APPLICAZIONI
Guido Fanelli (Parma)
Presiede: Massimo Fini (Roma)
 
AUDITORIUM 15.00-16.00
SIMPOSIO
IL DOLORE CRONICO DELL'ANZIANO
Moderatori: Niccoló Marchionni (Firenze), Stefano M. Zuccaro (Roma)
Nuove opzioni terapeutiche
Paola Sacerdote (Milano)
Vecchie criticitá e nuove linee di trattamento
Giovanni Gambassi (Roma)
Discussione
 
SALA VERDE 15.00-17.30
SIMPOSIO GLISTEN GROUP
LA SARCOPENIA: GRUPPO LAVORO ITALIANO SARCOPENIA - TRATTAMENTO E NUTRIZIONE
Moderatori: Francesco Landi (Roma), Maurizio Muscaritoli (Roma), Mauro Zamboni (Verona)
Introduzione
Francesco Landi (Roma)
Metodologie di screening
Stefano Volpato (Ferrara)
Sarcopenia in RSA
Antonio Cherubini (Perugia)
Markers biologici
Pasquale Abete (Napoli)
Obesitá e sarcopenia
Mauro Zamboni (Verona)
Strategie d´intervento nutrizionale
Andrea Corsonello (Cosenza)
Discussant: Fabrizia Lattanzio (Ancona)
 
AUDITORIUM 16.00-16.30
LETTURA
LA STIPSI CRONICA
Alberto Pilotto (Padova)
Presiede: Gian Paolo Ceda (Parma)
 
AUDITORIUM 16.30-17.00
LETTURA
GLI AMINOACIDI ESSENZIALI NELL'ANZIANO FRAGILE
Andrea Ungar (Firenze)
Presiede: Gianluigi Vendemiale (Foggia)
16.00-17.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 17.00-18.30
SIMPOSIO
LA DEPRESSIONE SOTTOSOGLIA: ALLA RICERCA DI CRITERI DIAGNOSTICI ED INTERVENTI TERAPEUTICI
Moderatori: Vincenzo Canonico (Napoli), Marco Trabucchi (Brescia)
Inquadramento nosografico ed epidemiologia
Antonio Cherubini (Perugia)
L´approccio clinico del geriatra
Renzo Rozzini (Brescia)
L´approccio clinico dello psichiatra
Luigi Ferrannini (Genova)
Il trattamento farmacologico: lo specifico dell´etá senile
Claudio Vampini (Verona)
Discussione
 
SALE VARIE 17.00-18.30
COMUNICAZIONI ORALI E SIMPOSI MONOTEMATICI
 
SALA 4
PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE
Moderatori: Gabriele Noro (Trento), Ettore Porreca (Chieti)
MIGLIORAMENTO DEL PROFILO DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE E RIDUZIONE DEI BIOMARKER DI STRESS OSSIDATIVO E DI FLOGOSI VASCOLARE ATEROGENA DOPO ASSUNZIONE DI FLAVANOLI DEL CACAO IN SOGGETTI CON MILD COGNITIVE IMPAIRMENT: COCOA, COGNITION AND AGING (COCOA) STUDY
D. Mastroiacovo, C. Kwick-Uribe, D. Grassi, S. Necozione, L. Ghiadoni, A. Raffaele, M. Andriulli, I. Petrella, G. Mauti, R. Bocale, M.C. Lechiara, C. Marini, C. Ferri, G. Desideri (L'Aquila, Hackettstown/USA, Pisa, Avezzano, Roma)
DISTRIBUZIONE REGIONALE DEL GRASSO CORPOREO E RIGIDITÁ ARTERIOSA IN DONNE ANZIANE SANE
G. Comellato, F. Fantin, L. Bissoli, M. Cazzadori, M.P. Gozzoli, M.E. Vivian, A. Manica, A. Puflea, M. Zamboni (Verona)
L'ATTIVITÁ FISICA MODIFICA L'ACCOPPIAMENTO VENTRICOLO-ARTERIOSO NEI SOGGETTI ANZIANI IPERTESI MA NON NEI NORMOTESI
D. De Santis, P. Mignogna, A. Zarrilli, O. Bollella, C. Del Mirto, P. Abete, G. Testa, N. Ferrara (Bojano, Campobasso, Napoli)
IL RIPRISTINO DEL RITMO SINUSALE MIGLIORA PRECOCEMENTE LA PERFORMANCE SISTOLICA DEL VENTRICOLO SINISTRO IN PAZIENTI CON FIBRILLAZIONE ATRIALE PERSISTENTE
D. Gabbai, S. Francini, M. Casalone Rinaldi, S. Pedri, R. Sollami, C. Di Serio, F.Tarantini, N. Marchionni, S. Fumagalli (Firenze)
COMPARAZIONE DEI PARAMETRI ECOCARDIOGRAFICI DI FUNZIONE VENTRICOLARE DESTRA ED I SEGNI ELETTROCARDIOGRAFICI DE COR PULMONARE CRONICO NEL PAZIENTE ANZIANO CON BPCO
V. Malafarina, L. Gil-Guerrero, F. Uriz-Otano, S. Scarlata, R Antonelli-Incalzi (Pamplona/Spagna, Roma)
STUDIO CLINICO RANDOMIZZATO SULL'EFFICACIA DELLA DIMISSIONE PRECOCE IN OSPEDALIZZAZIONE A DOMICILIO DI PAZIENTI ANZIANI CON SCOMPENSO CARDIACO IN FASE AVANZATA
V. Tibaldi, P. Bertone, C. Marchetto, G. Isaia, V. Chiusano, I. Sciarrillo, K. Molinar Roet, G.C. Isaia, N. Aimonino Ricauda (Torino, Orbassano)
 
SALA 6
FARMACOEPIDEMIOLOGIA: ITALIAN EVIDENCE BASED MEDICINE
Moderatori: Stefano U. Magnolfi (Prato), Domenico Maugeri (Catania)
PREVALENZA E FATTORI CORRELATI A POLITERAPIA IN ANZIANI IN RSA IN EUROPA: RISULTATI DELLO STUDIO SHELTER
M. Antocicco, M. Tosato, P. Danese, R. Bernabei, F. Landi, G. Onder (Roma)
PRESCRIZIONE DI ANTICOAGULANTI ORALI E ADERENZA ALLE LINEE GUIDA IN PAZIENTI ANZIANI CON FIBRILLAZIONE ATRIALE: I RISULTATI DELLO STUDIO CRIME
S. Magon, E. Savino, F. Sioulis, C. Ceriotti, E. Bellini, L. Bianchi, G. Zuliani, S. Volpato (Ferrara)
PREVALENZA E FATTORI ASSOCIATI CON POLIFARMACOTERAPIA IN PAZIENTI ANZIANI OSPEDALIZZATI: RISULTATI STUDIO CRIME
S. Settanni, O. Fusco, M. Battaglia, S. Mastropaolo, M. Antocicco, G. Onder (Roma)
PREVALENZA E CARATTERISTICHE DELLA PRESCRIZIONE DI ANTIDEPRESSIVI IN ANZIANI OSPEDALIZZATI
G. Bianchi, A. Marengoni, A. Nobili, M. Tettamanti, L. Pasina, S. Corrao, F. Salerno, A. Iorio, M. Marcucci, G. Romanelli, P.M. Mannucci (Brescia, Milano, Palermo, Perugia)
L'USO DI PPI AUMENTA IL RISCHIO DI OUTCOME CLINICI SFAVOREVOLI NEI PAZIENTI ANZIANI DIMESSI DALL'OSPEDALE?
M. Maggio, G.P. Ceda, C. Cattabiani, A. Corsonello, F. Lattanzio (Parma, Cosenza, Ancona)
PREVALENZA DELL'OSTEOPOROSI E DELL'UTILIZZO DEI FARMACI ANTIFRATTURATIVI IN ANZIANI OSPEDALIZZATI: RISULTATI DALLO STUDIO CRIME
C. Ruggiero, T. Mariani, M. Croce, M.G. Cupido, F. Di Felice, A. Elmo, L. Pelini, I. Prioletta, E. Spagnolo, G. Onder, F. Lattanzio, A. Cherubini (Perugia, Roma, Ancona)
 
SALA 9
IL PAZIENTE ONCOLOGICO E LA GESTIONE DEL DOLORE
Moderatori: Fabio Monzani (Pisa), Piera Ranieri (Brescia)
IL TRATTAMENTO DEL DOLORE NELL'ANZIANO. L'ESPERIENZA DI UN REPARTO PER ACUTI
B. Cossu, C. Cornali, I. Badini, M. Pizzoni, P. Ranieri, S. Franzoni, A. Bianchetti, M. Trabucchi (Brescia)
STUDIO OSSERVAZIONALE SULLA PREVALENZA E GESTIONE DEL DOLORE CRONICO NELL'ANZIANO OSPEDALIZZATO
M. Mosele, E.M. Inelmen, G. Sergi, E.D. Toffanello, A. Girardi, S. Sarti, L. Berton, N. Veronese, M. De Rui, S. Pigozzo, A. Coin, E. Manzato (Padova)
EFFICACIA, SICUREZZA E TOLLERABILITÁ DELLA STIMOLAZIONE MIDOLLARE NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE CRONICO NON NEOPLASTICO DELL'ANZIANO
M. Palazzo, G. Liberatoscioli, G. Ianigro, N. Camposarcone, L.F. Nardi, M. Rossi (Campobasso, Macerata)
NEOPLASIE ASSOCIATE NEI PAZIENTI CENTENARI E ULTRACENTENARI: LA ″LONGEVITY″ PUÓ COESISTERE CON ALCUNI TIPI DI NEOPLASIA
V. Guercio, R. Zangari, L. Moltoni, S. Civitelli, S. Baruffi, E. La Russa, M. Gandelli, M. Gianotto, D. Moretti, F. Cetta, M. Monti (Siena, Milano)
VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE GERIATRICA: UN VALIDO STRUMENTO PER DEFINIRE IL RISCHIO CHIRURGICO/ANESTESIOLOGICO DI DONNE ANZIANE AFFETTE DA CARCINOMA MAMMARIO. WORK IN PROGRESS
A. Dardano, M. Ghilli, S. Cottone, L. Fustaino, S. Tognini, A. Polini, M. Roncella, F. Monzani (Pisa)
TOLLERABILITÁ DEL BEVACIZUMAB IN PAZIENTI ANZIANE CON CANCRO DELLA MAMMELLA METASTATICO ″TRIPLE-NEGATIVE″
C. Mocerino, A. Letizia, M. Taddeo, A. Gambardella (Napoli)
 
SALA ONICE
DISTURBI COMPORTAMENTALI
Moderatori: Giorgio Valenti (Parma), Orazio Zanetti (Brescia)
I DISTURBI COMPORTAMENTALI IN PAZIENTI CON DEMENZA: VALUTAZIONE CON NPI DI UNA POPOLAZIONE SELEZIONATA
P. Fortuna, A. Matteazzi, G. Parise, P. Chioatto, R. Fabrello, F. Gioia, T. Mauro, D. Mantoan (Vicenza, Padova)
PROGETTO ″ArtisticaMENTE″: intervento artistico con finalitá terapeutiche all'interno di un Nucleo Alzheimer
G.A. Mazzolari, F. Rossi, D. Tonolini, A. Merulla, L. Guglielmi, C. Gonzini, A. Rossoni, D. Gorla, M.L. Carnini, G. Gaimari, V. Bignamini, S. Ballarin (Robecco d´Oglio)
SVILUPPO E SPERIMENTAZIONE DI USABILITÁ ED ACCETTABILITÁ DI TECNOLOGIE PER LA LOCALIZZAZIONE OUTDOOR DI PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA DETERIORAMENTO COGNITIVO
G. Nobili, D. Vesco, S. Mondino, G. Isaia, G. Maggiani, A. Bernardi, G. Cappa, G. Bestente, A. Frisiello, G.C. Isaia, M. Massaia (Torino, Orbassano, Cuneo)
INFLUENZA DEI RITMI CIRCADIANI SUL WANDERING DEL PAZIENTE ALZHEIMER
R. Scarsini, M. Venturelli, E. Muti, R. Bottura, B. Barchetti, F. Schena (Verona, Mantova, Salt Lake City/USA)
FITNESS COGNITIVO E FIDUCIA IN SE STESSI: UNA MISCELA EFFICACE PER INVECCHIARE CON SUCCESSO
S. Majer, P. Formento-Dojot (Mestre)
IL TEST DELL'OROLOGIO NELL'AMBULATORIO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE PER INDIVIDUARE GLI ANZIANI CON DISTURBO COGNITIVO
C. Bianchini, M. Ricci, S. Ercolani, M. Pigliautile, A. Susta, L. Balducci, A. Cappellini, M. Gattucci, V. del Genio, C. Lolli, A. Mariucci, M. Moretti, S. Nguyen, A. Scatena, G. Simonelli, N. Antonini, M. Bazzucchi, L. Diamanti, P. Morelli, P. Mecocci (Perugia, Sydney/Australia, Bastia, Narni)
 
AUDITORIUM 18.30
"Una riflessione in tema di demenza"
Proiezione del film di Pupi Avati ″UNA SCONFINATA GIOVINEZZA″
Madrina: Francesca Neri
Presentano: Niccoló Marchionni e Roberto Bernabei

GIOVEDÍ 1° DICEMBRE 2011

AUDITORIUM 8.30-9.00
LETTURA
DALLA MULTIMORBILITÁ AI CLUSTER DI MALATTIE : RAGIONI, METODI E FINALITÁ
DI RICERCA
Alessandra Marengoni (Brescia)
Presiede: Niccoló Marchionni (Firenze)
 
AUDITORIUM 9.00-10.30
SIMPOSIO
LA GOTTA NELL'ANZIANO: UNA MALATTIA COMPLESSA
Moderatori: Antonio Cherubini (Perugia), Enzo Manzato (Padova)
Gotta: aggiornamento fisiopatologico
Claudio Ferri (L'Aquila)
Iperuricemia e rischio di diabete tipo 2
Roberto Pontremoli (Genova)
Iperuricemia e rischio cardio-renale
Nicola Ferrara (Campobasso)
Nuove possibilitá terapeutiche: evidenze nell'anziano
Leonardo Punzi (Padova)
Discussione
 
AUDITORIUM 10.30-11.30
SIMPOSIO
LE MIELODISPLASIE NELL'ANZIANO
Moderatori: Daniela Mari (Milano), Giuseppe Romanelli (Brescia)
Impatto clinico delle comorbilitá
Lazzaro Repetto (Roma)
Impatto clinico dell´anemia
Matteo G. Della Porta (Pavia)
Il ruolo del Comprehensive Geriatric Assessment
Renzo Rozzini (Brescia)
Il moderno approccio ematologico al paziente anziano
Giuseppe Rossi (Brescia)
10.30-11.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 11.30-13.00
SIMPOSIO
NUOVI APPROCCI ALLA CURA DELLA DEMENZA DI ALZHEIMER
Moderatori: Walter De Alfieri (Grosseto), Patrizia Mecocci (Perugia)
Modelli innovativi nella terapia della malattia di Alzheimer
Anna Chiara Cagnin (Padova)
Approccio ai BPSD
Alessandro Padovani (Brescia)
La qualitá di vita del paziente e le terapie
Angelo Bianchetti (Brescia)
La qualitá di vita del caregiver e le terapie
Roberto Bernabei (Roma)
Conclusioni
Marco Trabucchi (Brescia)
13.20-14.00 Break
 
AUDITORIUM 14.00-15.30
SIMPOSIO
NUOVE TECNOLOGIE IN CARDIOLOGIA GERIATRICA - UPDATE 2011
Moderatori: Giovambattista Desideri (L´Aquila), Stefano Taddei (Pisa), Andrea Ungar (Firenze)
Scompenso cardiaco avanzato
CRT/ICD nello scompenso cardiaco: evidenze nell´anziano
Stefano Fumagalli (Firenze)
Assistenza ventricolare sinistra oltre i 70 anni
Ettore Vitali (Milano)
Ipertensione resistente
Definizione e strategie terapeutiche
Francesco Cacciatore (Napoli)
La denervazione renale
Guido Grassi (Milano)
La stimolazione seno-carotidea con CVRx Rheos® System
Lorenzo Ghiadoni (Pisa)
 
LIMONAIA 14.00-15.00
POSTER CON DISCUSSIONE
 
GRUPPO G
Moderatori: Giorgio Basile (Messina), Simona Gentile (Cremona)
67
IPERTENSIONE ARTERIOSA E DETERIORAMENTO COGNITIVO
M.G. Arcuri, G. Antista, A. Monteverde, W. Guccione, S. Lo Sciuto, F. Crivello, G. Spatafora, S. Largueche, L. Plances, M. Belvedere, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
68
L'EVIDENZA DELLE PAROLE. L'ESPERIENZA DEL GRUPPO ABC PER FAMILIARI DI PERSONE CON DEFICIT COGNITIVI
D. Basso, P. Vigorelli (Udine)
69
GESTIONE DEI DISTURBI COMPORTAMENTALI ACUTI CON L'APPROCCIO CONVERSAZIONALE E CAPACITANTE. RISULTATI PRELIMINARI DI UNA ESPERIENZA IN UN NUCLEO ALZHEIMER
E. De Lorenzi, A. Migone, C. Moncada, Z. Romaris, L. Sampietro, T. Leale, E. Palummeri, P. Vigorelli (Genova)
70
IL TRENO VIRTUALE: INNOVATIVO PERCORSO DI CURA IN RSA ALZHEIMER
M. Gandelli, M. Gianotto, I. Cilesi, R. Ferrari, A. Fasolino, M. Scarangella, V. Guercio, F. Cetta, M. Monti (Milano, Siena)
71
I DISTURBI COMPORTAMENTALI NELLA DEMENZA: RISULTATI DI UN INTERVENTO INTEGRATO RIABILITATIVO E FARMACOLOGICO IN PAZIENTI RICOVERATI IN NUCLEO ALZHEIMER I.D.R.
L. Pelucchi, I. Engaddi, G. Savorgnan, F. Scapellato, C. Negri Chinaglia (Milano)
72
UNA INIZIALE DIAGNOSI DI DEMENZA ASSOCIATA A POTUS PUÓ FUORVIARE LA DEFINIZIONE DEL CASO CLINICO
R. Carlucci, G. Dassio, S. Cabodi, N. Nicoletti (Torino)
73
PSICOTERAPIA CON PAZIENTI GERIATRICI: IL GRUPPO TERAPEUTICO COME STRUMENTO DI CAMBIAMENTO IN QUADRO DI UMORE DEPRESSO
F. Inzerillo, I. Castrignanó, R. Terranova, V. Picciolo, S. Miraglia, C. Arizzi, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
74
LIVELLI DI FRAGILITÁ COGNITIVA: CONVERGENZA FRA SPMSQ E MMSE
E. Bianchi, A. Matteazzi, F. Gioia, A. Bartolomei, R. Fabrello, P. Chioatto, P. Fortuna (Vicenza)
75
DELIRIUM DURANTE LA DEGENZA OSPEDALIERA IN UN REPARTO GERIATRICO
G. Catanese, R. Scalisi, D. D´Angelo, G. Di Bella, G. Dimitropoulou, G. Ganci, L. Zasa, F. Inzerillo, V. Picciolo, M. Belvedere, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
76
R.S.A ROSIGNANO ″TI RICORDI QUANDO……..″
A. Cerretti, A. Vara, F. Bizzarrini, R. Bertini , B. Signorini, M.R. Carrari, M. Nati, P. Giuntoli, M. Settino, R. Meini, G. Caroti (Rosignano)
77
DISTURBI COGNITIVI: CORRELATI CLINICO-FUNZIONALI ED EVOLUTIVITÁ
C. D´Anastasio, E. Ferriani, S. Tabarroni, C. Gueli, S. Linarello, G. Lupi, M. Tosto, V. Pedone (Bologna)
78
UNO STRANO CASO DI DETERIORAMENTO COGNITIVO: QUANDO LE INTERAZIONI FARMACO-ALIMENTI DIVENTANO FONDAMENTALI
P. Gareri, A.M. Cotroneo, R. Lacava, A. Castagna, G. Mercadante, D.S. Costantino, G. De Sarro (Catanzaro, Torino)
 
GRUPPO H
Moderatore: Ferdinando D'Amico (Messina)
79
L'ATTIVITÁ FISICA ADATTATA NEI PAZIENTI GERIATRICI AFFETTI DA BPCO: FOLLOWUP A 6 MESI
A. Allegretti, E. Tupputi , G. Coratella, A. Bertolini, G. Belgiovine, L. M. Addante (Modugno)
80
GESTIONE RIABILITATIVA DI PAZIENTI CON POLIPATOLOGIA IN RSA DEL CONSORZIO SAN RAFFAELE: FOLLOW-UP A 1 ANNO
G. Belgiovine, G. Gargiulo, A. Cannone, A. Allegretti, M. Moret Iurilli, L.M. Addante (Modugno)
81
LA MUSICOTERAPIA IN RSA: RISULTATI DI UN TRATTAMENTO PALLIATIVO NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER E IN ALTRE DEMENZE
T. Belmonte, P. Briganti, V. Veronico, D. Mariano, G. Spata, L.M. Addante (Modugno)
82
FRAGILITÁ ED AREA DI PROVENIENZA OSPEDALIERA COME PREDITTORI DI DURATA DELLA DEGENZA IN RIABILITAZIONE GERIATRICA
S. Boffelli, A. Cassinadri, R. Rozzini, M. Trabucchi (Brescia, Roma)
83
CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI AFFETTI DA DELIRIUM IN RIABILITAZIONE GERIATRICA
A. Cassinadri, S. Boffelli, R. Rozzini, M. Trabucchi (Brescia, Roma)
84
ESSERE MOVIMENTATI IN OSPEDALE: IL VISSUTO DEGLI ANZIANI
G. D´Arrigo, F. D´Amico, F. Caronzolo, A. Grippa, G. Lombardo, T. Pipicella, P. Crescenti, C. Scibilia, G. Segreto, R. Germanó, R. Grasso (Patti, Taormina, Messina)
85
RIABILITAZIONE E COMORBIDITÁ IN UNA RSA DELL'ASL 4 CHIAVARESE
F. Dall´Acqua, A. Foppiano (Chiavari)
86
ASPETTI FUNZIONALI IN PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA DI GRADO AVANZATO, OSSERVAZIONI NEI PRIMI 6 MESI DI TRATTAMENTO CON MEMANTINA
I. Di Fazio, D. Pezzoni, A. Medioli, E. Facchi (Palazzolo sull´Oglio)
87
L'UTILIZZO DEL MICROSWITCH IN PAZIENTI IN POST-COMA CON DISABILITÁ MULTIPLE PER SELEZIONARE UNO STIMOLO SEMPLICE O UN DISPOSITIVO RADIO
M. Digitale, A. Spica, M. Chirico, M. Bonerba, L.M. Addante (Modugno)
88
PROGETTO ″TAI CHI″: LA PREVENZIONE DELLE CADUTE NEL PAZIENTE ISTITUZIONALIZZATO ATTRAVERSO UNA GINNASTICA DOLCE
S. Girelli, L. Guglielmi, S. Pea, M. Bolzoni, D. Chiesa, A. Tremolada (Robecco d´Oglio)
89
PREVALENZA E COMPORTAMENTI CLINICI NELLA GESTIONE DELLE INFEZIONI IN UNA UNITÁ DI RIABILITAZIONE POST-ACUTA PER PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA GRAVE CEREBROLESIONE ACQUISITA
F. Guerini, A. Morandi, S. Gentile, R. Turco, S. Morghen, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia, Milano, Roma)
90
"FUORI….CON VOI" PROGETTO PILOTA DELLA RSA DI ANDRIA CONSORZIO SAN RAFFAELE
M. Lopopolo, A. Moschetta, M. Santoro, D. Allegretti (Modugno)
 
GRUPPO I
Moderatori: Mario Belvedere (Palermo), Lorella Lambertucci (Firenze)
91
INCIDENZA E FATTORI DI RISCHIO PER RIOSPEDALIZZAZIONE IN PAZIENTI RICOVERATI IN UN SETTING DI RIABILITAZIONE
A. Morandi, F. Guerini, S. Gentile, R. Turco, S. Speciale, T. Torpilliesi, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia, Piacenza, Milano, Roma)
92
FATTORI ASSOCIATI ALLA PROGNOSI A LUNGO TERMINE IN PAZIENTI ANZIANI CON ICTUS IN FASE RIABILITATIVA
M.R. Munari, P. Boldrini, M. Saccavini (Treviso, Roma)
93
L'AUSILIO DELLA TECNOLOGIA IN PROGETTI PER FAVORIRE L'IMPIEGO DEL TEMPO IN PERSONE CON LESIONI CEREBRALI ACQUISITE E DISABILITÁ MULTIPLE: DUE CASI STUDIO
P. Pannarale, A. Spica, G. Sassanelli, M. Chirico, L.M. Addante (Modugno)
94
LA DISABILITÁ GRAVISSIMA IN ESITI DI CEREBROLESIONE ACUTA COME EMERGENZA SANITARIO-SOCIALE ANCHE IN GERIATRIA
S. Rossetti, P. Carbone, P.P. Bellocchio, A. Ventura, M. Ceriali, E. Manfredi, A. Ottolini, F. Bonetti, Y. Chahua, C. Caminati, D. Bellandi (Cremona)
95
EFFICACIA DI TRATTAMENTI ANTALGICI DI OSSIGENO OZONOTERAPIA IN UNA POPOLAZIONE GERIATRICA RICOVERATA E AMBULATORIALE PRESSO IL PIO ALBERGO TRIVULZIO DI MILANO
P. Rossi, A. Galoforo, O. Cardoso, G. Collodo, R. Bagnoli , A. Ubbiali (Milano, Brescia)
96
″PONY EXPRESS″: PROGETTO SPERIMENTALE DI PET THERAPY IN RSA
M.C. Santoro, T. Balsamo, F. Caffio, A. Sbano, M. Cisternino, V. Altavilla, C. Rosselli, L.M. Addante (Modugno)
97
L'APPORTO DELLA PSICOMOTRICITÁ IN SUPPORTO ALL'EQUIPE NEL CONTESTO DI CURA DI UN NUCLEO ALZHEIMER RIABILITATIVO
F. Scapellato, N. Pestarini, L. Pelucchi, I. Engaddi, G. Savorgnan, S. Clementi, P.L. Rossi, C. Negri Chinaglia (Milano)
98
L'USO DELLA TECNOLOGIA IN PROGETTI PER FAVORIRE L'IMPIEGO DEL TEMPO E PROMUOVERE LA COMUNICAZIONE IN DUE PERSONE CON GRAVI O MULTIPLE DISABILITÁ MOTORIE
A. Spica, P. Pannarale, M. Chirico, M. Digitale, L.M. Addante (Modugno)
99
IL METODO DI ALLENAMENTO GLOBALE BASATO SULL'APPRENDIMENTO MOTORIO COMPLESSO MIGLIORA LA VELOCITÁ DEL CAMMINO DURANTE L'ESECUZIONE DI DUAL TASK NELLE PERSONE CON ESPERIENZA DI CADUTE
N. Trouhkova, G. Zelano (Astrakhan, Roma, Latina)
100
RECUPERO FUNZIONALE E TRATTAMENTO RIABILITATIVO ALL'INTERNO DI UNA RIABILITAZIONE GERIATRICA POST ACUZIE
F. Uriz-Otano, L. Gil-Guerrero, V. Malafarina (Pamplona)
101
EFFICACIA DEL TRATTAMENTO FARMACOLOGICO COMBINATO ALLA RIABILITAZIONE COGNITIVA NEI PAZIENTI CON DEMENZA: UN CASO CLINICO
C. Francone, G. Conchiglia, A. Bevilacqua, A. Iorio, V. Canonico, F. Rengo (Napoli)
 
GRUPPO J
Moderatore: Antonio Mitidieri Costanza (Prato)
102
GOVERNO CLINICO E APPROPRIATEZZA DEI PROCESSI CLINICO-ASSISTENZIALI: RESPONSABILIZZAZIONE DELL'INFERMIERE IN RSA NELL'ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI CONTINUITÁ ASSISTENZIALE
D. Vasaturo, S. Terrevazzi, A. Samaritano, L. Bellanova, C. Del Grande, M. Trupia, G. Nebuloni (Milano)
103
INTERVENTO DI VALUTAZIONE, MONITORAGGIO E PREVENZIONE DEL RISCHIO LEGATO ALLE CADUTE IN UNA RSA E IN UN CDI DELLA LOMBARDIA
M. Vignati, MP. Bandirali, N. Cattaneo, D. Clerici, R.M. Fabio, P. Passaniti. L. Bellanova, C. Del Grande, R. Durante, S. Gallo, A. Samaritano, A. Morlino, G. Nebuloni, D. Castaldo (Milano)
104
LA RIDUZIONE DEL TASSO DI OSPEDALIZZAZIONE E LE UNITA' GERIATRICHE PER ACUTI
B. Barbato, S. Volpato, F. Tisato, V. Negrin, K. Baccaglini, M. Mosca, M. Feruglio, M. Pozzebon, R. Bacchion, M. Sacher, G. Bazzerla, M. Calabró (Treviso)
105
IL FENOMENO DELLE RIOSPEDALIZZAZIONI NEL PAZIENTE ANZIANO
S. Miotto, S. Maggi, M. Noale, C. Destro, G.P. Rupolo, V. Baldo (Padova)
106
LA FASE DEGLI ESITI NELLE PERSONE IN STATO VEGETATIVO: SPERANZA DI VITA E QUALITÁ DELL'ASSISTENZA
P. Di Vincenzo, M. Zanetti, M. Monti, O. Caratozzolo, F. Cetta, V. Guercio, F. Giunco (Milano, Monza, Siena)
107
ANALISI SINTETICA DEI DECESSI IN RSA. ANNI 2006-2010 A CONFRONTO
R. Gornati, A. Sibilano, S. Lopez, E. Anselmi, R. Colombo, E. Aiello, M.E. Castelli (Parabiago)
108
SOCIAL NETWORK A SERVIZIO DELLE RSA. PROGETTO ″INSIEME SU FACEBOOK″: EMOZIONI E RICORDI MULTIMEDIALI PER RITROVARE IL PASSATO ED ESSERE PIÚ VICINI NEL PRESENTE
L. Guglielmi, A. Alvarez, A.M. Collufio, K. Ezeme, S. Pea, P. Zaccari (Cremona, Brescia)
109
IL DOLORE E IL PAZIENTE IN RSA: VALUTAZIONE, TRATTAMENTO E PROBLEMI CONNESSI: UN'ESPERIENZA
C. Ivaldi, A. Merlo, C. Marmorato, M. Cugnata, G. Velo, M. Spina, I. Pastorino, A. Pastorino, E. Palummeri (Genova)
110
L'IMPEDENZIOMETRIA PUÓ PREVEDERE IL PEGGIORAMENTO FUNZIONALE NELL'ANZIANO NON AUTOSUFFICIENTE OSPITE DI STRUTTURE PROTETTE
F. Lancellotti, C. Melon, M. Domenicali (Bologna)
111
MIGLIORAMENTO DELL'ASSISTENZA CLINICA NELLE RESIDENZE SANITARIE ED ASSISTENZIALI (IL PROGETTO MARA): CARATTERISTICHE DELLA PRESCRIZIONE FARMACOLOGICA
M. Mastella, C. Ivaldi, G. Bellelli, M. Trabucchi (Verona, Genova, Milano, Monza, Brescia, Roma)
112
ALLA RICERCA DELLA QUALITÁ DELLA CURA O DELLA QUALITÁ DELLA VITA IN RSA?
M. Pagani, G. Perucci, U. Zandrini, S. Fabbrini, L. Bertolini (Milano)
113
CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI RESIDENTI IN RSA E RICOVERATI IN OSPEDALE PER ACUTI
L. Piovani, E. Spazzini, L. Falanga, S. Tironi, R. Rozzini e M. Trabucchi (Brescia, Roma)
 
GRUPPO K
Moderatori: Ligia Juliana Dominguez (Palermo), Rossella Mecacci (Pistoia)
114
GENTLECARE E CONTENZIONE FISICA: UNA SINTESI POSSIBILE?
L'ESPERIENZA DI ″MELOGRANO″, NUCLEO RESIDENZIALE DEDICATO ALLE DEMENZE.
CENTRO LERCARO ASP PV BOLOGNA
F. Sabbi, R. Ansaloni (Bologna)
115
CENTRO ESPERTO PER I DISTURBI COGNITIVI - DISTRETTO di PAVULLO AUSL MODENA: STRADA FACENDO
A. Toschi, S. Moscardini, A. Spanó, A. Franca, C. Lora, L. Peri (Pavullo, Modena)
116
GRAVE NEUTROPENIA DA QUETIAPINA: CASE REPORT
M. Zanardo, G. Cecchetto, M. Najjar, N. Maschio, R. Sartori , A. Attanasio (Castelfranco Veneto)
117
L'EFFICACIA DELL'ASSOCIAZIONE RIVASTIGMINA-MEMANTINA PER IL CONTROLLO DEI DISTURBI COMPORTAMENTALI NELLA M. DI ALZHEIMER
R. De Pasquale, M. Fanucchi, F. Monacelli, P. Odetti (Genova)
118
EFFETTO DEL TRATTAMENTO CON INIBITORI DELLE COLINESTERASI SUL QUADRO COGNITIVO, FUNZIONALE E COMPORTAMENTALE IN PAZIENTI ANZIANI CON DEMENZA, DURANTE 21 MESI DI FOLLOW UP
M. De Rui, A. Coin, S. Catanzaro, E. Perissinotto, M. Mosele, A. Girardi, S. Granziera, E.M. Inelmen, S. Pigozzo, E. Manzato, G. Sergi (Padova)
119
I DISTURBI COMPORTAMENTALI NELLA DEMENZA: ANALISI DELLA FREQUENZA E GRAVITÁ DEI BPSD PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA DEMENZA RICOVERATI IN UN NUCLEO ALZHEIMER I.D.R.
I. Engaddi, L. Pelucchi, G. Savorgnan , F. Scapellato, C. Negri Chinaglia (Milano)
120
TERAPIA DELLA BAMBOLA: COINVOLGIMENTO DEL CARE GIVER INFORMALE NEI NUCLEI RSA ALZHEIMER
M. Gianotto, M. Gandelli, I. Cilesi, R. Ferrari, M.Bentivegna, A. Fasolino, M. Scarangella, M. Monti (Milano)
121
VARIABILITÁ DI PRESENTAZIONE DEL DELIRIUM E COMPLESSITÁ CLINICA NELL'ANZIANO OSPEDALIZZATO DEMENTE E NON DEMENTE
A. Grippa, F. Caronzolo, G. Lombardo, T. Pipicella, M.G. Accetta, P. Crescenti, F. D´Amico (Patti, Messina)
122
INCIDENZA DI DELIRIUM IN UN REPARTO DI GERIATRIA PER ACUTI E FATTORI DI RISCHIO CORRELATI
I. Macchiati, S. Santini, M. Francavilla, F. Sorvillo, R. Brunelli, R. Righetti, F. Salvi, C. Giuli, D. Postacchini (Fermo, Ancona)
123
DEMENZA, STATO FUNZIONALE E MALNUTRIZIONE NELL'ANZIANO
D. Postacchini, R. Papa, C. Giuli (Fermo, Ancona)
124
LO STRESS DEL CAREGIVER DEL PAZIENTE DEMENTE
M. Santoro, C. Gobbi, F. Greppi, A. Pastorino, S. Marchino, F. Fantó (Orbassano)
125
DIFFICOLTÁ DI DIAGNOSI DELLA DEPRESSIONE NELL'ANZIANO
V. Arcoleo, G. Belvedere, L. Falletta, A. Di Prima, G. Catanese, C. Arizzi, V. Picciolo, L.J.Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
 
GRUPPO L
Moderatore: Claudia Pozzi (Firenze)
126
EFFETTI DELLO STATO GLICOMETABOLICO SULLE PERFORMANCE COGNITIVE IN PAZIENTI DIABETICI ANZIANI
S. Fusco, A. Di Benedetto, F. Fanchina, R. Zingale, A. Corsonello, F. Corica (Messina, Cosenza)
127
CORRELAZIONE TRA VOLUME CORPUSCOLARE MEDIO (MCV) E DEFICIT COGNITIVO IN UNA COORTE DI PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN RSA
A. Bonaddio, G. Sgró, A. Malara, M. Garo (Cortale, Lamezia Terme)
128
L' ANEMIZZAZIONE COME FATTORE DI RISCHIO DI MORTALITÁ: UN MARKER UTILE NELLA PRATICA CLINICA
V. Marsala, G. Calori (Milano)
129
ANEMIA NELL'ANZIANO: PREVALENZA IN UNA POPOLAZIONE DI SOGGETTI GERIATRICI OSPEDALIZZATI
D. Salamone, I. Buscemi, G. Di Bella, L. Falletta, G. Antista, G. Dimitropoulou, S. Miraglia, G. Faraci, D. Damiani, M. Belvedere, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
130
L'IPERTIROIDISMO SUBCLINICO É ASSOCIATO AD UN INCREMENTO DELLA MORTALITÁ PER OGNI CAUSA NEL SOGGETTO ANZIANO: DATI DALLO STUDIO InCHIANTI
G. Bondi, G.P. Ceda, F. Lauretani, M. Maggio, S. Bandinelli, S. Morganti, E. Usberti, G. Valenti, L. Ferrucci, G. Ceresini (Parma, Firenze, Baltimore)
131
EPIDEMIOLOGIA DELLE LESIONI DA DECUBITO IN UNA POPOLAZIONE DI PAZIENTI ANZIANI FRAGILI OSPEDALIZZATI A DOMICILIO
I. Sciarrillo, V. Tibaldi, P. Bertone, G. Bottignole, V. Chiusano, K. Molinar Roet, L. Leto, G.C. Isaia, N. Aimonino Ricauda (Torino)
132
VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA NEL TERRITORIO DI PALERMO E PROVINCIA SULL'UTILIZZO DEI FARMACI NELLA TERAPIA DEL DOLORE ALLA LUCE DELLE NUOVE NORMATIVE
S. Miraglia, F .Galante, S. Mercadante, M. Belvedere, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
133
BISOGNI ASSISTENZIALI DI ANZIANI ULTRANOVANTENNI RILEVATI DURANTE LA DEGENZA IN HOSPICE
M. Monti, V. Guercio, M. Di Caprio, A. Giardullo, L. Giambarresi, R. Romani, F. Cetta, L. Castellani (Milano, Siena)
134
LA VMD NELL'ANZIANO ONCOLOGICO ALLA BASE DI UN PROGETTO DI COLLABORAZIONE TRA GERIATRA ED ONCOLOGO NELLA SCELTA DIAGNOSTICOTERAPEUTICA
C. Pizzorni, T. Coialbu, (Genova)
135
DECORSO E FATTORI PREDITTIVI DI PERSISTENZA DELLA RACHIALGIA IN UNA POPOLAZIONE ULTRASESSANTCINQUENNE: LO STUDIO InCHIANTI
F. Cecchi, R. Molino-Lova, A. Di Iorio, C. Macchi, S. Bandinelli, E. Benvenuti, L. Ferrucci (Firenze, Chieti, Baltimore)
136
PROGETTO DI ATTIVITÁ FISICA ADATTATA (AFA) PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE E DELLA SARCOPENIA NELL'ANZIANO
S. Lucarini, G. Piastra, P. Cavagnaro (Chiavari)
137
CARATTERISTICHE CLINICHE DI 60 PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI PRESSO UN DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE DOPO ICTUS ACUTO IN BASE ALLA PRESENZA DI DELIRIUM
R. Turco, S. Gentile, F. Guerini, E. Lucchi, A. Marré, A. Morandi, S. Morghen, D. Quattrocchi, E. Ricci, S. Speciale, T. Torpilliesi, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia, Milano, Roma)
 
 
SALA VERDE 14.30-16.30
SIMPOSIO
LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELL'ANZIANO: UTILITÁ E LIMITI
Moderatori: Massimiliano Malavasi (Bologna), Alberto Pilotto (Padova)
Introduzione
Domotica per l´anziano: utilitá e limiti
Massimiliano Malavasi (Bologna)
Robotica al servizio dell´anziano
Filippo Cavallo (Pisa)
Sistemi di valutazione delle tecnologie avanzate per l´anziano
Daniele Sancarlo (San Giovanni Rotondo)
Discussione
 
AUDITORIUM 15.30-16.00
LETTURA
LA SORDITÁ NELL'ANZIANO: IMPLICAZIONI, PROBLEMATICHE E RIMEDI
Antonio De Caria (Mantova), Marco Marcato (Milano)
Presiede: Roberto Bernabei (Roma)
 
AUDITORIUM 16.00-16.30
LETTURA
L'INIBIZIONE DEL RANK LIGANDO NEL TRATTAMENTO DELL'OSTEOPOROSI NEL
PAZIENTE GERIATRICO
Paolo Falaschi (Roma)
Presiede: Mario Barbagallo (Palermo)
16.00-17.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 16.30-17.45
Simposio SIGG - Bone & Mineral Research
METABOLISMO OSSEO E OSTEOPOROSI
Moderatori: Gaetano Crepaldi (Padova), Giancarlo Isaia (Torino)
Fisiopatologia dell'osteoporosi senile
Patrizia D'Amelio (Torino)
L'ipovitaminosi D
Mario Barbagallo (Palermo)
I farmaci anabolici nell'osteoporosi senile
Ernesto Palummeri (Genova)
 
SALE VARIE 17.00-18.30
COMUNICAZIONI ORALI E SIMPOSI MONOTEMATICI
 
SALA 4
ASSISTENZA SOCIO SANITARIA E MODELLI ASSISTENZIALI
Moderatori: Giovanni Fradá (Palermo), Giovanni Ricevuti (Pavia)
INDAGINE SULLA FRAGILITÁ NEGLI ANZIANI : I DATI DEL PROGETTO "MEDESANO"
S. Baratta, G. Loss, P. Pettenati, M. Lunghi, L. Belloi, G. Mazzolenis, G. Montacchini, I. Vighi, G. Frattini, G. Gelmini (Valli Taro e Ceno, Parma, Medesano)
LA COMPLESSITÁ SEMPRE MAGGIORE DELLE CURE NELLE RESIDENZE SANITARIE PER ANZIANI: IL PROGETTO MARA
G. Bellelli, C. Carabellese, C. Negri Chinaglia, L. Guglielmi, M. Mastella, G. Noro, G. Ricevuti, M. Trabucchi (Milano, Monza, Brescia, Robecco d´Oglio, San Bonifacio,Trento, Pavia, Roma)
PASSI D'ARGENTO: I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE NAZIONALE DI UN SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA POPOLAZIONE ULTRA64ENNE
A. De Luca, A. Baldi, M.C. Antoniotti, L. Biscaglia, G. Carrozzi, L. Chiti, B. Contoli, M. Cristofori, T. Di Fiandra, A. Dittami, R.M. Ferrelli, S. Gaetano, V. Possenti, V. Scardetta, M. Vichi, A. Perra (Roma)
TRIAGE SOCIO-SANITARIO DEL PAZIENTE ANZIANO AL PRONTO SOCCORSO: VALUTAZIONE DI 4 ANNI DI ATTIVITÁ
M. Lo Storto, C. Seresin, B. Goat, G. Minozzi, E. Bosisio, F. Cestonaro, M. Durando, M. Loreggian, S. Bazzano, M. Chiesa, C. Berti, D. Donato, A Pilotto (Padova)
RISULTATI IN AMBITO GERIATRICO DOPO INTRODUZIONE DELLA LINEA GUIDA SULLA CONTENZIONE FISICA NELL'AZIENDA SANITARIA DELL'ALTO ADIGE
F. Lubian, G. Soelva, A. Beccatello, M. Nitti, J. Burth, F. Belpasso, G. Zanirato, F. Segala, A. March (Bolzano)
UNA LISTA DI ATTESA SECONDO CRITERI DI PRIORITÁ ED URGENZA PER L'ACCESSO ALLE RSA ANZIANI CONVENZIONATE CON IL SSN SPERIMENTATA NELLA ASL3 GENOVESE
L. Sampietro, P. Floriana, M. Patetta, M. Botto, F. Lugará, M. Menicucci, E. Terrile, D. Giancarli, D. Mortello, E. Palummeri (Genova)
 
SALA 6
PSICOGERIATRIA
Moderatori: Francesco Corica (Messina), Enrico Mossello (Firenze)
LA FORMAZIONE DEI CAREGIVER DI PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA: IL SAGGIO CAREGIVER
M. Sepe-Monti, L. Bartorelli, N. Vanacore, F. Giubilei, ed il Gruppo di Studio del Saggio Caregiver (Roma)
IL TRATTAMENTO DEL DOLORE NELL'ANZIANO CON DEMENZA IN UN REPARTO PER ACUTI
C. Cornali, A. Bianchetti, B. Cossu, M. Pizzoni, I. Badini, R. Hijazi, P. Ranieri, M. Trabucchi (Brescia)
IL TRATTAMENTO COMBINATO DI RIABILITAZIONE COGNITIVA CON INIBITORI DELL'ACETILCOLINESTERASI MIGLIORA IL MULTIDIMENTIONAL PROGNOSTIC INDEX (MPI) NEI PAZIENTI ANZIANI CON MALATTIA DI ALZHEIMER: STUDIO RANDOMIZZATO CON 6 MESI DI FOLLOW-UP
G. D´Onofrio, F. Ciccone, L. Cascavilla, F. Paris, F. Panza, D. Seripa, A. Greco, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo, Padova)
PREVALENZA DI DEMENZA E DI DETERIORAMENTO COGNITIVO; STUDIO "INVCE.AB" NELLA POPOLAZIONE 70-75ENNE DI ABBIATEGRASSO (NIH- Clinical Trials. Gov: NCT01345110)
A. Guaita, S. Fossi, R.Vaccaro, E. Valle, S. Abbondanza, C. Cutaia, E.Marelli,V. Ferretti, S.Villani, S.Vitali, M. Colombo, G. Salvini Porro (Abbiategrasso, Pavia, Milano)
PATTERN DI MULTIMORBILITÁ IN UNA POPOLAZIONE DI PAZIENTI AFFETTI DA DETERIORAMENTO COGNITIVO
S. Mondino, G. Isaia, G. Nobili, G. Maggiani, A. Mastrapasqua, G. Cappa, M. Massaia, G.C. Isaia (Torino, Orbassano, Cuneo)
EVENTI DI VITA AVVERSI E DEPRESSIONE IN UNA AMPIA POPOLAZIONE DI 70-75ENNI PARTECIPANTI ALLO STUDIO INVECE.AB
R. Vaccaro, S. Abbondanza, E. Valle, S. Fossi, A. Guaita (Abbiategrasso)
 
SALA 9
VMD
Moderatori: Giuseppe Battaglia (Soriano Calabro), Giancarlo Longobardi (Telese Terme)
CARATTERISTICHE CLINICHE E FUNZIONALI DEL PAZIENTE ANZIANO FRATTURATO DI FEMORE IN ORTOGERIATRIA: STUDIO OSSERVAZIONALE ALL'INTERNO DEI LETTI FUNZIONALI DI ORTOGERIATRIA NELL'OSPEDALE SANTA MARIA ANNUNZIATA DI FIRENZE
E. Benvenuti, S. Giardini, I. Del Lungo, N. Zaffarana, F. Cecchi, C. Biricolti, C. Pratesi, P. Mondini, M. Mastrazzo, G.Gori, M.A. Mencarelli, S. Gangemi, D. Mazzotta (Firenze)
IL MULTIDIMENSIONAL PROGNOSTIC INDEX (MPI) PREDICE I COSTI DI DEGENZA DEI PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN UNITÁ OPERATIVA DI GERIATRIA PER ACUTI
A. Greco, D. Sancarlo, P. Chiarelli , M. Mastroianno, L. Miscio, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo, Padova)
CARATTERIZZAZIONE MULTIDIMENSIONALE DI ANZIANI RICOVERATI IN OSPEDALE SULLA BASE DEL CODICE ARGENTO
F. Salvi, A. Abbatecola, C. Sirolla, L. Spazzafumo, L. Rossi, M. Di Bari, F. Lattanzio (Ancona, Firenze)
CRITICITÁ DELLA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE OSPEDALIERA FINALIZZATA ALLA PRESA IN CARICO DEL PAZIENTE IN DIMISSIONE
A. Matteazzi, M. Ventagli, R. Fabrello, E. Nardin, S. Ferrarese, P. Chioatto, T. Mauro, P. Fortuna (Vicenza, Sandrigo, Padova)
SVILUPPO E VALIDAZIONE DI UN INDICE DI FRAGILITÁ DERIVATO DALLA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE SVaMA (MPI-SVAMA) PREDITTIVO DI MORTE E ISTITUZIONALIZZAZIONE IN SOGGETTI ANZIANI RESIDENTI A DOMICILIO
A. Pilotto, P. Gallina, A. Fontana, M. Copetti, D. Sancarlo, S. Maggi, C. Seresin, L. Ferrucci, D. Donato (Padova, San Giovanni Rotondo, Baltimore/USA)
LA SARCOPENIA NEL PAZIENTE ANZIANO DIABETICO: ASSOCIAZIONE FRA ″IMPAIRMENT″ MUSCOLARE E RIDUZIONE DELLA VELOCITÁ DEL CAMMINO
L. Bianchi, G. Zuliani, F. Lauretani, F. Lauretani, S. Bandinelli, J.M. Guralnik, L. Ferrucci, S. Volpato (Ferrara, Parma, Firenze, Bethesda/USA, Baltimore/USA)
 
SALA ONICE
LA RIABILITAZIONE: DALLO SCREENING ALL'INTERVENTO
Moderatori: Gian Battista Guerrini (Brescia), Paolo Olivo (Udine)
RECUPERO FUNZIONALE ED INDICI DI FRAGILITÁ NEL PAZIENTE ANZIANO CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE
M. Abitabile, C. Basile, C. Mastrobuoni, A. Magliocca, L. Guadagno, E. Salsano, S. Meola, G. Gargiulo, A. Langellotto, G. Longobardi, F. Mazzella, F. Cacciatore, P. Abete, F. Rengo (Napoli, Campoli/Telese, Benevento)
LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE AL CAMPO DELLA RIABILITAZIONE NEL PAZIENTE ANZIANO: STUDIO PILOTA SULLO STEP TRAINING SYSTEM
P. Bertone, G. Isaia, V. Tibaldi, I. Sciarrillo, K. Molinar Roet, V. Chiusano, G.C. Isaia, N. Aimonino Ricauda (Torino, Orbassano)
LA RIABILITAZIONE DEI SOGGETTI ANZIANI DISABILI: STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO MEDIANTE ACTION OBSERVATION TREATMENT (AOT)
M. Bozzini, G. Buccino, S. Gentile, A. Sanniti, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia, Milano, Catanzaro, Roma)
INDICATORI DI ESITO E DI PROCESSO PER IL RICOVERO IN REPARTO RIABILITATIVO DI PAZIENTI CON ESITO DI ICTUS: RISULTATI DALLO STUDIO "IPER-2"
M. Colombo, E. Marelli, G. Bellelli, B. Bernardini, A. Guaita (Abbiategrasso, Milano, Rozzano)
SCREENING INTRAOSPEDALIERO DELLA SARCOPENIA IN UNITÁ GERIATRICA PER ACUTI
V. Zanandrea, A.P. Rossi, M. Bertocchi, A. Antonioli, E. Grison, S. Confente, M. Pedrotti, A. Bertolazzi, M. Zamboni (Verona)
L'IMPORTANZA DELL'ATTIVITÁ FISICA NEGLI ANZIANI: L'ESPERIENZA NAZIONALE CON IL QUESTIONARIO PASE
B. Contoli, M. Cristofori, M.C. Antoniotti, A. Baldi, L. Biscaglia, G. Carrozzi, L. Chiti, A. De Luca, T. Di Fiandra, A. Dittami, R.M. Ferrelli, S. Gaetano, V. Possenti, V. Scardetta, M. Vichi, A. Perra (Roma)
 
AUDITORIUM 17.45-18.15
LETTURA
MALNUTRITION IN OLDEST OLD
Cornel Sieber (Norimberga/D)
Presiede: Gaetano Crepaldi (Padova)
 
AUDITORIUM 18.30-19.30
ASSEMBLEA SOCI SIGG

VENERDÍ 2 DICEMBRE 2011

AUDITORIUM 8.15-9.45
SIMPOSIO
ANZIANO E TUMORI: CHI E COME TRATTARE
Moderatori: Luigi Bergamaschini (Milano), Fabrizia Lattanzio (Roma)
Chemioterapia: tra beneficio e tossicitá
Mimma Raffaele (Roma)
Fragilitá nel paziente oncologico
Giuseppe Colloca (Roma)
Trattamento chirurgico
Giovanni Scambia (Roma)
La continuitá assistenziale
Vittorina Zagonel (Padova)
 
SALE VARIE 9.30-12.45
COMUNICAZIONI ORALI DI BIOGERONTOLOGIA
 
9.30-11.45
SALA 4
COMUNICAZIONI ORALI DI BIOGERONTOLOGIA SESSIONE I
Moderatori: Luigi Bergamaschini (Milano), Maurizio Modenesi (Genova)
POLIMORFISMI DEL GENE DELLA GLUTATIONE S-TRASFERASI OMEGA-1: ANALISI DEL LINKAGE DISEQUILIBRIUM FRA I POLIMORFISMI Ala140Asp E Glu155'Glu DELL'ESONE 4 E INTERAZIONE CON L'APOE IN UNA POPOLAZIONE DI CENTENARI PUGLIESI
C. Capurso, F. Panza, A.D. Romano, D. Seripa, F. Bellanti, M. Blonda, T. Rollo, G. Serviddio, G. Vendemiale (Foggia, San Giovanni Rotondo)
INTERAZIONE TRA IL LOCUS GENICO PROTEOGLICANO EPARAN SOLFATO 2 (HSPG2) E LA MALATTIA DI ALZHEIMER: STUDIO CASO-CONTROLLO
G. Paroni, D. Seripa, F. Panza, A. Fontana, C. Masullo, G. D´Onofrio, F. Ciccone, A. Greco, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo, Roma, Padova)
LIVELLI PLASMATICI DI BRAIN DERIVED NEUROTROPHIC FACTOR (BDNF) IN SOGGETTI ANZIANI: RELAZIONE CON DEMENZA E MALATTIA DIABETICA
A. Passaro, E. Dalla Nora, J.M. Sanz, C. Bosi, M.L. Morieri, F. Di Vece, E. Lodi, R. Fellin, G. Zuliani (Ferrara)
RUOLO DEL RECETTORE ADENOSINICO A2A NELLA PATOGENESI E NELLA PROGRESSIONE DELLA MALATTIA DI ALZHEIMER
C. Gussago, B. Arosio, P. Rossi, L. Mastronardi, S.M. Spreafico, C. Abbate, L. Bergamaschini, D. Mari (Milano)
RUOLO DELL'IPOCOMPLEMENTEMIA E DELL'INFIAMMAZIONE SULL'OUTCOME DEI PAZIENTI AFFETTI DA MALATTIA DI ALZHEIMER
M. Mainardi, L. Venturini, I. Persico, C. Cusa, F. Sardi, F. Guerriero, M. Inguscio, L. Manzini, G. Ricevuti (Pavia)
ENOXAPARINA NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER: STUDIO PILOTA, RANDOMIZZATO, SU FATTIBILITÁ ED EFFICACIA
A. Casé, E. Scarpini, E. Rossi, D. Galimberti, U. Lucca, D. Albani, M.G. De Simoni, M. Tettamanti, G. Forloni, L.C. Bergamaschini (Milano)
ESPRESSIONE DELLA NEUROSERPINA IN CELLULE PERIFERICHE DI SOGGETTI NORMALI E DI PAZIENTI CON MALATTIA DI ALZHEIMER
B. Arosio, L. Mastronardi , C. Gussago, P. Rossi, E. Bertin, C. Abbate, L. Bergamaschini, D. Mari (Milano)
POSSIBILE UTILIZZO DEL SISTEMA DEL COMPLEMENTO COME BIOMARKER PROGNOSTICO NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER
F. Sardi, L. Venturini, I. Persico, G. Cuzzoni, F. Guerriero, M. Inguscio, A. Rossi, G. Ricevuti (Pavia)
STUDIO DI UN MODELLO ANIMALE DI DEMENZA VASCOLARE: CONFRONTO CON CASISTICA AUTOPTICA E RISULTATI PRELIMINARI
A.D. Romano, P. Francis, D. Howlett, G. Serviddio, M. Lauriola, C. Capurso, G. Vendemiale (Foggia, San Giovanni Rotondo, London/UK)
 
9.30-12.15
SALA 6
COMUNICAZIONI ORALI DI BIOGERONTOLOGIA SESSIONE II
Moderatori: Giuseppe Furgi (Telese Terme), Francesca Tarantini (Firenze)
EFFETTI DELLA STIMOLAZIONE MAGNETICA TRANSCRANICA RIPETITIVA (rTMS) IN UN COMPITO DI DENOMINAZIONE IN PAZIENTI AFFETTI DA AFASIA PROGRESSIVA PRIMARIA NON FLUENTE
M. Cotelli, R. Manenti, A. Alberici, M. Brambilla, M. Cosseddu, O. Zanetti, A. Miozzo, A. Padovani, C. Miniussi, B. Borroni (Brescia)
INTERAZIONE TRA GRASSO EPICARDICO E POLIMORFISMI DELL'APOE
L.P. D´Ambrosio, M. D´Agostino, A. Greco, D. Seripa, G. Paroni, C. Gravina, G.L. Mazzocoli, E. Grandone, A. Pilotto, G.L Vendemiale (San Giovanni Rotondo, Padova, Foggia)
STUDIO DELL'ESPRESSIONE SIRTUINICA NEL LINFOMONOCITA DI SANGUE PERIFERICO DI ANZIANI SARCOPENICI
P. Piscitelli, R. Minonne, M. Inglese, A.D. Romano, G. Gugliemi, G. Serviddio, G. Vendemiale (Foggia, San Giovanni Rotondo)
PREDITTORI DI MIOFIBROSI E MIOSTEATOSI NELL'ANZIANO
S. Faccioli, E. Zoico, F. Corzato, G. Mazzali, A. Sepe, A. Dainese, E. Carrarini, S. Chemotti, G. Ferrara, M. Zamboni (Verona)
BODY MASS INDEX, COGNITION, DISABILITY, APOE GENOTYPE AND MORTALITY: THE ″TREVISO LONGEVA (TRELONG)″ STUDY
D. Gustafson, S. Mazzuco, F. Ongaro, P. Antuono, G.L. Forloni, D. Albani, G.B. Gajo, E. Durante, L. Caberlotto, A. Zanardo, M. Siculi, M. Gallucci (Treviso, Padova, Milwaukee/USA, Gothenburg/Sweden, New York/USA, Milano)
RELAZIONE TRA ORMONI SESSUALI, SHBG ED ARTERIOPATIA PERIFERICA NEL SOGGETTO ANZIANO
C. Cattabiani, G.P. Ceda, F. Lauretani, S. Bandinelli, G.Schiavi, A. Vignali, R.Volpi, G. Ceresini, A. Artoni, L. Ferrucci, M. Maggio (Parma, Baltimore/USA)
RUOLO DELLA RIABILITAZIONE CARDIACA SULL'ATTIVITÁ DI SIRT1 IN PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO: DATI PRELIMINARI
G. Corbi, V. Conti, G. Russomanno, S. Latte, G. Morra, P. Capogrosso, A. Filippelli, N. Ferrara (Campobasso, Napoli)
INVECCHIAMENTO ED EFFICIENZA FISICA
A. Santangelo, D. Maugeri, G. Carnazzo, M. Ferla, G. Ferla (Catania, Massey/New Zealand)
EFFICIENZA MUSCOLARE E LIMITAZIONI POLMONARI NELL'ESTREMA LONGEVITÁ
M. Venturelli, F. Schena, R. Scarsini, E. Muti, R. Bottura, R.S. Richardson (Verona, Mantova, Salt Lake City/USA,Gainesville/USA)
FORKHEAD BOX O1 (FOXO1) E MARCATORI METABOLICI NELL'ANZIANO: STUDIO DI ASSOCIAZIONE
F. Addante, G. Paroni, D. Seripa, M. Copetti, F. Panza, D. Sancarlo, A. Greco, L. Fontana, A. Pilotto (San Giovanni Rotondo, Roma, Padova)
NUOVI BIOMARCATORI DI EVENTI CARDIOVASCOLARI SEVERI IN PAZIENTI ULTRASETTANTACINQUENNI: ADIPONECTINA E METABONOMICA
S. Rizza, A. Bianchi, A. Galli, F. Gigli, D. Ciavardelli, C. Rossi, M. Zucchelli, A. Urbani, R. Lauro, M. Federici (Roma, Chieti)
 
AUDITORIUM 9.45-10.45
SIMPOSIO
STENOSI VALVOLARE AORTICA NELL'ANZIANO FRAGILE: L'OPZIONE TAVI
Moderatori: Pasquale Abete (Napoli), Gennaro Santoro (Firenze)
La stenosi valvolare aortica nell'anziano: alta prevalenza, basso trattamento
Dario Leosco (Napoli)
Cos´é la TAVI - l´espansione delle opzioni terapeutiche
Antonio Manari (Reggio Emilia)
L´attuale evidenza scientifica della TAVI: i risultati dello studio Partner
Orazio Valsecchi (Bergamo)
L´esperienza di un paziente sottoposto a TAVI
 
AUDITORIUM 10.45-11.15
LETTURA
INIBITORI DELLA DPP-4 NEL CONTINUUM TERAPEUTICO DEL DIABETE DI TIPO 2:
L'INNOVAZIONE FARMACOLOGICA AL SERVIZIO DEL PAZIENTE ANZIANO
Edoardo Mannucci (Firenze)
Presiede: Giuseppe Paolisso (Napoli)
10.30-11.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 11.30-13.00
SIMPOSIO
LE PECULIARITÁ DEL TRATTAMENTO DEL DIABETE NELL'ANZIANO
Moderatori: Ottavio Bosello (Verona), Bruno Solerte (Pavia)
La terapia ipoglicemizzante nel grande anziano: nuove evidenze cliniche
Giuseppe Paolisso (Napoli)
Trattamento ipoglicemizzante e rischio di ...
o Malattie cardiovascolari
Raffaele Marfella (Napoli)
o Fratture
Matteo Monami (Firenze)
o Neoplasie
Laura Sciacca (Catania) - Lucia Frittitta (Catania)
13.20-14.00 Break
 
AUDITORIUM 14.00-15.30
SIMPOSIO
LE POLMONITI NELL'ANZIANO IN PRONTO SOCCORSO
Moderatori: Mauro Di Bari (Firenze), Marco Zoli (Bologna)
Aspetti diagnostici
Raffaele Antonelli Incalzi (Roma)
Chi ricoverare
Andrea Corsonello (Cosenza)
Dove ricoverare
Fabio Salvi (Ancona)
Come trattare
Massimo Calabró (Treviso)
 
SALA VERDE 14.00-16.00
SIMPOSIO Fondo Dott. Mario Gasparini Casari
LE GRANDI SINDROMI GERIATRICHE: LE CADUTE E LA PERDITA DI COSCIENZA
Moderatore: Marco Bertolotti (Modena), Giovanni Zuliani (Ferrara)
La sincope nell´anziano: tra mito e realtá
Raffaello Furlan (Milano)
TPC, cosa é sincope e cosa non lo é: spunti dallo studio OESYS
Andrea Ungar (Firenze)
Quando i medici e i paramedici diventano un team: le cadute nell´anziano
Chiara Mussi (Modena)
 
LIMONAIA 14.00-15.00
POSTER CON DISCUSSIONE
 
GRUPPO M
Moderatori: Vincenzo Solfrizzi (Bari), Elisabetta Tonon (Pistoia)
138
MODIFICAZIONI PRESSORIE E DELLA COMPLIANCE ARTERIOSA DOPO ASSUNZIONE DI UN PASTO LIPIDICO O GLUCIDICO IN ANZIANI E GIOVANI SANI A CONFRONTO
P. Bertassello, V. Di Francesco A. Zivelonghi, G. Menegolli, L. Pellizzari, C. Perera, P. Di Gregorio, P. Vignola, M. Zanardo, M. Zamboni (Verona)
139
EMORRAGIE DIGESTIVE E PAZIENTE ANZIANO: L'ESPERIENZA DI UNA BLEEDING UNIT
L. Falanga, L. Piovani, E. Spazzini, S. Tironi, C. Petruzzellis, S. Paterlini, R. Rozzini, M. Trabucchi (Brescia, Roma)
140
GESTIONE DELLA STIPSI IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI AFFERENTI AD UN CENTRO GERIATRICO DI MILANO. STUDIO PROSPETTICO DI 18 MESI
M.C. Neri, N. Antoniotti, F. Riboldi, S. Bumbac, L. Bergamaschini (Milano)
141
RELAZIONE TRA DEPRESSIONE E DIABETE IN PAZIENTI ANZIANI AMBULATORIALI E DOMICILIARI
A.M. Cotroneo, P. Gareri, P. De Fazio, C. Segura-Garcia, R. Lacava, A. Busceti, A. Castagna, N.M. Marigliano, S. Cabodi , D.S. Costantino (Torino, Catanzaro)
142
HbA1C NELLA VALUTAZIONE DEL COMPENSO GLICOMETABOLICO DI UNA COORTE DI PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN RSA
G.F. Renda, G. Sgró, A. Malara, A. Rotundo, F. Ceravolo, F. Spadea, G. Curinga, V. Rispoli (Lamezia Terme)
143
MAGGIORE CONTROLLO GLICEMICO SENZA IPOGLICEMIA NÉ INCREMENTO PONDERALE IN PAZIENTI TRATTATI CON EXENATIDE UNA VOLTA A SETTIMANA, RISPETTO A EXENATIDE DUE VOLTE AL GIORNO
E. Romoli, F. Dotta, F. Giorgino, D. Valle (Sesto Fiorentino, Siena, Bari)
144
IL TEST PER IL M. DI PARKINSON UPDRS III APPLICATO ALLA DANZATERAPIA METODO TRASMUDA
A. Frustaglia, R. Righetti (Milano)
145
FRAGILITÁ E RISCHIO DI DEMENZA VASCOLARE. THE ITALIAN LONGITUDINAL STUDY ON AGING
F. Panza, V. Solfrizzi, V. Frisardi, S. Maggi, D. Seripa, G. D´Onofrio, D. Sancarlo, G. Crepaldi, Pilotto (San Giovanni Rotondo, Bari, Padova)
146
RISONANZA MAGNETICA CEREBRALE IN SPETTROSCOPIA A DOPPIO VOXEL IN CONTROLLI SANI, MCI E AD. CONFRONTO TRA 1.5 E 3 TESLA
L. Pelini, F. Mangialasche, M. F. Croce, R. Tarducci, G. Gobbi, P. Floridi, P. Mecocci (Perugia)
147
INSORGENZA DI MIASTENIA GENERALIZZATA IN UNA PAZIENTE ANZIANA CON GRAVI COMORBIDITÁ
L. Serchisu, R.V. Caria, R. Murgia, S. Acquas, B. Orani, D. Costaggiu, A. Mandas (Cagliari)
148
RABDOMIOLISI IN PAZIENTE CON MALATTIA DI PARKINSON E SEVERA COMORBIDITÁ: CASO CLINICO
F. Dimitri, E. Espinosa, D. Ntjono, C. Ciacci, P. Dessí Fulgheri (Ancona)
149
PREVALENZA E DETERMINANTI DEL RISCHIO DI MALNUTRIZIONE IN PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA MORBO DI PARKINSON
D.L. Vetrano, L. Lardo, O. Fusco, E. Meloni, D. Ricciardi, M. Tosato, R. Bernabei, G. Zuccalá (Roma, Napoli)
 
GRUPPO N
Moderatore: Marcello Maggio (Parma)
150
LA VALUTAZIONE DELLA FRAGILITÁ CON LE SCALE DI PERFORMANCE E CON LE SCALE DESCRITTIVE
E. Brecciaroli, A. Martocchia, P. Frugoni, P. Falaschi (Roma)
151
ESPERIENZA DI ″KITCHEN TRAINING″ PRESSO IL CENTRO DIURNO ALZHEIMER DI CAMPI SALENTINA
A. Castrignanó, A.S. Renna, V. Rodio, L. Civino, L.M.Addante (Modugno, Lecce)
152
STADI DEL PROCESSO DI COUNSELLING IN ANZIANI CON DISABILITÁ DA ICTUS CEREBRALE
P. Crescenti, F. Caronzolo, A. Grippa, G. Lombardo, T. Pipicella, M. Damiano, R. Natoli, R. Grasso, F. D´Amico (Patti, Messina)
153
AFFIDABILITÁ E VALIDITÁ DELLA VERSIONE ITALIANA DEL TEST FOR SEVERE IMPAIRMENT (T.S.I.) IN PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA DI GRADO SEVERO
G. Cuzzoni, A. Maestri, L. Manzini, E. Cunietti, A. Rossi, E. Rolfo, F. Guerriero, G. Ricevuti (Pavia, Lodi)
154
LA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE PER LA PIANIFICAZIONE DELLA DIMISSIONE OSPEDALIERA IN ORTOGERIATRIA
I. Del Lungo, C. Bini, N. Zaffarana, F.C. Paci, S. Giardini, F. Cecchi, C. Biricolti, C. Pratesi, P. Mondini, M. Mastrazzo, G. Gori, M.A. Mencarelli, S. Gangemi, D. Mazzotta, E. Benvenuti (Firenze)
155
ASPETTI COLLEGATI AL DOLORE NELL'ANZIANO: RISULTATI DALLO STUDIO CRIME
C. Giuli, G. Onder, F. Lattanzio, S. Bustacchini, A.M. Abbatecola, P. Fabbietti, R. Brunelli, M. Francavilla, I. Macchiati, R. Paglialunga, R. Righetti, S. Santini, F. Sorvillo, D. Postacchini (Roma, Ancona)
156
TEST DEL CAMMINO NELLA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE DELL'ANZIANO
F. Greppi, G. Isaia, M. Bo, F. Ruatta, M. Zanocchi, F. Fantó, G.C. Isaia (Torino)
157
SIGNIFICATO PROGNOSTICO DELLA SHORT PHYSICAL PERFORMANCE BATTERY IN PAZIENTI ANZIANI DIMESSI DALL'OSPEDALE PER ACUTI
I. Laino, A. Corsonello, S. Garasto, C. Pedone, L. Pranno, B. Mazzei, R. Antonelli Incalzi, F. Lattanzio (Cosenza, Ancona, Roma, Taranto)
158
LA SCALA DI TINETTI NELL'ASSESSMENT DELLE CADUTE: ANALISI DELL'IMPORTANZA DEI SINGOLI ITEM
G. Ricci, M.L. Barrionuevo, S. Bodini, P. Cosso, L. Locati, P. Pagliari, S. Sala, A.B. Ianes (Villasanta, Milano)
159
MARCATORI BIOLOGICI DI FRAGILITÁ NEL PAZIENTE ANZIANO: RUOLO DELLA BUTIRRIL-COLINESTERASI
D. Verrillo, C. Basile, A. Magliocca, L. Guadagno, E. Salsano, S. Meola, A. Langellotto, G. Galizia, G. Gargiulo, F. Cacciatore, P. Abete, F. Rengo (Napoli, Benevento)
 
GRUPPO O
Moderatori: Donatella Calvani (Prato), Moreno Scevola (Noale)
160
STUDIO DI PREVALENZA PUNTUALE E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL'ASSISTENZA IN SERVIZI DI CURA A LUNGO TERMINE (LTCF)
R. Bagarolo, R. Biani, A. Bordi, R. Brambilla, M. Nozzetti, M. Pili (Milano)
161
VARICELLA A 82 ANNI: NON E' MAI TROPPO TARDI
P. Ballarini, F. Marincola Cattaneo (Viterbo)
162
EMERGENZA DI MICRORGANISMI MULTIRESISTENTI IN LONG-TERM-CARE-FACILITIES: RISULTATI DI 1 ANNO DI SORVEGLIANZA
R. D´Angelo, M. Balzaretti, E. Fogato (Milano)
163
SALMONELLOSI NELL'ANZIANO: NON SOLO LETTERATURA
G.A. De Paduanis, A. Brocchieri, A. Dedé, G. Bolognini, G. Nalli (Lodi)
164
PREDITTORI DI PATOLOGIA INFETTIVA NELL'ANZIANO RICOVERATO
S. Peruzza, M. Calveri, L. Cirilli, L. Luna, C. Mezzasalma, L. Zanetti, G. Tomasi, C. Manjani (Conegliano)
165
INFEZIONI OPPORTUNISTICHE NEL PAZIENTE ANZIANO: ANALISI DI UN CASO CLINICO DI LEISHMANIOSI VISCERALE
D. Riccio, E. Pedditzi, V. Corriga, M. Serri, V. Putzu, O. Catte (Cagliari)
166
L'INFEZIONE DA CLOSTRIDIUM DIFFICILE IN OSPEDALE ALLA LUCE DELLE ULTIME LINEE GUIDA EUROPEE: ANALISI DEI CASI IN TRE REPARTI DEL POLICLINICO S. ORSOLA-MALPIGHI DI BOLOGNA
E. Saltarelli, G. Cremonini, E. Martini, M.L. Lunardelli (Bologna)
167
INFEZIONI ACQUISITE IN REPARTI DI RIABILITAZIONE GERIATRICA EFFETTO DI UNA SUPPLEMENTAZIONE CON AMINOACIDI ESSENZIALI
G.C. Zuccarelli, R. Aquilani, A. Frustaglia, C. Del Vecchio, P. Amato, M. Catani, E. Comi, C. Rutili, P. Pisano, P. Ferrari, P. Baiardi, F. Boschi, F.S. Dioguardi (Vimodrone, Montescano, Pavia, Milano)
168
SCREENING DEI CEPPI DI ENTEROCOCCHI MULTIRESISTENTI PRESSO IL CENTRO DI DEGENZA FIRMIAN ED IL REPARTO DI GERIATRIA DEL COMPRENSORIO SANITARIO DI BOLZANO
F. Sleghel, R. Aschbacher, A. Bttcher, M. Knottner, S. Pavan, F. Lubian, C. Larcher, A. March (Bolzano)
169
LA TERAPIA DELL'OSTEOPOROSI NELL'ANZIANO: CAUSE DI BASSA ADERENZA
L. Tafaro, E. Leoni, G. Nati, I. Indiano, E. De Marinis, A. De Vito, M. Campanini, P. Falaschi (Roma)
170
COMPLESSITÁ CLINICA E PROCESSI DI CURA IN ORTOGERIATRIA
F. Furlani, C. Luppi, E. Baffero, S.B. Solerte, C. Carlino, B. Berlusconi, M. Cavanna, L. Di Mento, M. Pagani, B. Bernardini (Rozzano, Pavia)
171
FRAGILITÁ OSSEA E FRATTURE VERTEBRALI IN ANZIANI CON MALATTIA DI PARKINSON
T. Pipicella, G. Gaglio, A. Granata, A. Grippa, M. Adamo, E. Russo, F. D´Amico (Patti, Messina)
 
GRUPPO P
Moderatore: Corrado Carabellese (Brescia)
172
LA COMUNICAZIONE POSSIBILE CON I MALATI DI ALZHEIMER IN CENTRO DIURNO: STUDIO PILOTA
S. Balla, M. Simoncini, M.E. Amram, A. Gatti, D. Leotta, B. Cappellero, S. D´Agostino, L.M. Pernigotti (Torino)
173
LA DOG ASSISTED THERAPY IN SETTING GRUPPALE: UN'ESPERIENZA NEL CENTRO DIURNO
G. Cesa-Bianchi, C. Maiorani, C. Cristini (Milano, Lodi, Brescia)
174
GLI ANZIANI E LA PAURA DEL DENTISTA
C. Cristini, E. Borreani, G. Cesa-Bianchi (Brescia, Milano)
175
RISCHIO DI FRAGILITÁ E RISCHIO DI CADUTA NELLA SINDROME DI PENELOPE
F. D´Amico, A. Grippa, G. Lombardo, T. Pipicella, F. Chirafisi, P. Crescenti, R. Grasso, F. Caronzolo (Patti, Messina)
176
I BPSD COME INDICI PROGNOSTICI NELLA MALATTIA DI ALZHEIMER
F. Guerriero, G. Cuzzoni, A. Rossi, F. Furlani, L. Manzini, I. Persico, G. Ricevuti (Pavia)
177
DEPRESSIONE E DEFICIT COGNITIVO: ″BAD COMPANIONS″ NELL'ANZIANO CON DISABILITÁ
A. Martocchia, F. Comite, M. Curto, M. Stefanelli, P. Falaschi (Roma)
178
ANOSOGNOSIA DOMINIO-SPECIFICA E DETERIORAMENTO COGNITIVO LIEVE
M. Menotti, P.D. Trimarchi, S. Umidi, G. Annoni (Milano, Monza)
179
PROGETTO DI STUDIO OSSERVAZIONALE: UTENTI DELLE UNITÁ DI VALUTAZIONI ALZHEIMER E ATTITUDINE ALLA GUIDA
C. Ruaro, P. Bisiacchi, A. Meledugno, L. Meligrana, M. Prior, D. Ruzza, F. Sala, S. Sampietro, M. Signorini, A. Tessari, D. Zara, M. Nicolussi, C. Gabelli (Valdagno)
180
PSICHIATRICI RESIDUALI: ANALISI DEGLI INDICI DI FRAGILITÁ
S. Terrevazzi, M. Danese, F. Silvola, G. Nebuloni, L. Pelucchi, D. Vasaturo, V. Grassi (Milano)
181
LA FILOSOFIA A SERVIZIO DELLE RSA. PROGETTO ″LABORATORIO DI FILOSOFIA″: LA PRATICA FILOSOFICA COME RICERCA ESISTENZIALE
A. Visini, A. Alvarez, V. Bignamini, A.M. Collufio, K. Ezeme, L. Guglielmi, S. Pea, P. Zaccari (Robecco d´Oglio, Pontevico)
 
GRUPPO Q
Moderatore: Graziamaria Corbi (Campobasso)
182
ELEVATA PREVALENZA DI NEOPLASIE ALTRIMENTI INFREQUENTI NEI PAZIENTI CON SINDROME DI WERNER. NON SI TRATTA DI SEMPLICE ED ASPECIFICA ANTICIPAZIONE DEL PROCESSO DI INVECCHIAMENTO
F. Cetta, M.V. Masala, A. Federico, S. Benoni, A. Puca, M. Monti, L. Moltoni, V. Guercio, R. Zangari, C. Gotti (Siena, Milano, Nuoro)
183
CORRELAZIONE FRA STATO DI SALUTE E CONCENTRAZIONE DI VITAMINA D IN UN GRUPPO DI SOGGETTI ANZIANI RICOVERATI IN UN REPARTO DI GERIATRIA
E. Piccotti, A. Orso (Pisa, La Spezia)
184
CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE, FISIO-PATOLOGICHE, PSICO-COGNITIVE E FUNZIONALI NEI CENTENARI E ULTRACENTENARI RICOVERATI AL PIO ALBERGO TRIVULZIO NEL PERIODO 2008-2011
D. Moretti, V. Guercio, R. Zangari, F. Cetta, M. Gandelli, M. Gianotto, P. Di Vincenzo, E. La Russa, L. Bergamaschini, M. Monti (Milano, Siena)
185
ADIPOSITÁ VISCERALE E TROMBOSI VENOSA PROFONDA
M.P. Dagostino, G. Mazzoccoli, A. De Matthaeis, P. Piscitelli, G. Vendemiale (Foggia, San Giovanni Rotondo)
186
COME SI PUÓ STABILIRE UN VALORE ″NORMALE″ DEL TSH NEI SOGGETTI ANZIANI?
B. Gasperini, M. Baroni, M. Conestabile Della Staffa, R. Gugliotta, S. Leonardi, N.H. Nguyen, V. Prenni, R. Serra, E. Zengarini, A. Cherubini (Perugia)
187
VALUTAZIONE DELLA FUNZIONALITÁ TIROIDEA IN UNA COORTE DI PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN NURSING HOME
G. Sgró, V. Lamberti, F. Luciano (Longobardi, Lamezia Terme)
188
GRASSO EPICARDICO E VARIAZIONI DELLA FUNZIONE COGNITIVA IN UNA POPOLAZIONE DI ANZIANI
R. Minonne, M.P. Dagostino, A. Greco, A. Giannolo, G. Vendemiale (Foggia, San Giovanni Rotondo)
189
RIABILITAZIONE RESPIRATORIA: SVEZZAMENTO DALLA TRACHEOTOMIA NEL PAZIENTE ANZIANO
O. Caratozzolo, G. Gallimbeni, A. Ferrari, F. Cetta (Milano)
190
AUTOEMOTERAPIA CON MISCELA DI OSSIGENO-OZONO NEL DOLORE POLIDISTRETTUALE IN MALATTIA SISTEMICA: EFFETTI IMMUNOLOGICI
L. Venturini, C. Cusa, F. Sardi, F. Guerriero, M. Inguscio, I. Persico, G. Ricevuti (Pavia)
191
DIPARTIMENTO D'EMERGENZA-URGENZA E ANZIANI: UNA SFIDA?
M. Mariani, C. Girardi (Milano)
192
PREDITTORI DI EVENTI CLINICI AVVERSI DURANTE IL RICOVERO IN REPARTI DI MEDICINA INTERNA/GERIATRIA IN ITALIA. STUDIO MULTICENTRICO REPOSI
P.D. Rossi, C. Bilotta, A. Nobili, D. Mari (Milano)
193
L'ATTIVITÁ MOTORIA PER L'ANZIANO ISTITUZIONALIZZATO: UN PROGETTO DI PREVENZIONE DELLE CADUTE
M.B. Viani, F. Combi, M.G. Cusella De Angelis, M. Arpesella, L. Spairani (Pavia)
GRUPPO R
Moderatore: Giuseppe Rengo (Napoli)
194
INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE NEL MAGHREB
S. Largueche, A. Di Prima, L. Falletta, L.J. Dominguez, M. Barbagallo, M. Belvedere (Palermo)
195
ANZIANI E CAFFE': STORIA ED ATTUALITÁ
A. Porro, C. Cristini, A.F. Franchini, G. Cesa-Bianchi, B. Falconi (Brescia, Milano)
196
MORTALITÁ DELLE DONNE IN ITALIA
D. Maugeri, A. Santangelo, G. Carnazzo, G. Ferla (Catania)
197
QUALITÁ DI VITA IN ANZIANI OSPITI DI RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA): STUDIO SULLA EFFICACIA DI UN INTERVENTO DI TERAPIA ASSISTITA DAGLI ANIMALI
E. Reda, S. Sessa, A. Piergentili, A. Clementi, R. Nerbano, A. Di Gennaro, D. Pisci, A. La Morgia, A. Princi, C. De Santis, S. Franco, M.T. Gallarini, F. Cirulli, A. Giuliani, F. Miraglia (Viterbo, Roma)
198
VISSUTI EMOTIVI E FINE VITA: CONFRONTO TRA PROFESSIONISTI SANITARI COINVOLTI NELL'ASSISTENZA AL PAZIENTE TERMINALE
M. Iasevoli, V. Giantin, E. Valentini, A. Zurlo, V. Pengo, R. Pegoraro, M. Andrigo, P. Siviero, S. Maggi, G. Crepaldi, E. Manzato (Padova)
199
RELAZIONE TRA INDICATORI COMPORTAMENTALI, DI RELAZIONE E DI SALUTE IN SOGGETTI IN STATO VEGETATIVO O DI MINIMA COSCIENZA. L'ESPERIENZA DEL NUCLEO STATI VEGETATIVI DELL'ISTITUTO GERIATRICO P. REDAELLI DI MILANO
F. Arenare, S. Fabbrini, N. Bongiorni, A. Grillo, A. Servidio, V. Lanzone (Milano)
200
PREVALENZA DI PRESBIFAGIA E FATTORI CORRELATI IN UN CAMPIONE DI ANZIANI
M.K. Ghisla, F. Zorat, L. Poloni, D. Minelli, F. Baroni, S. Firetto, C. Agostini, E. De Martino, E. Facchi, A. Marengoni (Gussago, Milano, Brescia)
201
LINEE D'INDIRIZZO PER LA PREVENZIONE DELLA MALNUTRIZIONE
M. Grisendi, E. Valerio, S. Mazza, A. Frassinetti, M.G. Doria, M.T. Gussoni, P. Pennati, M.G. Gentile, A. Crippa, M. Barichella, M. Moro, A. Saibene, F. Massaro, F. Muzio, D. Noé, A. Sabbatini, L. Onida, R. Manzillo (Milano)
202
UN TEAM NUTRIZIONALE GERIATRICO MIGLIORA GLI OUTCOME DEI PAZIENTI ANZIANI FRAGILI IN NUTRIZIONE ENTERALE
M. Najjar, G. Cecchetto, M. Zanardo, F. Attanasio, M. Bedin, S. Stocco, M. Tagliapietra, M. Saugo, M. Pellizzari, C. Nelini, D. Bobbo, A. Attanasio (Castelfranco Veneto, Padova)
203
PROFILO NUTRIZIONALE IN PAZIENTI ANZIANI CON DEFICIT COGNITIVO
G. Orsitto, F. Fulvio, V. Turi, A. Venezia, C. Manca (Gioia del Colle)
204
ALTERAZIONI NUTRIZIONALI DELL'ANZIANO
K. Rubino, G. Di Bella, L. Falletta, R. Scalisi R, D. D´Angelo, G. Ganci, S. Lo Sciuto, V. Arcoleo, G. Fodale, M. Belvedere, L.J. Dominguez, M. Barbagallo (Palermo)
205
RISCHIO DI MALNUTRIZIONE CALORICO-PROTEICA IN PAZIENTI ANZIANI RICOVERATI IN REPARTO DI GERIATRIA PER ACUTI
S. Santini, I. Macchiati, M. Francavilla, F. Sorvillo, R. Brunelli, R. Righetti, F. Salvi, C. Giuli, D. Postacchini (Fermo, Ancona)
 
 
AUDITORIUM 15.30-17.00
SIMPOSIO
LA SARCOPENIA: PROGETTO "PIÚ FORZA NELLA VITA":
Moderatori: Roberto Bernabei (Roma), Giulio Masotti (Firenze)
Fisiopatologia della sarcopenia
Pasquale Abete (Napoli)
Screening e diagnosi: risultati del progetto "Piú forza nella Vita"
Francesco Landi (Roma)
Strategie terapeutiche
Graziano Onder (Roma)
Il ruolo del HMB (beta-Hydroxy-methylbutyrate)
Maurizio Muscaritoli (Roma)
Con la testimonianza di Jury Chechi
16.00-17.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 17.00-17.30
LETTURA
NUTRACEUTICI: UN RUOLO NELLA PREVENZIONE DELL'INVECCHIAMENTO CEREBRALE?
Giovanni Scapagnini (Campobasso)
Presiede: Niccoló Marchionni (Firenze)
 
AUDITORIUM 17.30-18.30
COMUNICAZIONI ORALI PREMIATE
Moderatori: Carlo Adriano Biagini (Pistoia), Maria Lia Lunardelli (Bologna)
IL TRATTAMENTO CON ROSUVASTATINA AD ALTE DOSI AUMENTA L'ESPRESSIONE DELLA ATPBINDING CASSETTE TRANSPORTER A1 (ABCA1) NELLA PLACCA ATEROSCLEROTICA IN PAZIENTI ANZIANI CON ATEROMASIA CAROTIDEA
A. Camerota, D. Mastroiacovo, D. Santovito, F. Crosta, M. Pinelli, G. De Blasis, E. Occhiuzzi, P. Mastrantoni, C. Mandolini, C. Ferri, A. Mezzetti, F. Cipollone, G. Desideri (L'Aquila, Chieti, Avezzano)
RELAZIONE TRA FORZA E POTENZA MUSCOLARE DELL'ARTO INFERIORE E PARAMETRI DI DENSITÁ, GEOMETRIA E RESISTENZA OSSEA VALUTATI MEDIANTE pQCT A LIVELLO DI TIBIA IN ANZIANI VIVENTI IN COMUNITÁ
M. Baroni, T. Mariani, A. Elmo, E. Spagnolo, A. Cherubini, D. Maggio , M. Maggio, R. Radicchi, C. Cepollaro, F. Conti, F. Lauretani, S. Bandinelli, L. Ferrucci, C. Ruggiero (Perugia, Firenze, Roma, Parma, Baltimore/USA)
MECCANISMI DEL DANNO ED EFFETTI PROTETTIVI DI EXENATIDE IN UN MODELLO SPERIMENTALE DI ISCHEMIA/RIPERFUSIONE CEREBRALE
M. Lauriola, A.D. Romano, F. Bellanti, C. Capurso, R. Tamborra, P. Piscitelli, G. Serviddio, G. Vendemiale (Foggia, San Giovanni Rotondo)
VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIRURGICO IN GERIATRIA
A. Langellotto, A. Magliocca, E. Salsano, R. Gugliotta, T. Mariani, R. Serra, Y. Makhanian, M. Belladonna, A. Mello, A. Vitelli, A. Cherubini, M. Di Bari, C. Vigorito, G. Viviani, U. Senin, N. Marchionni, P. Abete, F. Rengo (Napoli, Perugia, Firenze, Genova)
 
SALE VARIE 17.00-18.30
COMUNICAZIONI ORALI E SIMPOSI MONOTEMATICI
 
SALA 4
PROBLEMATICHE DI RILIEVO IN ETA' GERIATRICA
Moderatori: Mario Bo (Torino), Stefano Boffelli (Brescia)
IL DOLORE QUALE POTENZIALE FULCRO DELLA RIABILITAZIONE DELL'ANZIANO AFFETTO DA M. DI PARKINSON
D. Ricciardi, D.L. Vetrano, O. Fusco, E. Meloni, L. Lardo, M. Tosato, F. Pagano, R. Bernabei, G. Zuccalá (Roma, Napoli)
RELAZIONE TRA IGF-1 ED ANEMIA NEI SOGGETTI ANZIANI
S. Parrino, M. Maggio, C. Cattabiani, F. Lauretani, F. Re, S. Morganti, G. Ceresini, S. Bandinelli, L. Ferrucci, G.P. Ceda (Parma, Firenze,Baltimore/USA)
DIAGNOSI DIFFERENZIALE TRA SINCOPE ED EPILESSIA. LO STUDIO OESYS (Overlapping between Epilepsy and SYncope Study)
A. Morrione, A. Ceccofiglio, F. Pescini, M. Rafanelli, C. Mussi, G. Tava, G. Noro, A. Langellotto, P. Abete, E. Ruffolo, V.M Chisciotti, M.A. Brunetti, F. Tesi, A. Ungar (Firenze, Modena, Trento, Napoli)
INSUFFICIENZA RENALE MISCONOSCIUTA IN PAZIENTI OSPEDALIZZATI PER BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA RIACUTIZZATA
P. Ranieri, C. Cornali, R. Hijazi, I. Badini, M. Pizzoni, B. Cossu, A. Bianchetti, M. Trabucchi (Brescia)
QUALE RUOLO PER INSULINO-RESISTENZA E INFIAMMAZIONE SISTEMICA NELLA COMPARSA DI SINDROME METABOLICA? LO STUDIO InCHIANTI
M.L. Morieri, S. Volpato, S. Bandinelli, L. Ferrucci, G. Zuliani (Ferrara, Firenze, Baltimore/USA)
VALUTAZIONE DIAGNOSTICA E PROGNOSI DELL'IDROCEFALO NORMOTESO: ANALISI DI UNA CASISTICA CLINICA GERIATRICA
C. Baroncini, A.M. Mello, D. Simoni, M.C. Cavallini, M. Boncinelli, N. Zaffarana, E. Ballini, M.C. Pieraccioli, M. Gullo, C. Pozzi, A. Morrione, G. Masotti, N. Marchionni, E. Mossello (Firenze)
 
SALA 6
OSTEOPOROSI
Moderatori: Fabio Armellini (Verona), Domenico Cucinotta (Bologna)
RUOLO PROGNOSTICO DELLA FORZA DI PRENSIONE DELLA MANO IN PAZIENTI ANZIANI OPERATI PER FRATTURA FEMORALE
E. Savino, S. Volpato, I. Pedriali, A.M. Zagatti, G. Zuliani, A. Zurlo (Ferrara)
IL PROBLEMA DELL'ANEMIZZAZIONE NEL PAZIENTE ORTOGERIATRICO CON FRATTURA DI FEMORE
E. De Marinis, L. Tafaro, I. Indiano, A. Devito, M. Campanini, M. Stefanelli, V.M. Magro, A. Martocchia, R. Benvenuto, P. Falaschi (Roma)
CARATTERISTICHE CLINICO/FUNZIONALI DEL PAZIENTE ANZIANO DEMENTE CON FRATTURA DI FEMORE ALL'INTERNO DELLA ORTOGERIATRIA DELL'OSPEDALE SANTA MARIA ANNUNZIATA DI FIRENZE
S. Giardini, I. Del Lungo, N. Zaffarana, F. Cecchi, C. Biricolti, C. Bertini, P. Mondini, M. Mastrazzo, G. Gori, M.A. Mencarelli, S. Gangemi, D. Mazzotta, E. Benvenuti (Firenze)
LE CADUTE NELL'ANZIANO FRAGILE COME CAUSA DI ACCESSO IN PRONTO SOCCORSO: ANALISI DEL FENOMENO E STUDIO DI FOLLOW-UP
S. Grillo, V. Tibaldi, P. Bertone, I. Sciarrillo, K. Molinar Roet, V. Chiusano, G.C. Isaia, N. Aimonino Ricauda (Torino)
OSTEOPOROSI E ″FRAGILITY FRACTURES″ NEI CENTENARI E NEGLI ULTRACENTENARI DEGENTI PRESSO L'ISTITUTO GERIATRICO PIO ALBERGO TRIVULZIO DI MILANO
P. Laviano, F. Cetta, V. Guercio, R. Zangari, L. Moltoni, M. Monti, L. Bergamaschini, C.I. Zanoni, P.L. Rossi, C. Quaranta, I. Santi (Siena, Milano)
PREVALENZA DELL'OSTEOPOROSI E DELLA PRESCRIZIONE DI FARMACI ANTIFRATTURATIVI IN ANZIANI OSPITI DI RSA: RISULTATI DAL PROGETTO U.L.I.S.S.E.
E. Spagnolo, C. Ruggiero, T. Mariani, G. Dell´Aquila, A. Elmo, M. Baroni, F. Lattanzio, A. Cherubini (Perugia, Ancona, Cosenza)
 
SALA ONICE
RSA: MODELLI ASSISTENZIALI A CONFRONTO
Moderatori: Luciano Gabbani (Firenze), Antonio Guaita (Abbiategrasso)
MISURE DI OUTCOME CLINICO-ASSISTENZIALE IN RSA: STRUMENTI ED ESPERIENZE
A. Bertolini, M. Chirico, G. Pistoia, L.M. Addante (Modugno)
DETERMINANTI DEL BURDEN OF CARE DELLE BADANTI DI PAZIENTI AFFETTI DA DEMENZA
E. Rosa, M. Massaia, O. Zanetti (Torino)
L'INDICE PROGNOSTICO MULTIDIMENSIONALE (MPI) PREDICE LA DURATA DI DEGENZA DEI PAZIENTI ANZIANI OSPEDALIZZATI: STUDIO PROSPETTICO, MULTICENTRICO
D. Sancarlo, F. Panza, F. Rengo, R. Bernabei, N. Marchionni, A. Greco, A. Pilotto on behalf of the FIRISIGG Study Group (Napoli, Roma, Firenze, San Giovanni Rotondo, Padova)
L'ARTE A SERVIZIO DELLE RSA. PROGETTO ″LABORATORIO DI ARTETERAPIA″: IL COLORE PER RITROVARE IL PROPRIO BENESSERE
S. Ballarin, R. Fontanarosa, C. Gonzini, M. Maliardi, F. Marsiletti, S. Rossi, V. Bignamini, S. Pea, A. Alvarez, A.M. Collufio, L. Guglielmi (Robecco d'Oglio, Pontevico)
FATTORI PREDITTIVI DI OSPEDALIZZAZIONE DEGLI OSPITI IN RESIDENZE PER ANZIANI IN ITALIA: IL PROGETTO U.L.I.S.S.E. (UN LINK INFORMATICO SUI SERVIZI SANITARI ESISTENTI PER L'ANZIANO)
A. Cerenzia, P. Eusebi, G. Dell´Aquila, B. Gasperini, R. Bacuccoli, G. Menculini, H. Nguyen, R. Serra, E. Zengarini, E. Zampi, M.G. Cupido, I. Prioletta, R. Bernabei, F. Lattanzio, C. Ruggiero, A. Cherubini (Perugia, Roma, Firenze, Ancona)
INDICATORI DELLA QUALITÁ ASSISTENZIALE IN RSA: LE CADUTE, ANALISI DI UN CAMPIONE IN SEDE DI CONTROLLO DI APPROPRIATEZZA
S. Lopez, A. Sibilano, R. Gornati, R. Balconi, M. Stefanoni, G. Gazzardi, C. Zuffinetti (Parabiago)
 
SALA VERDE
DEMENZA
Moderatori: Carlo Sabbá (Bari), Gabriele Toigo (Trieste)
SOTTODIAGNOSI E SOTTOTRATTAMENTO DELLA DEMENZA NELLE RESIDENZE PER ANZIANI IN ITALIA
G. Dell´Aquila, C. Ruggiero, B. Gasperini, A. Cerenzia, E. Zampi, E. Zengarini, R. Serra, H. N. Nguyen, P. Eusebi, A. Guaita, A. Cherubini (Perugia, Abbiategrasso)
ACCUMULO CITOPLASMATICO DI LIPIDI NEUTRI IN LINFOMONOCITI PERIFERICI DI SOGGETTI ANZIANI TRATTATI CON STATINE
R. Murgia, S. Acquas, C. Abete, R.V. Caria, D. Costaggiu, B. Orani, L. Serchisu, S. Dessí, A. Mandas (Cagliari)
DEMENZA E PATOLOGIA ONCOLOGICA: ANALISI DI UNA POPOLAZIONE DI PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA DEMENZA RICOVERATI IN UN NUCLEO ALZHEIMER I.D.R.
C. Negri Chinaglia, I. Engaddi, L. Pelucchi, G. Savorgnan, V. Guercio, F.Cetta (Milano, Siena)
DEFICIT DELLE FUNZIONI STRUMENTALI EXTRA-MNESTICHE IN SOGGETTI AFFETTI DA MILD COGNITIVE IMPAIRMENT
D. Cammisuli, M. Timpano Sportiello, S. Danti (Pisa)
LA SINDROME DA FRAGILITÁ DEFINITA SECONDO I CRITERI SOF (STUDY OF OSTEOPOROTIC FRACTURES) E RISCHIO DI MORTE AD UN ANNO. STUDIO PROSPETTICO IN SOGGETTI ANZIANI AFFETTI DA MALATTIA DI ALZHEIMER E VIVENTI AL DOMICILIO
S.V. Rossi, C. Bilotta, A. Casé, G. Pina, C. Vergani, L.C. Bergamaschini (Milano)
USO DEI BIOMARCATORI LIQUORALI E DEL NEUROIMAGING NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE DELLE DEMENZE
A. La Sala, E. Talassi, A. Codemo, A.M. Chiamenti, C. Ruaro, D.Gollin, A. Peruzzi, S. Poli, C. Gabelli
(Valdagno, Castelfranco Veneto, Mantova, Padova)
 
 
GIORNATA ELETTORALE
Seggio aperto dalle ore 10.30 alle ore 17.30

SABATO 3 DICEMBRE 2011

AUDITORIUM 8.00-9.00
COMUNICAZIONI ORALI PREMIATE
Moderatori: Lorenzo Boncinelli (Firenze), Ludovico Coppola (Napoli)
POLIMORFISMO I405V DEL GENE DELLA CHOLESTERYL ESTER TRANSFER PROTEIN (CETP) IN SOGGETTI AFFETTI DA MALATTIA DI ALZHEIMER
E. Benetti, B. Arosio, T. Lucchi, D. Galimberti, E. Scarpini, D. Mari, L. Bergamaschini (Milano)
PREVALENZA DEL DIABETE MELLITO E OUTCOME DI EFFICACIA E SICUREZZA DELLA TERAPIA INSULINICA IN 18 MESI DI RICOVERI IN GERIATRIA PER ACUTI
M.L. Corradin, A. Franchin, E.D. Toffanello, V. Giantin, F. Zanatta, K. Baccaglini, A. Tramontano, F. Attanasio, F. Rossi, E. Manzato (Padova)
LA VALUTAZIONE DELLO STATO MENTALE DELL'ANZIANO IN D.E.A.: RISULTATI PRELIMINARI DI UN'INDAGINE NELL' A.O.U. CAREGGI
N. Zaffarana, M.C. Cavallini S. Vanni, I. Tassinari, F. Caldi, E. Mossello, R. Pini, M. Di Bari, S. Grifoni, N. Marchionni (Firenze)
CONSEGUENZE DELLE REAZIONI AVVERSE A FARMACI (ADR) SULLO STATO DI SALUTE IN PAZIENTI ANZIANI OSPEDALIZZATI: RISULTATI DELLO STUDIO CRIME
M. Battaglia, O. Fusco, S. Mastropaolo, S. Settanni, M. Antocicco, F. Cerullo, G. Onder (Roma)
 
AUDITORIUM 9.00-10.30
SIMPOSIO aperto a medici e infermieri
L'UTILIZZO DELLA CONTENZIONE FISICA NELLA PRATICA CLINICA: RISULTATI DI UN'INDAGINE MULTICENTRICA PROMOSSA DAI COLLEGI IPASVI DI MILANO, BRESCIA E AOSTA
Moderatori: Niccoló Marchionni (Firenze), Annalisa Silvestro (Bologna)
La contenzione: aspetti umani e giuridici
Fabio Cembrani (Trento)
I risultati della ricerca IPASVI: numeri che spiegano il problema e orientano alla soluzione
Ermellina Zanetti (Brescia)
Contenzione fisica: cosa ne pensano gli infermieri
Anna Castaldo (Milano)
Ridurre la contenzione fisica: si puó fare!
Monica Gazzola (Aosta)
Discussione
 
AUDITORIUM 10.30-11.00
LETTURA
NUOVE RISORSE TERAPEUTICHE NELLE ULCERE DA PRESSIONE
Francesco Landi (Roma)
Presiede: Angela Peghetti (Bologna)
10.30-11.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 11.00-12.30
SIMPOSIO aperto a medici e infermieri
CURE PALLIATIVE IN GERIATRIA: CORPO E MEMORIA ALLA FINE DELLA VITA
Moderatori: Nicoletta Nicoletti (Torino), Massimo Petrini (Roma)
L´immagine del corpo da vecchi
Alberto Cester (Dolo)
La memoria del corpo
Massimo Petrini (Roma)
Dipendenza, corpo e cura
Itala Orlando (Borgonovo Val Tidone), Maria Cristina Canavese (Firenze)
Tecnologia e corpo inerte
Vito Curiale (Genova)
″La fine″ del corpo
Flavia Caretta (Roma), Renzo Pegoraro (Padova)
Gruppo di Studio SIGG
″La cura nella fase terminale della vita″
Sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti
 
13.00 - CHIUSURA DEL CONGRESSO

12° Corso Infermieri
PREPÁRATI A LAVORARE IN ÉQUIPE

Firenze, Palazzo degli Affari 1-3 dicembre 2011
 
PROGRAMMA
 
GIOVEDÍ 1° DICEMBRE 2011
 
SALA AZZURRA
14.00-14.20
Saluto del Presidente SIGG e introduzione ai Corsi
14.20-17.00
Sessione comune
(Corso Assistenti Sociali, Corso Infermieri, Corso Psicologi, Corso di Riabilitazione)
LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE COMPLESSO
Discussione di un caso clinico
Moderatori: Emanuela Bavazzano (Firenze), Bruno Bernardini (Rozzano), Tiziano Vecchiato (Padova), Ermellina Zanetti (Brescia)
Presentazione del caso clinico
Marco Pagani (Milano)
Il punto di vista dell´infermiere
Ermellina Zanetti (Brescia)
Il punto di vista dello psicologo
Emanuela Bavazzano (Firenze)
Il punto di vista dell´assistente sociale
Tiziano Vecchiato (Padova), Claudio Pedrelli (Scandiano), Cristina Braida (Caorle).
Il punto di vista del fisioterapista
Marco Baccini (Firenze)
Discussione e conclusioni
Conduce: Bruno Bernardini (Milano)
17.30-18.30
RIUNIONE DEGLI ISCRITTI ALLA SEZIONE NURSING
 
VENERDÍ 2 DICEMBRE 2011
9.00-10.45
Prima Sessione
MODELLI PER LE CURE INFERMIERISTICHE ALL'ANZIANO
Moderatori: Nicoletta Franceschini (Genova), Ermellina Zanetti (Brescia)
Chronic care model: educare alla salute
Antonio Gant (Firenze)
Nurses Improving Care for Health System Elders (NICHE): migliorare l´assistenza agli anziani in ospedale
Paola Gobbi (Milano)
Modelli per l´assistenza all´anziano affetto da demenza: dall´ospedale al territorio
Fausta Podavitte (Brescia)
Discussione
10.45-11.00 Coffee Break
11.00-12.30
Seconda Sessione
FRATTURA DI FEMORE
Moderatori: Pietro Fabris (Venezia), Nicoletta Nicoletti (Torino)
Anziani con frattura di femore: dalla valutazione all´intervento
Elena Meregalli (Monza)
Case management ospedaliero nel paziente con frattura di femore
Vittoria Parisi (Ferrara)
Il percorso riabilitativo nell´anziano con frattura di femore
Marcella Pevere (Vicenza)
Discussione
 
12.45-13.30
SESSIONE POSTER CON DISCUSSIONE
Moderatore: Pietro Fabris (Venezia)
1/I
PAZIENTI GERIATRICI PORTATORI DI SONDINO NASO GASTRICO VALUTAZIONE E CONFRONTO DELLA COMPLICANZA DI REFLUSSO
G. De Meo, O. Lopez, D. Marinelli, P. Gobbi (Ancona, Milano, Lodi, Monza Brianza)
2/I
IL GRANDE VECCHIO VA A MORIRE IN OSPEDALE
N. Franceschini, V. Curiale (Genova)
3/I
UTILITÁ DELLA VENTILAZIONE MECCANICA NON INVASIVA (NIMV) NEL PAZIENTE ANZIANO CRITICO
L. Gattafoni, P. Paganelli, M. Marseglia (Bologna)
4/I
INFERMIERI, RICERCA, ASSISTENZA AGLI ANZIANI: IMPLEMENTAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO PRESSO L'INRCA DI ANCONA
D. Marinelli, F. Lattanzio, P. Gobbi (Ancona,Monza Brianza)
5/I
ANALISI DELL'EFFICACIA DEGLI INTERVENTI DI STIMOLAZIONE MULTISENSORIALE: ESPERIENZA DI UN NUCLEO ALZHEIMER
G. Menabue, L. Bergamini, A. Bonora, A. Fabbo , M. Turci , S. Panaroni , M. Monzani, M. Antonioli, F. Orsi, R. Chattat (Mirandola, Modena, Bologna)
6/I
PALESTRA IN RSA: NON SOLO FISIOTERAPIA
L. Pancaldi, N. Squassoni, C. Balzarolo, G. Viganó (Bergamo)
13.30-14.30 - Break
 
14.30-16.30
Terza Sessione
LA PREVENZIONE DELLE CADUTE IN CASA DI RIPOSO: UNA SFIDA PER TUTTA L'ÉQUIPE
Moderatori: Paola Gobbi (Milano), Ermellina Zanetti (Brescia)
La valutazione del rischio
Eleonora Negri (Trento)
Residenti a basso rischio: interventi di buona assistenza
Anna Passarella (Trento)
Residenti ad alto rischio: raccomandazioni
Antonio Libardi (Trento)
Discussione
16.30-16.45 Coffee Break
 
16.45-17.00
Il Gruppo Oral Care si presenta agli infermieri
Fernando Anzivino (Ferrara), Maria Lia Lunardelli (Bologna)
17.00-18.00
COMUNICAZIONI ORALI
Moderatori: Margherita Andrigo (Venezia), Damasco Donati (Firenze)
ANALISI DELL'INCIDENT REPORTING DELLE CADUTE NELL'ISTITUTO PICCOLO COTTOLENGO DON ORIONE - MILANO
A. Castaldo, R. Bagarolo (Milano)
STUDIO DI PREVALENZA DELLA DISFAGIA IN UN REPARTO DI RIABILITAZIONE
C. Luzzani, F. Guerini, S. Gentile, G. Bellelli, M. Trabucchi (Cremona, Brescia, Milano, Roma)
LA SPERIMENTAZIONE DEL ″KIT RING″ NELL'ASL TO 2
N. Nicoletti, C. Bianchi, M. Di Biase, S. Cabodi (Torino)
LE CADUTE NELLE PERSONE ANZIANE RESIDENTI IN STRUTTURA: STUDIO RETROSPETTIVO
C. Papparotto, S. Zuliani, C. Demgne (Udine)
 
SABATO 3 DICEMBRE 2011
PALAZZO DEI CONGRESSI
AUDITORIUM 9.00-10.30
Sessioni aperte a medici e infermieri
SIMPOSIO
L'UTILIZZO DELLA CONTENZIONE FISICA NELLA PRATICA CLINICA: RISULTATI DI UN'INDAGINE MULTICENTRICA PROMOSSA DAI COLLEGI IPASVI DI MILANO, BRESCIA E AOSTA
Moderatori: Niccoló Marchionni (Firenze), Annalisa Silvestro (Bologna)
- La contenzione: aspetti umani e giuridici
Fabio Cembrani (Trento)
- I risultati della ricerca IPASVI: numeri che spiegano il problema e orientano alla soluzione
Ermellina Zanetti (Brescia)
- Contenzione fisica: cosa ne pensano gli infermieri
Paola Gobbi (Milano)
- Ridurre la contenzione fisica: si puó fare!
Monica Gazzola (Aosta)
- Discussione
 
AUDITORIUM 10.30-11.00
LETTURA
NUOVE RISORSE TERAPEUTICHE NELLE ULCERE DA PRESSIONE
Francesco Landi (Roma)
Presiede: Angela Peghetti (Bologna)
10.30-11.30 Coffee Station
 
AUDITORIUM 11.00-12.30
SIMPOSIO aperto a medici e infermieri
CURE PALLIATIVE IN GERIATRIA: CORPO E MEMORIA ALLA FINE DELLA VITA
Moderatori: Nicoletta Nicoletti (Torino), Massimo Petrini (Roma)
- L´immagine del corpo da vecchi
Alberto Cester (Dolo)
- La memoria del corpo
Massimo Petrini (Roma)
- Dipendenza, corpo e cura
Itala Orlando (Borgonovo Val Tidone), Maria Cristina Canavese (Firenze)
- Tecnologia e corpo inerte
Vito Curiale (Genova)
- ″La fine″ del corpo
Flavia Caretta (Roma), Renzo Pegoraro (Padova)
 
Gruppo di Studio SIGG
″La cura nella fase terminale della vita″
Sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti
 
13.00 - CHIUSURA DEL CORSO

10° Corso di Riabilitazione
LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE COMPLESSO

Firenze, Palazzo degli Affari 1-2 dicembre 2011
 
PROGRAMMA
 
GIOVEDÍ 1° DICEMBRE 2011
SALA AZZURRA
14.00-14.20
Saluto del Presidente SIGG e introduzione ai Corsi
14.20-17.00
Sessione comune
(Corso Assistenti Sociali, Corso Psicologi, Corso Infermieri, Corso Riabilitazione)
LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE COMPLESSO
Discussione di un caso clinico
Moderatori: Emanuela Bavazzano (Firenze), Bruno Bernardini (Rozzano), Tiziano Vecchiato (Padova), Ermellina Zanetti (Brescia)
- Presentazione del caso clinico MC
Marco Pagani (Milano)
- Il punto di vista dell´infermiere
Ermellina Zanetti (Brescia)
- Il punto di vista dello psicologo
Emanuela Bavazzano (Firenze)
- Il punto di vista dell´assistente sociale
Tiziano Vecchiato (Padova), Claudio Pedrelli (Scandiano), Cristina Braida (Caorle).
- Il punto di vista del fisioterapista
Marco Baccini (Firenze)
- Discussione e conclusioni
Conduce: Bruno Bernardini (Milano)
 
SALA ARANCIONE
17.30-18.30
Inizio Corso di Riabilitazione
Prima Sessione
- Paresi e atassia: trattamento riabilitativo distinto ?
Focus sul trattamento neuroriabilitativo del caso MC
Francesca Tenore (Milano)
- Utilizzo delle facilitazioni cognitive in riabilitazione
Roberto Gatti (Milano)
- ″Motor Relearning Programme″ e Metodo Bobath a confronto nella riabilitazione del soggetto neuroleso in fase acuta
Giovanni Antonio Checchia (Pietra Ligure)
 
VENERDÍ 2 DICEMBRE 2011
8.30-12.30
Seconda Sessione
Moderatori: Angela Venturino (Varazze), Giuseppe Bellelli (Monza)
- I disturbi psichici sono un problema del riabilitatore? Inquadramento epidemiologico del problema
Giuseppe Bellelli (Monza)
- Il paziente che non collabora: presentazione di un caso clinico
Sara Fascendini (Bergamo)
- Umore, energia e comportamento: opzioni di trattamento farmacologico e non farmacologico
Simona Gentile (Cremona)
- Il terapista della riabilitazione, i deficit cognitivi e i disturbi del tono dell´umore
Michela Bozzini (Cremona)
- Il terapista occupazionale, i deficit cognitivi e i disturbi del tono dell´umore
Alessia Tafani (Roma)
10.00-11.00 Coffee Station
 
14.00-18.00
Terza Sessione
Moderatori: Gianbattista Guerrini (Brescia), Marcella Pevere (Vicenza)
- Introduzione
Bruno Bernardini (Rozzano)
- La Riabilitazione in RSA
Lorenzo Panella (Vercelli)
- La ginnastica residenziale
Andrea Imeroni (Torino)
- La qualitá di vita nelle RSA
Paola Sconfienza (Firenze)
- Il paziente terminale non oncologico
Fulvio Zegna (Firenze)
- La comunicazione ed il bisogno educazionale
David Simoni (Firenze)
- Discussione e conclusioni
Gianbattista Guerrini (Brescia)
 
16.30-16.45 Coffee Break
 
18.00
Verifica dell'apprendimento e chiusura del Corso

7° CORSO PER PSICOLOGI
PERCORSO DI CURA PERCORSO DI VITA: LA DIMENSIONE PSICOLOGICA, DALLE CURE PRIMARIE ALL'END OF LIFE

Firenze, Palazzo degli Affari, 1-2 dicembre 2011
 
PROGRAMMA
 
GIOVEDÍ 1° DICEMBRE 2011
SALA VIOLA
9.00-9.30
Saluto del Presidente SIGG e dei Coordinatori del Corso
9.30-11.00
Prima Sessione
LA PSICOLOGIA DELL'INVECCHIAMENTO ALL'INTERNO DELLE CURE PRIMARIE: TRA PREVENZIONE E CURE
Moderatori: Maria Chiara Cavallini (Firenze), Manuela Zambianchi (Bologna)
- Invecchiamento di successo: la longevitá: prospettive di prevenzione primaria
Rossana De Beni (Padova)
- Cronicitá e pluripatologia dell´anziano nella rete dei servizi delle cure primarie
Alessio Nastruzzi (Firenze)
- Dove la Psicologia nel percorso di cura: nella continuitá l´integrazione
Emanuela Bavazzano (Firenze)
- Identitá e processo di invecchiamento
Anna Maria Loiacono (Firenze)
- Discussione
 
11.00-13.00
Seconda Sessione
TAVOLA ROTONDA
PERCORSI DI CURA DELL'ANZIANO: QUALI GLI APPROCCI PSICOLOGICI PSICOTERAPICI?
Moderatore: Guido Gori (Firenze)
Partecipano: Corrado Bogliolo (Firenze), Lorenzo Cionini (Firenze), Nicoletta Collu (Firenze), Rita Pezzati (Lugano), Rosalba Raffagnino (Firenze), Pietro Vigorelli (Milano)
 
SALA AZZURRA
14.20-17.00
Sessione comune
(Corso Assistenti Sociali, Corso Psicologi, Corso Infermieri, Corso Riabilitazione)
LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE COMPLESSO
Discussione di un caso clinico
Moderatori: Emanuela Bavazzano (Firenze), Bruno Bernardini (Rozzano), Tiziano Vecchiato (Padova), Ermellina Zanetti (Brescia)
- Presentazione del caso clinico
Marco Pagani (Milano)
- Il punto di vista dell´infermiere
Ermellina Zanetti (Brescia)
- Il punto di vista dello psicologo
Emanuela Bavazzano (Firenze)
- Il punto di vista dell´assistente sociale
Tiziano Vecchiato (Padova), Claudio Pedrelli (Scandiano), Cristina Braida (Caorle).
- Il punto di vista del fisioterapista
Marco Baccini (Firenze)
- Discussione e conclusioni
Conduce: Bruno Bernardini (Milano)
 
VENERDÍ 2 DICEMBRE 2011
SALA VIOLA
9.00-10.30
Terza Sessione
VALUTAZIONE, DIAGNOSI E PROSPETTIVE DI INTERVENTO PSICOLOGICO
Moderatori: Paola Beffa Negrini (Milano), Rosalba Raffagnino (Firenze)
- Invecchiamento e psicopatologia dell´anziano
Rabih Chattat (Bologna)
- Vissuti depressivi e depressione nell´anziano: tra valutazione, diagnosi e intervento
Alessandra Tognetti (Roma)
- Rapporti tra depressione e demenza nell´anziano
Enrico Mossello (Firenze)
- L´attaccamento nella relazione con la persona affetta da demenza
Rita Pezzati, Barbara Poletti, Laura Carelli (Lugano, Milano, Como, Bergamo)
- Discussione
 
10.30-12.00
Quarta Sessione
NEUROPSICOLOGIA DELL'INVECCHIAMENTO
Moderatori: Alberto Baroni (Firenze), Maria Pia Viggiano (Firenze)
- Il neuroimaging e i correlati neuropsicologici
Annapaola Prestia (Brescia)
- La riabilitazione neuropsicologica dell´anziano certezza o possibilitá?
Maria Grazia Inzaghi (Milano)
- Neuropsicologia e riabilitazione motoria nell´anziano
David Simoni (Firenze)
- Valutazione neuropsicologica in sede peritale: la tutela dell´anziano fragile
Francesca Gnoato (Padova)
- Discussione
 
12.00-13.00
SESSIONE POSTER CON DISCUSSIONE
INVECCHIAMENTO NORMALE E INVECCHIAMENTO PATOLOGICO
Moderatore: Barbara Bertocci (Siena)
1/P
PROGETTO DI TERAPIA NON FARMACOLOGICA. INTERVENTO DI ATTIVAZIONE E RIMOTIVAZIONE RIVOLTO AD ANZIANI FRAGILI
M. Gotti, S. Cipriani, P. Meli (Firenze)
2/P
IL GRUPPO ABC PER I FAMILIARI DI PERSONE CON DEMENZA. Studio di efficacia su 10 gruppi attivati in Lombardia ed Emilia
M.P. Bareggi , M. Bergamini, R. Ciatti, M.R. Martini, B.E. Pozzoli, S. Scarani, C. Succi Leonelli, F. Tringali, P. Vigorelli (Mombretto di Mediglia, Milano, Varese, Veduggio, Ferrara, Bareggio)
3/P
SOSTENERE IL BENESSERE DELLA TRIADE: ANZIANO, FAMIGLIA, CAREGIVER
R. Bindi, G. Guidotti, F. Ottanelli (Firenze)
4/P
IL GRUPPO DI RICONOSCIMENTO CON LE PERSONE AFFETTE DA DEMENZA: UN EFFETTO INATTESO SUL CONTENIMENTO DEL WANDERING
A. Cocco, S. Sertorio, K. Stoico, P. Vigorelli (Milano)
5/P
CENTRO ESPERTO PER I DISTURBI COGNITIVI - DISTRETTO di PAVULLO AUSL MODENA: LO STATO DELL'ARTE
S. Moscardini, A. Toschi, A. Spanó, A. Franca, C. Lora, L. Peri (Pavullo, Modena)
6/P
UN GRUPPO DI CONVERSAZIONE PER PERSONE CON DEFICIT COGNITIVI BASATO SULL'APPROCCIO CAPACITANTE
S. Sertorio, A. Cocco, K. Stoico, P. Vigorelli (Milano)
7/P
PUÓ UN CORSO SULLA CORRETTA COMUNICAZIONE POTENZIARE I BENEFICI DI UNA STIMOLAZIONE COGNITIVA?
A. Tessari, F. Busonera, M. Formilan, P. Albanese, L. Cacco, E. Tessari, A. Pelizzaro, A. Cester (Dolo)
8/P
LA DISSOCIAZIONE TRA ABILITÁ SINTATTICHE E SEMANTICO-LESSICALI NEI MALATI ALZHEIMER
R. Bolognesi , P. Vigorelli (Venezia, Milano)
 
14.30-16.00
Quinta Sessione
FRAGILITÁ E VITA A CASA: OBIETTIVO POSSIBILE?
Moderatori: Carmen Berrocal Montiel (Pisa), Corrado Guidi (Lucca)
- Dalla fragilitá alla dipendenza funzionale: ruolo dell´ambiente
Stefano Volpato (Ferrara)
- Strategie ambientali nel deterioramento cognitivo
Luisa Bartorelli (Roma)
- Risposte integrate ai bisogni assistenziali complessi degli anziani fragili e dei loro caregiver
Maria Lia Lunardelli (Bologna)
- Fragili senza vergogna
Chiara Nicolini (Padova)
- Discussione
 
16.00-17.30
Sesta Sessione
IL FINE VITA DELL'ANZIANO: I LUOGHI DEL MORIRE E DELLA MORTE
Moderatori: Guido Gori (Firenze), Alessandra Tognetti (Roma)
- La dimensione psico-oncologica nel percorso della malattia
Massimo Rosselli (Firenze)
- La specificitá delle cure palliative nelle persone affette da demenza in fase terminale
Claudia Cantini (Pistoia)
- Implementation of quality indicators in palliative care study. IMPACT
Rabih Chattat (Bologna)
- Senso del vivere e del morire nell´anziano
Leo Nahon (Milano)
- Discussione
 
17.30-18.00
Conclusioni a cura dei Coordinatori del Corso
 
18.00
Verifica dell'apprendimento e chiusura del Corso

6° Corso per Assistenti Sociali
IL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE E I LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA

Firenze, Palazzo degli Affari 30 novembre - 2 dicembre 2011
 
Societá Italiana di Gerontologia e Geriatria
Ordine Assistenti sociali - Consiglio Nazionale
Fondazione Emanuela Zancan onlus
 
PROGRAMMA PRELIMINARE
 
MERCOLEDÍ 30 NOVEMBRE 2011
SALA ROSSA
10.30-11.00
Saluti e introduzione
Marco Trabucchi (Brescia), Silvana Tonon Giraldo (Venezia)
11.00-13.00
Prima sessione
Coordina: Anna Maria Zilianti (Firenze)
Il servizio sociale professionale come livello essenziale di assistenza
Tiziano Vecchiato (Padova)
Approfondimenti e discussione
13.00-14.30 Break
 
14.30-15.30
Seconda sessione
Coordina: Patrizia Lonardi (Legnago)
Le risposte di welfare per le persone anziane nel federalismo
Maurizio Giordano (Roma)
Discussione
 
15.30-17.00
Contributi preordinati
Il Centro Sociale Residenziale a garanzia dei livelli essenziali delle prestazioni
Leonora Biotti (Lastra a Signa)
 
SESSIONE POSTER
- Musicoterapia per ″sentirsi a casa″. L'esperienza alla Residenza Protetta ″Creusa Brizi Bittoni″
Maria Grazia Marcacci (Cittá della Pieve)
- Il laboratorio multicentrico PERSONAlab per la progettazione personalizzata e la valutazione di efficacia
Cinzia Canali (Padova)
- La residenzialitá per gli anziani in Svezia: un esempio di buone prassi
Beatrice Rovai (Firenze)
- Discussione
 
GIOVEDÍ 1° DICEMBRE 2011
9.00-10.30
Terza sessione
Coordina: Luisa Spisni (Firenze)
Il processo professionale di servizio sociale come requisito necessario per garantire LEA efficaci
Nicoletta Stradi (Monfalcone)
Approfondimenti e discussione
 
10.45-13.00
Contributi preordinati
Risposte differenziate per una presa in carico appropriata
Sabrina Zuffanelli (Firenze)
Discussione
Prime considerazioni di sintesi
Silvana Tonon Giraldo (Venezia)
13.00-14.30 Break
 
SALA AZZURRA
14.20-17.00
Sessione comune
(Corso Assistenti Sociali, Corso Psicologi, Corso Infermieri, Corso Riabilitazione)
LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE COMPLESSO
Discussione di un caso clinico
Moderatori: Emanuela Bavazzano (Firenze), Bruno Bernardini (Rozzano), Tiziano Vecchiato (Padova), Ermellina Zanetti (Brescia)
- Presentazione del caso clinico MC
Marco Pagani (Milano)
- Il punto di vista dell´infermiere
Ermellina Zanetti (Brescia)
- Il punto di vista dello psicologo
Emanuela Bavazzano (Firenze)
- Il punto di vista dell´assistente sociale
Tiziano Vecchiato (Padova), Claudio Pedrelli (Scandiano), Cristina Braida (Caorle).
- Il punto di vista del fisioterapista
Marco Baccini (Firenze)
- Discussione e conclusioni
Conduce: Bruno Bernardini (Milano)
 
Il Corso per Assistenti Sociali prosegue in SALA ROSSA con approfondimenti sui lea processo rispetto al tema dell´integrazione
 
VENERDÍ 2 DICEMBRE 2011
SALA ROSSA
9.00-10.30
Quarta sessione
Coordina: Gianna Pasti (Bologna)
La valutazione e il dimensionamento del LEA ″servizio sociale professionale″ nel territorio
Giovanna Faenzi (Firenze)
Approfondimenti e discussione
 
10.45-11.30
Fare valutazione di servizio sociale
Cinzia Canali, Elisabetta Neve (Padova)
Discussione
 
11.30-12.00
Contributi preordinati
L'assistente sociale si interroga sui processi di cambiamento
Susy Cheti Pavan (Albignasego)
Discussione
 
12.00-13.00
Approfondimento
Comunicare e pubblicare i dati del servizio sociale: spunti di riflessione dal Laboratorio Piaci
Silvana Tonon Giraldo (Venezia), Elisabetta Neve (Padova)
 
14.30-16.30
Quinta sessione
Coordina: Fabio Bonetta (Trieste)
Come leggere i Lea in chiave multiprofessionale
Tavola rotonda in collaborazione con l´Associazione Piaci
Partecipano: Antonio Bavazzano, Barbara Bonini, Antonio Panti, Daniele Salmaso
 
16.30-17.00
Conclusioni e proposte per il 2012
Marco Trabucchi (Brescia), Tiziano Vecchiato (Padova), Silvana Tonon Giraldo (Venezia)
 
17.00-17.30
Valutazione dell'apprendimento

Rinnovo parziale del Consiglio Direttivo della SIGG

Elezioni triennio 2012-2014
(dallo Statuto SIGG)
ART. 18 - Nomina dei membri del Consiglio Direttivo
I Soci che desiderano candidarsi per la elezione nel Consiglio Direttivo devono comunicarlo al Presidente almeno 30 (trenta) giorni prima della data delle elezioni (dead line 2 novembre 2011) indicando, sulla base della loro specifica appartenenza, il Settore Scientifico-Disciplinare per il quale presentano candidatura. I loro nomi saranno valutati dal Comitato di Nomina, come da successivo art. 33.
ART. 33 - Il Comitato di Nomina
Il Comitato di Nomina é costituito dal Presidente, dal Presidente Eletto, dal Past-President, dai Coordinatori dei Settori Scientifico-Disciplinari Clinico, di Biogerontologia, di Scienze Sociocomportamentali e di Nursing, nonché dal coordinatore vicario del Settore Scientifico-Disciplinare Clinico.
Il Comitato di nomina ha il compito di raccogliere e proporre la lista dei candidati all´Assemblea dei Soci, in numero di norma superiore ai posti disponibili, secondo le norme stabilite al precedente art. 15 (art. 15: La votazione per la elezione dei Membri del Consiglio Direttivo ha luogo a scrutinio segreto con le modalitá stabilite dal Regolamento interno sulla base di criteri di rappresentativitá e di proporzionalitá rispetto al numero degli iscritti ai diversi Settori Scientifico- Disciplinari. Ogni socio é elettorato attivo e passivo per il solo Settore Scientifico-Disciplinare di appartenenza.). Tale lista sará esposta, insieme all´elenco di altri eventuali candidati, almeno ventiquattro ore prima dell´apertura del seggio elettorale.
 
CONSIGLIO DIRETTIVO 2009-2011
(in scadenza i Consiglieri evidenziati in grigio)
 
Sez. Clinica
1. Niccoló MARCHIONNI (Presidente) PAST PRESIDENT
2. Giuseppe PAOLISSO (Presidente Eletto) PRESIDENTE
3. Massimo CALABRÓ (Coordinatore Sez. Clinica)
4. Gianluigi VENDEMIALE (Coordinatore Vicario)
5. Alberto CESTER (membro)
6. Antonio CHERUBINI (membro)
7. Gianfranco SALVIOLI (membro)
8. Gian Paolo CEDA (membro sez.Clinica)
9. Alberto PILOTTO (membro)
10. Gianbattista GUERRINI (membro)
11. Andrea CORSONELLO (membro sez.Clinica)
12. Walter DE ALFIERI (membro sez.Clinica)
 
Sez. Socio-Comportamentale
13. Luigi FERRUCCI (Coordinatore)
14. Bruno BERNARDINI (membro)
 
Sez. di Biogerontologia
15. Luigi FONTANA (Coordinatore)
16. Patrizio ODETTI (membro)
 
Sez. Nursing
17. Ermellina ZANETTI (Coordinatore)
18. Damasco DONATI (membro)
 
CANDIDATURE
 
Sez. Clinica
Carlo Adriano BIAGINI (Pistoia)
Mauro DI BARI (Firenze)
Nicola FERRARA (Campobasso)
Francesco LANDI (Roma)
Maria Lia LUNARDELLI (Bologna)
Marcello MAGGIO (Parma)
Domenico MAUGERI (Catania)
Gabriele NORO (Trento)
 
Sez. Socio Comportamentale
Angelo BIANCHETTI (Brescia)
 
Sez. di Biogerontologia
Fabrizia LATTANZIO (Ancona)
 
Sez. Nursing
Nicoletta NICOLETTI (Torino)

RAGUS AWARD JACN

Best Original Research Paper of 2011

L´articolo intitolato ″Dietary Pattern and Bone Density Changes in Elderly Women: A Longitudinal Study″ di Claudio Pedone, Nicola Napoli, Paolo Pozzilli, Francesca Flavia Rossi, Fulvio Lauretani, Stefania Bandinelli, Luigi Ferrucci, Raffaele Antonelli Incalzi, apparso nel volume 30:# 2, April 2011, pagg 149-154, é stato premiato con il Ragus Award JACN Best Original Research Paper of 2011.